Goo Goo Dolls

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Goo Goo Dolls
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock[1]
Pop rock[1]
Hard rock[1]
Post-grunge[1]
Periodo di attività 1986in attività
Album pubblicati 13
Studio 10
Live 1
Raccolte 2
Sito web

I Goo Goo Dolls sono un gruppo musicale alternative rock[1] statunitense, formato da John Rzeznik (voce e chitarra), Robby Takac (basso e voce) e Mike Malinin (batteria). Nati come formazione punk rock, matrice di cui conservano la struttura del trio basso, chitarra, batteria e l’approccio nelle metriche dei pezzi più veloci, con il tempo soprattutto grazie all’uso delle accordature non convenzionali di Rzeznik maturano un suono molto personale e sempre curato a livello di produzionesenza fonte.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Hanno inciso 10 album di cui i primi 4 accolti tiepidamente dal pubblico e poco noti fuori dagli Stati Uniti (Goo Goo Dolls, Jed, Hold Me Up, Superstar Car Wash).

È con A Boy Named Goo e il singolo “Name” che nel 1995 la band di Rzeznik emerge infatti dall’anonimato. Dallo stesso album vengono successivamente estratti Naked(esistono due versioni, album e video) e Long way down(presente nel film Twister). L'album poi venderà 2 milioni di copie.

Nel 1996 la band ha registrato una versione del brano I'll Be There For You dei The Rembrandts sigla della famosa sitcom Friends con il testo leggermente cambiato.

Nello stesso periodo il cantante John Rzeznik è vittima di un blocco da scrittore, che lo costringerà a frequentare uno psicologo per recuperare il talento smarrito.

Tre anni dopo nel 1998 John viene contattato per scrivere una canzone come colonna sonora del film City of Angels. I Goo Goo Dolls si fecero così conoscere a livello internazionale con l'album Dizzy Up the Girl con oltre 3 milioni di copie vendute e contenente il singolo Iris: canzone scritta per l'appunto come colonna sonora de La città degli angeli, film interpretato da Meg Ryan e Nicolas Cage. Non erano sicuramente il nome più altisonante tra le band partecipanti alla colonna sonora del film, infatti sono presenti i nomi di Alanis Morissette e U2.

Iris (17 settimane al primo posto)sbaragliò la concorrenza e fece vendere più di 10 milioni di copie al CD "City of Angels Soundtrack". La canzone e di conseguenza la band furono nominati ai Grammy(1999) ma quell'anno "My Heart Will Go On" vinse praticamente tutto.

Da Dizzy Up the Girl furono estratti "Slide" che ebbe enorme successo e ora è un classico della band, "Black Balloon"nominata ai Grammy (2000) anch'esso un classico, "Dizzy" e "Broadway" che durante i live vengono sempre apprezzati.

Nel 2001 esce il primo greatest hits della band, "What I learned about Ego, Opinion, Art & Commerce" con versioni alternative di brani incisi negli album precedenti.

Dopo i tour mondiali che li hanno tenuti impegnati per 3 anni i Goo Goo Dolls rincompaiono sulla scena nel 2002 con un album intitolato Gutterflower. Dall'album vengono estratti tre hits: "Here is Gone", "Big Machine" e "Sympathy". Quest'album viene considerato da critica e fan, il migliore della band per la sua linea dark riguardante i testi e le musice pop/alternative. L'album verrà certificato Oro negli U.S.A. vendento quasi 1 milione di copie.

Il video di "Here is Gone" uno dei più apprezzati dai fan è stato diretto da Francis Lawrence, regista del videoclip "Bad Romance" di Lady Gaga e del film "Io sono Leggenda". Il video è costato più dell'intero album.

Sempre in questo periodo i Goo Goo Dolls suoneranno in Alaska per una trasmissione statunitense "Music in High Places". È stato realizzato un DVD dove la band suona in posti unici al mondo.

Nel 2003 Rzeznik scrive due canzoni per il film "Il pianeta del Tesoro": I'm Still Here(in italiano interpretata da Max Pezzali con il titolo Ci sono anch'io) e Always Know Where You Are.

Il 4 luglio 2004 verrà ricordato e successivamente proclamato Goo Goo Day, questo è dovuto all'incredibile performance che la band ha fatto di fronte a 60,000 persone sotto un diluvio iniziato durante la canzone "Here is Gone". La performance di Iris in questo concerto viene definita da molti come "indimenticabile". La performance è stata immortalata su DVD/CD "Live in Buffalo 04/07/04" che ha venduto circa 1 milione di copie.

