Goffredo di Amiens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Goffredo d'Amiens
Heiliger Gottfried.jpg

Vescovo

Nascita Moulincourt, 1066
Morte Soissons, 1115
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 8 novembre
Attributi Bastone pastorale

Goffredo di Amiens (Moulincourt, 1066Soissons, 8 novembre 1115) fu abate benedettino e vescovo di Amiens; è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Agiografiamodifica | modifica sorgente

Goffredo nacque nel 1066 a Moulincourt, diocesi di Soissons. Era il terzo figlio di una famiglia nobile. Fin da quando ebbe l'età di cinque anni, suo zio, il vescovo di Soissons, affidò la sua educazione all'abate di Mont Saint Quentin, un monastero vicino Péronne, dove Goffredo divenne monaco benedettino.

Nel 1091 fu ordinato sacerdote dal vescovo di Noyon e poi divenne abate del convento di Nogent, che era in decadenza. Goffredo si impegnò molto nell’opera di restauro materiale e morale dello stesso convento, tanto che l’arcivescovo di Reims avrebbe voluto affidargli la più importante abbazia di Saint-Rémi. Ma egli rifiutò dicendo: «Dio mi proibisce di abbandonare una sposa in povertà, preferendone una ricca!»

Nel 1104 per i suoi meriti fu acclamato vescovo di Amiens dal popolo, dai nobili e dal re. Volle prendere possesso della diocesi molto umilmente, in abiti da pellegrino. Spesso distribuiva i cibi della sua mensa a poveri ed ammalati. Richiamava i nobili alla povertà, invitandoli a partecipare alla messa con abiti meno sfarzosi. Combatté la simonia e le frequenti infrazioni al celibato dei suoi preti. Una donna che conviveva con un sacerdote tentò inutilmente di avvelenarlo.

Fu sempre molto vicino al popolo e alle sue richieste di libertà, quando i cittadini di Amiens tentarono di istituire un libero Comune, Goffredo li appoggiò. Dopo il fallimento di questo tentativo, Goffredo fu malvisto dai feudatari, decise perciò di lasciare il vescovato per entrare nei certosini, perciò partì per incontrare l’arcivescovo suo superiore, ma per strada si ammalò, si rifugiò quindi nell'abbazia di Saint Crépin de Soissons dove morì l'8 novembre 1115 e vi fu sepolto.


Cultomodifica | modifica sorgente

Il Martirologio romano fissa la memoria liturgica l'8 novembre.

Fontimodifica | modifica sorgente

  • (fr) Essai sur Saint Geoffroy, évêque d'Amiens - Guérard – 1843

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Successionimodifica | modifica sorgente

Predecessore Vescovo di Amiens Successore BishopCoA PioM.svg
Gervin
1091 - 1102
1104 - 1115 Enguerrand de Boves
1115 - 1127







Creative Commons License