Giuseppe Ongania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Ongania (Lecco, 23 dicembre 186910 giugno 1911) è stato un ingegnere italiano.

È stato il più giovane sindaco di Lecco,[1] in carica quasi ininterrottamente dal 1897 al 1909 (con una pausa nel 1898). Repubblicano fu sospeso per qualche mese dall'incarico da parte del prefetto di Como nel 1900.

Laureato in ingegneria al Politecnico di Milano nel 1893[2] fu autore di numerose opere pubbliche (doppio incarico di sindaco committente e di progettista oggi si definirebbe un abuso). Fu lui a progettare l'Ospedale Ghislanzoni e il Palazzo Falk. Svolse anche gli incarichi di consigliere d'amministrazione della Banca Popolare di Lecco, presidente del Teatro della Società e consigliere provinciale.

Essendo stato Giuseppe Ongania anche un appassionato alpinista, gli fu dedicata la cresta Ongania sullo Zuccone dei Campelli nella zona del Resegone.[2]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Il Giorno - Lecco - — LECCO — LA CITTÀ di Lecco è in attesa della nomina del c
  2. ^ a b CISUI - Centro Interuniversitario per la storia delle Università italiane
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License