Nel 2006 il trio di Buffalo esce ancora con un nuovo album Let Love In, l'album è anticipato dal singolo "Better Days" che diventerà poi una hits della band, successivamente verranno estratti Stay With You e "Let Love In" che entreranno entrambe in top 10. L'album verrà promosso con un tour estivo in compagnia dei Lifehouse e di Colbie Caillat. L'album è successivamente stato certificato Oro. Era in programma l'uscita di un quarto singolo, la ballata "Without You Here" ma la band decise di non estrarre un quarto singolo vista l'uscita di una canzone per il film Transformers. La canzone è "Before It's Too Late" entrata anch'essa in top 10 nonostante nel film sia presente solo la versione strumentale.

Il secondo greatest Hits arriva nel 2007, diviso in due parti, nella prima sono presenti tutti i singoli della band, nella seconda le canzoni meno conosciute con l'aggiunta della demo version di Iris.

Nel 2008 esce "Real" come colonna sonora dei Giochi Olimpici di Pechino.

Nel 2010 esce il nono album, intitolato Something for the Rest of Us, con i singoli Home e Notbroken. L'album non riscuote il successo sperato vendento poco più di 130,000 copie, forse per la scelta errata dei singoli, visto che nell'album sono presenti una ballata potente come "Still Your Song" che è stata richiesta dai fan per essere suonata nei live, "Nothing is Real" un'altra ballata molto orecchiabile, "As I Am" e "Sweetest Lie" che la band suonava in diversi show prima dell'uscita dell'album. Nonostante il flop commerciale dell'album la canzone "Home" entrando al nono posto della top 10 ha allungato il record di 14 canzoni piazzate nella top 10. Record assoluto per una band appartenente per l'appunto ai ragazzi di Buffalo.

Nel giugno 2011 i Goo Goo Dolls tornano con la ballata All That You Are per il film Transformers: Dark Side Of The Moon. Questa è la seconda collaborazione dei Goo Goo Dolls con il regista Michael Bay per la saga Transformers. Nello stesso anno "Iris" torna in top 3 in UK.

Nel 2012 la rivista Billboard piazza al primo posto Iris nella Top 100 1992-2012, Slide al #9 e Name al #24. I Goo Goo Dolls sono l'unica band ad avere tre pezzi in questa classifica.

L'11 giugno 2013 è uscito il loro nuovo album Magnetic, album definito dalla band upbeat, preceduto dal singolo Rebel Beat presente anche nell'episodio finale di Beverly Hills 90210. Il secondo singolo estratto è la romantica Come To Me che è entrata nelle classifiche statunitensi. Nel suo primo week-end l'album ha debuttato al n°8 vendendo 29.000 copie. L'album è stato promosso negli U.S.A. in un tour che ha visto alternarsi sul palco i Goo Goo Dolls con i Matchbox Twenty e in ottobre hanno suonato nel Regno Unito con diversi sold out. A febbraio 2014 è iniziato il tour in Canada e in aprile è previsto un mini-tour di 3 settimane nel quale la band suonerà interamente in acustico chiamato "Otis Midnight Session" in piccoli teatri negli States, queste performance verranno immortalate in un DVD.

I Goo Goo Dolls hanno venduto complessivamente nel mondo più di 10 milioni di copie.

Discografiamodifica | modifica sorgente

Album studiomodifica | modifica sorgente

Goo Goo Dolls in concerto

Concertimodifica | modifica sorgente

Raccoltemodifica | modifica sorgente

Videomodifica | modifica sorgente

  • "There You Are"
  • "I'm Awake Now (Freddy's Dead - Nightmare VI soundtrack)"
  • "We Are The Normal"
  • "Only One"
  • "Flat Top"
  • "Name"
  • "Naked"
  • "Long Way Down"
  • "Lazy Eye (Batman & Robin soundtrack)"
  • "Iris"
  • "Slide"
  • "Dizzy"
  • "Black Balloon"
  • "Broadway"
  • "Here Is Gone"
  • "Big Machine"
  • "Sympathy"
  • "I'm still here (Jim's Theme) - John Rzeznik solo"
  • "Better Days"
  • "Stay With You"
  • "Let Love In"
  • "Before It's Too Late (Sam and Mikaela's Theme)"
  • "Real (AT&T U.S.A. Team Olympic Soundtrack)"
  • "Home"
  • "Notbroken"
  • "All That You Are"
  • "Rebel Beat"
  • "Come To Me"

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d e (EN) Goo Goo Dolls in Allmusic, All Media Network.







Creative Commons License