Gustavo di Thurn und Taxis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gustavo Francesco Maria di Thurn und Taxis (Dresda, 22 agosto 1888Monaco di Baviera, 30 aprile 1919) è stato un politico tedesco.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Gustavo era figlio del principe Francesco di Thurn und Taxis (1852-1897) e della contessina Theresia Grimaud d'Orsay; suoi nonni paterni erano Massimiliano Carlo di Thurn und Taxis, già capo del casato principesco dei Thurn und Taxis, e Mathilde Sophie zu Oettingen-Oettingen und Oettingen-Oettingen (1816-1886).

Gustavo si laureò in filosofia all'Università di Tubinga e partecipò alla prima guerra mondiale come tenente nel corpo d'armata del generale bavarese Hermann Mertz von Quirnheim; dopo la guerra fece parte della Thule Gessellschaft, un'associazione di estrema destra.

Fece parte del partito conservatore e appoggiò coloro che volevano abbattere la repubblica bavarese, tra i quali il Gustav von Kahr, Otto von Lossow e professor Ernst Berger con il quale tenne un discorso al Liutpold-Gymansium. Quando il monarchico austriaco Anton Graf von Arco auf Valley uccise Kurt Eisner si scatenò una violenta rappresaglia popolare anti-nobiliare durante la quale Gustavo venne assassinato a colpi di baionetta da una folla di soldati inferociti.

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Cavaliere dell'Ordine de Parfaite Amitié - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine de Parfaite Amitié
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License