Javier Sotomayor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Javier Sotomayor
Javier Sotomayor 2009.jpg
Javier Sotomayor nel 2009.
Dati biografici
Nome Javier Sotomayor Sanabria
Nazionalità Cuba Cuba
Altezza 195 cm
Peso 82 kg
Atletica leggera Atletica leggera
Dati agonistici
Specialità Salto in alto
Record
Alto 2,45 m Record mondiale (1993)
Alto indoor 2,43 m Record mondiale (1989)
Società Adidas
Carriera
Nazionale
1983-2001 Cuba Cuba
Palmarès
Giochi olimpici 1 1 0
Mondiali 2 2 0
Mondiali indoor 4 1 1
Giochi panamericani 3 0 0
Campionati CAC 2 0 1
Universiade 1 0 0
Mondiali juniores 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 14 novembre 2011

Javier Sotomayor Sanabria (Limonar, 13 ottobre 1967) è un ex atleta cubano, specializzato nel salto in alto e attuale detentore dei record del mondo maschili outdoor e indoor in questa disciplina.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Il 23 luglio 1993 a Salamanca stabilì il record mondiale saltando 2,45 metri. Il 4 marzo 1989 a Budapest realizzò il record mondiale indoor con 2,43 metri. Nel 1997 divenne campione del mondo di salto in alto.

A Barcellona vinse la medaglia d'oro ai Giochi olimpici del 1992.

Il 4 agosto 1999 venne annunciata la sua positività alla cocaina dopo un controllo in occasione della sua vittoria ai Giochi panamericani. La IAAF lo sospese per 2 anni ma, dopo una lunga battaglia legale condotta dal presidente della federazione cubana d'atletica, Alberto Juantorena, la pena fu ridotta della metà per "circostanze eccezionali", vale a dire l'immensa carriera di Sotomayor e l'infinità di controlli negativi a cui si era sottoposto. Rientrato in gara si aggiudicò la medaglia d'argento ai Giochi olimpici del 2000, superato dal russo Sergej Kljugin per 3 centimetri (235 contro 232).

Annunciato il ritiro dalle competizioni l'11 ottobre 2001, fu successivamente (il 10 gennaio 2002) squalificato a vita per una seconda positività riscontrata nel meeting di Tenerife il 14 luglio 2001 al nandrolone.[1]

Sotomayor ha avuto una netta predominanza nella storia del salto in alto. Tra i 24 salti più alti di tutti i tempi, 17 sono suoi; ha saltato oltre i 2,40 metri più di ogni altro atleta.[2]

L'ultima volta che superò i 2,40 metri fu il 25 marzo 1995 ai Giochi panamericani che si svolsero a Mar del Plata, Argentina. Da allora nessuno è salito oltre 2,40 m, misura raggiunta all'aperto dal russo Vjačeslav Voronin il 5 agosto 2000 e dal qatariota Mutaz Essa Barshim il 1º giugno 2013, e al coperto dallo svedese Stefan Holm il 6 marzo 2005 e da un altro russo, Ivan Uchov, il 25 febbraio 2009. Solo il 4 luglio 2013 l'ucraino Bohdan Bondarenko riesce a raggiungere i 2,41 m, sfiorando solo l'impresa di raggiungere Sotomayor.[3]

Record nazionalimodifica | modifica sorgente

Senioresmodifica | modifica sorgente

Progressionemodifica | modifica sorgente

Javier Sotomayor a Pechino 2008.

