Giorgio Lainati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giorgio Lainati (Milano, 22 maggio 1958) è un politico e giornalista italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Giornalista per il gruppo Fininvest dal 1984, ha lavorato nelle redazioni di Studio Aperto e del Tg5, ed è stato eletto per la prima volta nel 2001 alla Camera dei deputati nelle liste di Forza Italia. Da allora viene sempre rieletto.

Dal 1998 al 2001 è stato capo ufficio stampa di Forza Italia.

È vicepresidente della Commissione Vigilanza Rai e viene considerato il referente di Silvio Berlusconi per le questioni della comunicazione radiotelevisiva.

Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia[1][2].

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Camera dei Deputati: Composizione del gruppo FORZA ITALIA - IL POPOLO DELLA LIBERTA' - BERLUSCONI PRESIDENTE
  2. ^ L’addio al Pdl (in frantumi), rinasce Forza Italia







Creative Commons License