Guido Mazzoni (politico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Guido Mazzoni
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Figline Valdarno
Data nascita 10 aprile 1912
Data morte 9 agosto 2001
Professione politico
Partito Partito Comunista Italiano
Legislatura Deputati della IV Legislatura della Repubblica Italiana
Gruppo Partito Comunista Italiano
Collegio Firenze

Guido Mazzoni (Figline Valdarno, 10 aprile 19129 agosto 2001) è stato un politico italiano, consigliere comunale e segretario della Federazione comunista fiorentina. Dette un giudizio critico sulla legge elettorale sugli apparentamenti.[1]

Il 5 luglio 1951 fu eletto consigliere per il Consiglio comunale di Firenze, nelle liste del Partito Comunista Italiano[2]e ricoprì tale carica anche nell'elezione del 28 maggio 1956.[3]

Fu uno dei fondatori dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, il 24 ottobre 1953.

Nel 1963 fu eletto deputato per la IV Legislatura nel Collegio di Firenze.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Nota n.56 a pag. 593 de Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in ItaliaIstituto Storico della Resistenza in Toscana, La Toscana nel secondo dopoguerra, a cura di Pier Luigi Ballini. Luigi Lotti, Mario G.Rossi–Introduzione di Guido Quazza, by Franco Angeli, s.r.l. Milano, 1991: Un giudizio [..]critico nei confronti della legge elettorale sugli “apparentamenti” veniva espresso [da] [..] Guido Mazzoni, nella seduta del 5 luglio 1951, ora in G.Mazzoni “Due anni di amministrazione democristiana in Palazzo Vecchio. Scritti e discorsi”, Firenze, Rinascita toscana, 1953, pp.11-21.
  2. ^ V. nota prec., pagina 677: Mazzoni Guido, funzionario politico
  3. ^ V. Nota prec., pag.681







Creative Commons License