Giuseppe D'Alì

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Giuseppe D'Alì
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Luogo nascita Trapani
Data nascita 7 aprile 1832
Luogo morte Trapani
Data morte 19 aprile 1915
Legislatura XVII

Giuseppe D'Alì (Trapani, 7 aprile 1832Trapani, 19 aprile 1915) è stato un imprenditore e politico italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Fu il capostipite della famiglia imprenditoriale trapanese dei D'Alì, proprietaria di saline, navi commerciali, ampi latifondi. Si sposò con Rosalia Chiaramonte Bordonaro. Fu sindaco di Trapani dal marzo 1869 al gennaio 1870.

Fu nominato il 4 dicembre 1890 senatore del Regno d'Italia nella XVII legislatura[1]

Fu cofondatore dello stabilimento enologico Baglio D'Alì (1869), della Società marittima di Trapani (1874), della Banca del popolo di Trapani (1883), della Camera di commercio di Trapani (1885-1886), Società anonima Tramways di Trapani (1889), della Società di navigazione "La Sicania" (1907), della Società italiana esportatrice sali marini (SIES)[2]

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Onorificenze italianemodifica | modifica sorgente

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia

Onorificenze stranieremodifica | modifica sorgente

Commendatore dell'Ordine Imperiale di Francesco Giuseppe (Impero austro-ungarico) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine Imperiale di Francesco Giuseppe (Impero austro-ungarico)

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Scheda sul sito del Senato
  2. ^ Scheda senatore D'ALÌ Giuseppe
Predecessore Sindaco di Trapani Successore Trapani-Stemma.png
Giovan Battista Fardella 1869-1870 Bartolomeo De Vincenzi
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License