Ivo Vinco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ivo Vinco (Bosco Chiesanuova, 8 novembre 1927) è un basso italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Studiò prima al Liceo Musicale di Verona, quindi all'Accademia del Teatro alla Scala di Milano con Ettore Campogalliani. Debuttò nel 1954 a Verona come Ramfis nell'Aida. Apparve successivamente nei maggiori teatri italiani: Milano, Roma, Napoli, Torino, Venezia, Bologna, Palermo, Parma, Firenze.

All'estero cantò a Vienna, Monaco di Baviera, Berlino, Amburgo, Mosca, Parigi, Monte Carlo, Barcellona, Lisbona, Spalato, Città del Messico, Buenos Aires, New York (Metropolitan), Chicago, San Francisco.

Si esibì in gran parte dei ruoli più importanti del repertorio dell'opera italiana: Don Basilio (Il barbiere di Siviglia), Oroveso (Norma), Raimondo (Lucia di Lammermoor), Sparafucile (Rigoletto), Ferrando (Il trovatore), Fiesco (Simon Boccanegra), Padre Guardiano (La forza del destino), Grande Inquisitore (Don Carlo), Alvise (La Gioconda).

È stato sposato col mezzosoprano Fiorenza Cossotto, dalla quale ha avuto il figlio Roberto. Suo nipote Marco Vinco è anche cantante.

Discografiamodifica | modifica sorgente

Incisioni in studiomodifica | modifica sorgente

Registrazioni dal vivomodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 50405495








Creative Commons License