Salto in altomodifica | modifica sorgente

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2001 2,30 m Grecia Rethymno 1-7-2001 15º
2000 2,32 m Australia Sydney 24-9-2000 11º
1999 2,34 m Francia Saint-Denis 3-7-1999
1998 2,37 m Venezuela Maracaibo 20-8-1998 -
1997 2,37 m Grecia Atene 6-8-1997 -
1996 2,33 m Stati Uniti Atlanta 18-5-1996 -
1995 2,40 m Argentina Mar del Plata 25-3-1995 -
1994 2,42 m Spagna Siviglia 5-6-1994 -
1993 2,45 m Spagna Salamanca 27-7-1993
1992 2,36 m Svizzera Zurigo 19-8-1992 -
Germania Eberstadt 4-7-1992
1991 2,40 m Francia Saint-Denis 19-7-1991 -
1990 2,36 m Spagna Jerez 3-9-1990 -
1989 2,44 m Porto Rico San Juan 29-7-1989
1988 2,43 m Spagna Salamanca 8-9-1988
1987 2,37 m Grecia Atene 20-6-1987 -
1986 2,36 m Cuba Santiago 23-2-1986 -
1985 2,34 m Cuba L'Avana 20-3-1985 -
1984 2,33 m Cuba L'Avana 19-5-1984 -
1983 2,17 m - - -

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Le migliori prestazioni nel salto in alto maschile dal 1976 ad oggi: i salti di Sotomayor sono indicati in rosso.
Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1983 Campionati CAC Cuba L'Avana Salto in alto Bronzo Bronzo 2,17 m
1985 Mondiali indoor Francia Parigi Salto in alto Argento Argento 2,30 m
Campionati CAC Bahamas Nassau Salto in alto Oro Oro 2,30 m Record dei Campionati
1986 Mondiali juniores Grecia Atene Salto in alto Oro Oro 2,25 m
1987 Mondiali indoor Stati Uniti Indianapolis Salto in alto 2,32 m
Giochi panamericani Stati Uniti Indianapolis Salto in alto Oro Oro 2,32 m
Mondiali Italia Roma Salto in alto 2,29 m
1989 Mondiali indoor Ungheria Budapest Salto in alto Oro Oro 2,43 m Record mondiale
Campionati CAC Porto Rico San Juan Salto in alto Oro Oro 2,44 m Record dei Campionati
Universiade Germania Ovest Duisburg Salto in alto Oro Oro 2,34 m
1991 Mondiali indoor Spagna Siviglia Salto in alto Bronzo Bronzo 2,31 m
Giochi panamericani Cuba L'Avana Salto in alto Oro Oro 2,35 m
Mondiali Giappone Tokyo Salto in alto Argento Argento 2,36 m
1992 Giochi olimpici Spagna Barcellona Salto in alto Oro Oro 2,34 m
1993 Mondiali indoor Canada Toronto Salto in alto Oro Oro 2,41 m
Mondiali Germania Stoccarda Salto in alto Oro Oro 2,40 m Record dei Campionati
1995 Mondiali indoor Spagna Barcellona Salto in alto Oro Oro 2,38 m
Giochi panamericani Argentina Mar del Plata Salto in alto Oro Oro 2,40 m
Mondiali Svezia Göteborg Salto in alto Argento Argento 2,37 m
1996 Giochi olimpici Stati Uniti Atlanta Salto in alto 11º 2,25 m
1997 Mondiali Grecia Atene Salto in alto Oro Oro 2,37 m Record mondiale stagionale
1999 Mondiali indoor Giappone Maebashi Salto in alto Oro Oro 2,36 m
2000 Giochi olimpici Australia Sydney Salto in alto Argento Argento 2,32 m
2001 Mondiali indoor Portogallo Lisbona Salto in alto 2,25 m

Coppe e meeting internazionalimodifica | modifica sorgente

1985

1992

1994

1998

Curiositàmodifica | modifica sorgente

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Premio Principe delle Asturie per lo sport - nastrino per uniforme ordinaria Premio Principe delle Asturie per lo sport
— 1993

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Claudio Colombo, Sotomayor, l'ultimo salto finisce nel nandrolone, Corriere.it, 26 novembre 2001. URL consultato il 2 agosto 2012.
  2. ^ (EN) Toplists High Jump All Time, IAAF.org. URL consultato il 14 novembre 2011.
  3. ^ Atletica, Losanna: Gay vince i 100 in 9"79. Alto: Bondarenko 2,41. Triplo: Donato 5° in La Gazzetta dello Sport, 4 luglio 2013. URL consultato il 5 luglio 2013.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License