Giuseppe Di Bartolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Di Bartolo (Terranova di Sicilia, 1815Palermo, 1865) è stato un architetto italiano nonché docente d'architettura presso il Politecnico di Torino.

Operò in diverse località siciliane dove progettò edifici religiosi, civili e patrizi di grande caratura in stile neorinascimentale. Dai critici dell'epocasenza fonte fu considerato l'"avversario" di Ernesto Basile. Fu il capostipite di una famiglia di ingegneri e architetti molto noti nella zona del gelese.

Operemodifica | modifica sorgente

Tra le numerose opere progettate dal Di Bartolo si ricordano:

  • prospetto principale della chiesa madre di Gela;
  • Palazzo Giusto-Nocera a Gela;
  • Palazzo De Maria a Gela;
  • Palazzo Benintende a Caltanissetta;
  • Palazzo della Provincia a Caltanissetta;
  • Palazzo Sillitti-Bordonaro a Caltanissetta;
  • Palazzo Lanzirotti a Caltanissetta;
  • Palazzo Genuardi a Palermo;
  • Palazzo Cataliotti a Palermo;
  • Cornice interna della chiesa del Gesù a Palermo;
  • Prospetto del Real Teatro di Santa Cecilia a Palermo;
  • Teatro comunale di Vittoria;
  • Cupola della chiesa di San Giovanni Battista (chiesa matrice) a Vittoria;
  • Palazzo muncipale di Gela (non realizzato);
  • Sistemazione prospetti laterali del Teatro comunale (oggi galleria "Luigi Sturzo") di Caltagirone.







Creative Commons License