Grolla d'oro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Grolle d'oro)

Le Grolle d'Oro sono uno dei più antichi riconoscimenti per il Cinema italiano.

Il premio, fondato da alcuni tra i più autorevoli critici cinematografici, ha lo scopo di valorizzare il cinema italiano.

A partire dal 1953, sono premiati a Saint-Vincent attori di spicco nel panorama cinematografico italiano come Gina Lollobrigida, Marcello Mastroianni, Gian Maria Volontè, Andrea Checchi, Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Peppino De Filippo, Anna Magnani, Alberto Sordi, Alida Valli, Monica Vitti. E registi del calibro di Federico Fellini, Michelangelo Antonioni, Bernardo Bertolucci, Luchino Visconti, Pier Paolo Pasolini, Ettore Scola, Ermanno Olmi.

Nell'edizione del 1994 - sotto la direzione artistica di Felice Laudadio che l'aveva assunta nel 1990 per mantenerla per 12 anni fino al 2001 - le Grolle d'oro cambiano il loro nome in Premio Saint-Vincent per il cinema italiano.

Dal 2008 le Grolle d'Oro premiano l'eccellenza nel campo della Magia. Sotto la Presidenza di Walter Rolfo, durante il Festival internazionale della Magia di Saint-Vincent, organizzato da Masters of Magic, sono state assegnate ai più importanti illusionisti del pianeta che si sono distinti nell'anno per creatività, carriera e professionalità.

2008: David Berglas – Arturo Brachetti – Silvan

2010: David Blaine – Steve Forte – Bill Kalush

2011: Brett Daniels – Peter Marvey – Cyril Takayama

2012: Uri Geller – René Lavand – Juan Tamariz – The Great Tomsoni

2013: Dynamo - Luis De Matos - Lu Chen

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License