Guido Ferracin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guido Ferracin
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Pugilato Boxing pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria Pesi gallo
Ritirato 15 settembre 1952
Carriera
Incontri disputati
Totali 36
Vinti (KO) 25 (3)
Persi (KO) 8 (3)
Pareggiati 3
 

Guido Ferracin (Villamarzana, 18 gennaio 1926[1]Tagliacozzo, 3 agosto 1973) è stato un pugile italiano.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Pugile dalla grande tecnica, abilissimo nel gioco di gambe e nello schivare i colpi, ebbe il suo punto debole nel non avere un gran "pugno" risolutore e nella fragilità ossea, anche se i tecnici all'epoca della conquista della corona europea pronosticavano un suo prossimo approdo ai vertici mondiali della categoria.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Ottimo dilettante, non può partecipare ai Giochi Olimpici a causa della seconda guerra mondiale.

Passa al professionismo nel 1946, allievo del maestro "Nando" Strozzi prima a Rovigo poi a Ferrara, e conquista al suo esordio - avvenuto nella città estense il 23 settembre - il titolo di Campione Italiano dei Pesi gallo contro Amleto Falcinelli e lo difende poi vittoriosamente contro Ulderico Sergo, Corrado Conti, Angelo Caimi e a Roma contro l'idolo locale Alvaro Nuvoloni.

Dopo due anni di incontri nazionali, arriva al titolo europeo il 22 febbraio 1948, battendo ai punti a Manchester il campione inglese Peter Kane, ex campione mondiale dei pesi mosca. Difende vittoriosamente il titolo nella rivincita, disputatasi qualche mese più tardi, sempre a Manchester, per K.O. tecnico alla 5ª ripresa. Perde quindi il titolo a Barcellona un anno dopo ad opera del pugile spagnolo Luis Perez Romero che era stato in precedenza sconfitto dal suo concittadino, nonché allievo di Strozzi, Enzo Correggioli.

Continua a combattere con grande assiduità, contendendo senza successo a Roma, il 17 dicembre 1949, al picchiatore capitolino Alvaro Cerasani, il titolo italiano dei Pesi piuma.

Sofferente alle mani, che si fratturavano facilmente, Ferracin si ritira ancora molto giovane, a 26 anni, dopo essere stato sconfitto dal futuro campione d'Europa dei Pesi piuma, il belga Jean Sneyers, in un incontro sostenuto a Liegi il 15 settembre 1952.

Dopo il ritiromodifica | modifica sorgente

Trasferitosi a Vigevano nel 1955, diviene insegnante di pugilato presso la locale Accademia Pugilistica.

Muore per infarto il 3 agosto 1973, all'età di 47 anni mentre si trovava con la famiglia in vacanza a Tagliacozzo.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Villamarzana ora è comune autonomo, allora faceva parte del territorio comunale di Rovigo







Creative Commons License