Guglielmo Costantini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guglielmo Costantini
Guglielmo Costantini.jpg
Costantini con la maglia della SPAL.
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Altezza 177[1] cm
Peso 77[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore[1]
Carriera
Squadre di club1
1952-1954 Clodia Clodia  ? (?)
1954-1958 SPAL SPAL 60 (0)
1958-1961 Napoli Napoli 24 (0)
1961-1962 Pisa Pisa 23 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Guglielmo Costantini (Padova, 7 novembre 1934) è un ex calciatore italiano.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Dopo i primi calci tirati nei campetti degli oratori patavini, passa giovanissimo al Clodia per approdare successivamente alla ben più quotata SPAL nel 1954. Difensore elegante, diventa un autentico jolly ricoprendo vari ruoli in difesa e centrocampo. L'esordio in Serie A di Costantini avviene il 30 gennaio 1955 contro la Roma e Paolo Mazza, l'ecclettico presidente della SPAL, si convince che il ventenne Costantini si rivelerà uno degli affari più interessanti della sua carriera. Prima lo promuove definitivamente titolare in luogo del ferrarese Bortolotti e se l'anno successivo, complici alcuni infortuni, le presenze di Costantini in maglia biancoazzurra si diraderanno, nel 1956 tornerà a giocare con più regolarità per poi giocare nel corso del campionato 1957/58 la sua stagione migliore coronata con 30 presenze in Serie A su 34 partite.

A quel punto Mazza si convince che Costantini, che a Ferrara è già entrato nel cuore dei tifosi, deve essere ceduto in cambio di una discreta somma di denaro. L'acquirente è Achille Lauro che lo porta a Napoli dove negli anni si è formata una colonia di ex spallini composta da Bugatti, Morin, Novelli e Di Giacomo. A Costantini, che rimarrà al Napoli per quattro stagioni, l'esperienza partenopea non gioverà come agli altri ex compagni della SPAL e non riuscirà, anche per la responsabilità del riacutizzarsi di vecchi malanni, mai veramente ad inserirsi e chiuderà, nel 1962, anzitempo con il calcio professionistico con il Pisa, al quale la compagine partenopea lo cedette nel mercato invernale; dopo quella stagione ebbe una breve esperienza in Canada, giocando nella locale massima serie con il Toronto Italia[2]. Tenterà anche la carriera di allenatore sedendo su alcune panchine di squadre minori venete tra la quali anche il Rovigo. Costantini ha giocato 83 partite in Serie A.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c Il calcio e il ciclismo illustrato, numero 38, 22 settembre 1960, pagina 15
  2. ^ Guglielmo ‘Nini’ Costantini, difensore ’smile’ nella storia con la Spal, il Napoli, Canada e Polesine polesinesport.it

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License