Indice nazionale dei prezzi al consumo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L’indice nazionale dei prezzi al consumo (IPC) misura il rincaro dei beni di consumo (beni e servizi) più rappresentativi per le economie domestiche svizzere. Si considera la popolazione media, in modo da ottenere anche un valore «veritiero». Per misurare l’andamento dei prezzi viene definito un paniere tipo, che contiene circa 1050 beni e servizi. Questi sono ponderati in base alla loro quota nel budget delle economie domestiche.

L’IPC viene rilevato dall’Ufficio federale di statistica.

Basi legalimodifica | modifica sorgente

Le basi legali per l’indice nazionale dei prezzi al consumo sono costituite dalla legge del 9 ottobre 1992 sulla statistica federale (RS 431.01)[1] e dall’ordinanza del 30 giugno 1993 sull’esecuzione di rilevazioni statistiche (RS 431.012.1)[2].

Tipo di rilevazionemodifica | modifica sorgente

L’IPC è una rilevazione campionaria, realizzata direttamente nei punti vendita, per telefono, su Internet, per posta o mediante dati scannerizzati. Ogni mese vengono rilevati 50'000 prezzi in circa 3000 punti vendita. La partecipazione alla rilevazione è obbligatoria.

Realizzazionemodifica | modifica sorgente

L’IPC viene rilevato dal 1914. Negli anni 1939, 1966, 1977, 1982, 1993, 2000, 2005 e 2010 sono state effettuate ampie revisioni con una nuova base. Attualmente la rilevazione si svolge ogni mese nelle prime due settimane del mese (eccezione: rilevazione dei prezzi per olio da riscaldamento e carburante nella prima e terza settimana del mese).

Composizione del paniere tipomodifica | modifica sorgente

Il paniere tipo dell’IPC 2012 è composto come segue[3]:

Gruppo principale Percentuale
Prodotti alimentari e bevande analcoliche 10,306
Bevande alcoliche e tabacchi 1,761
Indumenti e calzature 4,084
Abitazione ed energia 26,156
Mobili, articoli e servizi per la casa 4,752
Sanità 14,632
Trasporti 10,833
Comunicazioni 2,937
Tempo libero e cultura 9,563
Insegnamento 0,676
Ristoranti e alberghi 8,843
Altri beni e servizi 5,457

Trattandosi esclusivamente del «consumo privato», non sono inclusi le imposte, l’assicurazione di responsabilità civile e i premi delle casse malati. Di conseguenza, vengono rilevati ad esempio i prezzi dei medicamenti, ma non i premi delle casse malati.

Importanza dell’IPCmodifica | modifica sorgente

L’IPC è molto importante per fornire informazioni per:

  • Comportamento in materia di consumo: scelta tra risparmio e consumo
  • Istituzioni pubbliche (assicurazioni sociali, Confederazione, Cantoni e Comuni): politica congiunturale e dibattito sul rincaro → adeguamento di budget, rendite e premi
  • Imprese: valutazione della situazione economica
  • Economie domestiche private: scelta tra risparmio e consumo
  • Banca nazionale svizzera: politica monetaria inflazione

Note e fontimodifica | modifica sorgente

  1. ^ RS 431.01 Legge del 9 ottobre 1992 sulla statistica federale (LStat)
  2. ^ RS 431.012.1 Ordinanza del 30 giugno 1993 sull’esecuzione di rilevazioni statistiche federali (Ordinanza sulle rilevazioni statistiche)
  3. ^ Ufficio federale di statistica (UST), Indice nazionale dei prezzi al consumo - Ponderazione 2012, Neuchâtel 2012

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License