Giornata internazionale della lingua madre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La giornata internazionale della lingua madre è una celebrazione indetta dall'UNESCO per il 21 febbraio di ogni anno per promuovere la diversità linguistica e culturale e il multilinguismo. Istituita nel 1999, è celebrata dall'anno seguente; nel 2007 è stata riconosciuta dall'Assemblea Generale dell'ONU, contemporaneamente alla proclamazione del 2008 come Anno internazionale dei linguaggi.[1]

Il 21 febbraio è stato scelto per ricordare il 21 febbraio 1952, quando diversi studenti bengalesi dell'Università di Dacca furono uccisi dalle forze di polizia del Pakistan (che allora comprendeva anche il Bangladesh) mentre protestavano per il riconoscimento del bengalese come lingua ufficiale.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (EN) Resolution adopted by the General Assembly, A/RES/61/266, ONU, 16 maggio 2007. URL consultato il 29 marzo 2011.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License