Henrique Rosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henrique Pereira Rosa

Henrique Pereira Rosa (Bafatá, 18 gennaio 1946Oporto, 15 maggio 2013) è stato un politico guineense, Presidente ad interim della Repubblica della Guinea-Bissau dal 2003 al 2005.

La sua presidenza si è protratta dal 28 settembre 2003 al 1º ottobre 2005, in seguito ad un colpo di stato militare avvenuto il 14 settembre 2003, che depose il presidente Kumba Ialà, dopo i colloqui avvenuti tra dirigenti politici, società civile e la Commissione Militare per il ritorno all'ordine Democratico e Costituzionale, il cui leader era Veríssimo Correia Seabra.

Il principale obiettivo della presidenza Rosa fu l'organizzazione di elezioni che riportassero il paese nell'ambito delle regole democratiche e costituzionali. Tale risultato fu raggiunto nel marzo 2004, con l'indizione di elezioni politiche libere. Le elezioni presidenziali si tennero nei mesi di giugno e luglio 2005, in modo democratico e trasparente. Queste ultime furono vinte dall'ex presidente João Bernardo "Nino" Vieira.

Durante i due anni al potere, il suo governo è riuscito a garantire un notevole livello di stabilità politica e un notevole sviluppo sul piano dei diritti umani.

Lasciò il potere nelle mani del presidente Vieira il 1 ottobre 2005.

Si è presentato come candidato indipendente alle elezioni presidenziali del 2009, classificandosi terzo al primo turno con il 22,94%, rimanendo quindi escluso dal ballottaggio[1].

È deceduto in Portogallo nel 2013 all'età di 67 anni a seguito di un tumore polmonare[1].

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Bissau ex-transition leader Rosa dies in Portugal (en) Starafrica.com







Creative Commons License