Giotto Ulivi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Don Giotto Ulivi (Borgo San Lorenzo, 1820Campi Bisenzio, 9 febbraio 1892) è stato un presbitero italiano, sacerdote, apicoltore, studioso delle api, cultore dei classici.

Originario di Borgo San Lorenzo, Giotto Ulivi fu pievano di Santo Stefano a Campi dal 26 maggio 1878 alla scomparsa, avvenuta il 9 febbraio 1892.

Personalità di grande cultura e di molteplici interessi, Ulivi fu soprattutto un appassionato studioso di apicultura, a cui diede un grande contributo con opere come il Compendio teorico pratico di Apicoltura razionale (1869 - Firenze, Tipografia Cenniniana); Le api italiche; Vita di Campagna; Considerazioni sulla fecondazione dell'ape Regina; Esame critico delle teorie sulla partenogenesi delle Api e La Manna, mielata e melatica: osservazioni. Fu inoltre fondatore e direttore della rivista "L'Apicultura razionale", edita dal 1882 alla sua scomparsa.

Il suo paese natale lo ha ricordato con l'intitolazione del locale Istituto di istruzione superiore([1]), per tale intitolazione fu presa in considerazione anche la figura di Don Milani.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente








Creative Commons License