Guido Carlesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guido Carlesi
Guido Carlesi.JPG
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1966
Carriera
Squadre di club
1956 Nivea-Fuchs Nivea-Fuchs
1957 Bottecchia Bottecchia
Leo-Chlorodont Leo-Chlorodont
1958 Leo-Chlorodont Leo-Chlorodont
1959 Ghigi Ghigi
Molteni Molteni
1960-1962 Philco Philco
1963 Molteni Molteni
1964 Gazzola Gazzola
1965 Springoil Springoil/Filotex Filotex
1966 Filotex Filotex
Nazionale
1960-1962 Italia Italia
 

Guido Carlesi (Collesalvetti, 7 novembre 1936) è un ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 1956 al 1966, conta sette vittorie di tappa al Giro d'Italia e due al Tour de France.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Corridore solido, passista veloce molto forte nelle volate di gruppo (si ricorda su tutti l'arrivo di Milano al Giro del 1962) e capace di difendersi in salita, Carlesi passò professionista nel 1956 e per dieci anni pedalò nell'elite del ciclismo mondiale. Benché non avesse raccolto grandi successi fra i dilettanti, s'impose come ottimo ciclista una volta passato fra i professionisti.

Carlesi si segnalò subito nell'annata di esordio fra i professionisti, vincendo una prova del Trofeo dell'U.V.I., il duro Giro delle Alpi Apuane, e chiudendo al secondo posto il Giro d'Olanda alle spalle di Rik Van Looy (miglior piazzamento di sempre di un italiano in questa corsa a tappe). Di qui in avanti scalò i vertici del ciclismo e raggiunse il suo apice nel 1961, quando fu quinto al Giro e secondo al Tour de France, dietro ad Anquetil ma davanti Gaul.

Carlesi, che era stato soprannominato Il Coppino per la somiglianza a Fausto Coppi, aveva preso dal campionissimo anche una certa passione per la vita scanzonata; il non condurre una vita da atleta al 100% lo portò a bruschi cali di forma e a crisi repentine e inaspettate.

Carlesi concluse la carriera con un buon numero di vittorie e piazzamenti, che avrebbero potuto anche essere di più e più prestigiosi; ma come lui stesso ammise, nel suo modo di concepire la vita, non esisteva soltanto il ciclismo.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Giro delle Alpi Apuane
Gran Premio di Pontremoli
1ª tappa Tour de Romandie
tappa Tour de Normandie
Classifica generale Tour de Normandie
Gran Premio di Cotignola
13ª tappa Giro d'Italia (San Benedetto del Tronto > Cattolica)
13ª tappa, 1ª semitappa Vuelta a España (Bilbao > Castro Urdiales)
Coppa Collecchio
Giro della Provincia di Reggio Calabria
Circuito di Modena
4ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Dunkerque > Dunkerque)
Baasrode
Grand Prix de Bort-Les-Orgnes
Grand Prix de Menton
4ª tappa, 1ª semitappa Mentone-Genova-Roma (Bologna > Poggibonsi)
2ª tappa, 1ª semitappa Gran Premio Ciclomotoristico (Teramo)
Grand Prix de Saint-Raphael
11ª tappa Tour de France (Torino > Juan-les-Pins)
15ª tappa Tour de France (Perpignan > Toulouse)
Giro di Toscana
Circuito di Firenze
Grand Prix de Jeumont
Sassari-Cagliari
1ª tappa Giro di Sardegna (Roma > Civitavecchia)
4ª tappa Parigi-Nizza (Montceau > Saint-Étienne)
13ª tappa Giro d'Italia (Lignano Sabbiadoro > Belluno)
21ª tappa Giro d'Italia (Saint-Vincent > Milano)
Gran Premio di Seregno (valida come decima prova del Trofeo Cougnet)
Grand Prix de Genève
Gran Premio Cemab - Mirandola (valida come terza prova del Trofeo Cougnet)
4ª tappa Giro d'Italia (Campobasso > Pescara)
20ª tappa Giro d'Italia (Moena > Lumezzane)
Circuito di Imola
Gran Premio di San Sisto al Pino
3ª tappa Tour de Suisse (Wohlen > Siebnen)
7ª tappa Tour de Suisse (Château-d'Oex > Berna)
2ª tappa Giro d'Italia (Perugia > L'Aquila)
11ª tappa Giro d'Italia (Palermo > Agrigento)

Altri successimodifica | modifica sorgente

Trofeo Logines (con Alfredo Sabbadin, Ralf Graf, Emile Deams, Silvano Ciampi)

Piazzamentimodifica | modifica sorgente

Grandi Girimodifica | modifica sorgente

1957: 23º
1958: 31º
1959: 8º
1960: 6º
1961: 5º
1962: 9º
1963: 8º
1964: 11º
1965: 36º
1961: 2º
1962: 19º
1963: ritirato (14ª tappa)
1966: ritirato (16ª tappa)
1958: ritirato (14ª tappa)

Classiche monumentomodifica | modifica sorgente

1957: 17º
1958: 10º
1959: 27º
1961: 37º
1962: 7º
1964: 92º
1966: 104º
1958: 27º
1959: 21º
1962: 25º

Competizioni mondialimodifica | modifica sorgente

Karl-Marx-Stadt 1960 - In linea: ritirato
Berna 1961 - In linea: ritirato
Salò 1962 - In linea: 32º

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License