Gregorio Samaniego

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gregorio Samaniego
Dati biografici
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 1940
Carriera
Squadre di club1
1935-1939 River Plate River Plate [1]
1939 Banfield Banfield 1+ (1)
1940 River Plate River Plate 20 (5)[1]
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gregorio Samaniego (9 maggio 1917) è un ex calciatore argentino, di ruolo attaccante.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Giocava come attaccante; era solitamente impiegato nel ruolo di ala sinistra.[2][3]

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Samaniego fu una delle riserve del River Plate degli anni 1930. Il suo impiego in campionato fu limitato, e trovò spazio in competizioni secondarie (come la Copa de Honor Municipalidad de Buenos Aires).[3][4] Entrò per la prima volta a far parte della rosa del River Plate nella stagione 1935; il suo primo campionato lo vide realizzare due reti, una contro il Talleres de Recoleta il 20 ottobre e una contro il Lanús il 15 dicembre. Nel 1936 realizzò una rete in Copa de Honor (il 5 aprile contro l'Estudiantes di La Plata), e al termine del campionato vinse il titolo di campione d'Argentina. Nel 1937 segnò altre due reti in Primera División, contro il Racing di Avellaneda e contro l'Argentinos Juniors. Nel 1939 giocò per il Banfield: partecipò alla promozione del club dalla seconda alla prima serie,[5] segnando anche una rete contro l'All Boys. Si ritirò nel 1940.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

River Plate: 1936, 1937

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Totale con il River Plate.
  2. ^ (ES) Gregorio Samaniego, winger izq. de River Plate in El Gráfico num. 878, 5 maggio 1936.
  3. ^ a b (EN) Pablo Ciullini, Superclásicos - Boca Juniors vs River Plate - Professional Era, RSSSF. URL consultato il 28 novembre 2011.
  4. ^ (ES) Síntesis del torneo, museodesanlorenzo.com.ar. URL consultato il 28 novembre 2011.
  5. ^ (ES) Rafael Saralegui, Banfield: un ascenso único in La Nación, 7 gennaio 2003. URL consultato il 28 novembre 2011.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • (ES) Diego Estévez; Sergio Lodise, 105. Historia de un siglo rojo y blanco, Ediciones Continente, pp. 268. ISBN 9789507541988.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License