GnuQuartet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gnu Quartet
Paese d'origine Italia Italia
Genere Jazz
Periodo di attività 2005in attività
Strumento Viola, flauto, violino, violoncello
Etichetta CPD, Incipit Records, Bonsai Music
Album pubblicati 3
Studio 3

Il GnuQuartet è un quartetto musicale composto da Raffaele Rebaudengo (viola), Francesca Rapetti (flauto), Roberto Izzo (violino) e Stefano Cabrera (violoncello).

I quattro si sono incontrati nel 2005 al teatro Nazionale di Milano per una serata speciale dedicata al compleanno di Fabrizio De André, dando via al progetto GnuQuartet.

Durante la loro carriera hanno pubblicato tre album: Il diverso sei tu, pubblicato nel 2007 in formato digitale dall'etichetta discografica CPD,[1] in concomitanza con la Giornata Europea delle Persone Disabili, contenente quasi esclusivamente cover di brani di De André interpretate dal gruppo insieme ad alcuni cantanti (Federico Sirianni, Giulia Ottonello, L'Aura, Vittorio De Scalzi);[2] GnuQuartet, uscito in formato digitale nel 2008 per l'etichetta discografica Incipit Records;[3] Something Gnu, pubblicato nell'aprile 2011 dalla Bonsai Music e diffuso su tutto il territorio nazionale.[4]

Il gruppo si è esibito al Concerto del Primo Maggio insieme agli Afterhours nel 2009[5] e insieme ai Baustelle nel 2010.[6]

Nel febbraio 2011 hanno accompagnato i La Crus nell'esibizione del brano Io confesso durante la serata dedicata ai duetti al Festival di Sanremo 2011.

Discografiamodifica | modifica sorgente

Albummodifica | modifica sorgente

  • 2007 - Il diverso sei tu (CPD)
  • 2008 - GnuQuartet (Incipit Records)
  • 2011 - Something Gnu (Bonsai Music)

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Scheda dell'album Il diverso sei tu su itunes.apple.com. URL consultato il 15 giugno 2011.
  2. ^ Scheda dell'album sul sito ufficiale gnuquartet.com. URL consultato il 15 giugno 2011.
  3. ^ Scheda dell'album GnuQuartet su itunes.apple.com. URL consultato il 15 giugno 2011.
  4. ^ Scheda dell'album su lafeltrinelli.it. URL consultato il 15 giugno 2011.
  5. ^ Concerto 1º maggio. Ecco i cantanti che saliranno sul palco in Corriere romano, 29 aprile 2009. URL consultato il 15 giugno 2011.
  6. ^ Biografia sul sito ufficiale. URL consultato il 15 giugno 2011.







Creative Commons License