Jeff Hardy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeff Hardy
Hardy nel 2007.
Hardy nel 2007.
Nome Jeffrey Nero Hardy
Ring name Ingus Jinx
Jeff Hardy
The DareDevil
Willow the Wisp
Wolverine-luzzu
Conquistador Dos
Willow
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Cameron, Carolina del Nord
31 agosto 1977
Altezza dichiarata 188 cm
Peso dichiarato 98 kg
Allenatore Dory Funk jr.
Michael Hayes
Debutto 15 ottobre 1993
Federazione TNA
Progetto Wrestling

Jeffrey Nero Hardy, meglio noto come Jeff Hardy (Cameron, 31 agosto 1977), è un wrestler statunitense, sotto contratto con la TNA.

Jeff è sotto contratto con la Total Nonstop Action Wrestling (TNA). Ha lottato nella World Wrestling Entertainment (WWE) sia nel roster di SmackDown che nel roster di Raw. Per molti anni ha combattuto in tag team assieme a suo fratello Matt, dando vita agli anni d'oro degli Hardys,considerato un tag team con tecnica e mosse aeree ineguagliabili.

Si è imposto anche come singolo, arrivando a vincere sei titoli mondiali (una volta il WWE Championship e due volte il World Heavyweight Championship in WWE, tre volte il TNA World Heavyweight Championship), oltre a vari titoli secondari della federazione completando anche il Triple Crown Championship e il Grand Slam Championship. È inoltre l'unico wrestler assieme a Kurt Angle ad aver vinto i tre titoli principali del panorama del pro-wrestling, ovvero il WWE Championship, il World Heavyweight Championship e il TNA World Heavyweight Championship.

Nella classifica WWE: WWE Top 50 Superstars of all Time Jeff è all' 9º posto scavalcando anche Batista.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Gli inizimodifica | modifica sorgente

Nato nella Carolina del Nord, Jeff ha vissuto un'infanzia normale, in una famiglia benestante, fino alla morte della madre, da cui ha faticato a riprendersi. Jeff sognava, sin da piccolo, di calcare un giorno un ring di wrestling professionistico insieme al suo fratello maggiore Matt. Nell'"attesa" si divertivano ad inventare personaggi e mosse nel giardino di casa loro, fondando una sorta di federazione chiamata TWF (Trampoline Wrestling Federation).

Il loro sogno divenne realtà prima ancora di raggiungere la maggiore età: i due riuscirono a debuttare giovanissimi nel mondo del wrestling professionistico, con Jeff sul ring a soli 16 anni.

Nel 1997, i fratelli Hardy aprono anche una loro personale federazione l'OMEGA, di cui faranno parte anche wrestler come Shannon Moore, Gregory Helms, Joey Mercury e Lita.

Ad ogni approdo dell'allora WWF in North Carolina gli Hardy venivano ingaggiati come jobber, finché, raggiunta una discreta fama, i due entrarono in pianta stabile nella federazione di Vince McMahon.

World Wrestling Federation / Entertainment (1998–2003)modifica | modifica sorgente

The Hardy Boyz (1998-2002)modifica | modifica sorgente

Jeff e suo fratello Matt durante uno show di RAW.

Inizialmente furono allenati da Dory Funk Jr, insieme ad altri wrestler come Kurt Angle, Christian, Test ed A-Train.

Dopo una lunga gavetta nei circuiti minori della WWE e dopo una lunga serie di sconfitte negli show principali della federazione stessa, nel 1998, Jeff ed il fratello riescono ad inserirsi come team in WWE con il nome di Hardy Boyz.

Nel 1999, mentre l'OMEGA chiude i battenti, i fratelli Hardy vincono il loro primo titolo di coppia in WWE, battendo gli APA, Bradshaw & Faarooq.

Negli anni successivi, disputando grandiosi e spettacolari match contro coppie come i Dudley Boyz ed Edge e Christian, diventano uno dei tag team più noti nella WWE, conquistando cinque allori di coppia. Celebri ed indimenticabili, i TLC match disputati contro i team sopra nominati, in cui Jeff dava il meglio di sé, con Swanton da una scala posta 3-4 metri da un tavolo, stupende e molto tecniche mosse con il fratello, e abilità che lo segnavano come un "Super Talento".

Intanto arrivano per Jeff anche delle soddisfazioni nella categoria da singoli, vince tre titoli Hardcore, venendo soprannominato "King of Extreme" per la sua abilità nelle manovre aeree estreme (Swanton Bomb, Leg Drop, MoonSault, Shooting star Press) e poi in seguito formerà con suo fratello Matt e con Lita, il "Team Xtreme".

Inoltre, contemporaneamente al titolo Light Heavyweight, il 12 aprile del 2001, Jeff Hardy riesce a detenere il titolo Intercontinentale strappandolo a Triple H, grazie all'interferenza del fratello Matt, laureandosi più giovane campione Intercontinentale della storia WWE (qualifica che detiene tuttora), ma lo resterà per poco tempo, venendo sconfitto solo quattro giorni dopo dallo stesso Triple H.

Competizione singola (2002–2003)modifica | modifica sorgente

Passa alla storia come più giovane WWE European Champion, perché il 22 luglio del 2002 viene battuto da Rob Van Dam (con cui aveva già disputato numerosi match estremi spettacolari), in un ladder match in cui il titolo veniva unificato con quello Intercontinentale.

Il 22 aprile 2003, Jeff Hardy viene licenziato dalla WWE: sembra che Hardy non avesse superato dei test antidroga, e che abbia rifiutato la riabilitazione in un centro di disintossicazione, offertali a spese della WWE stessa. Inoltre altre voci sostenevano che Jeff avesse perso la voglia di combattere e si presentava sempre in ritardo agli show.[1]

Total Nonstop Action Wrestling (2004–2006)modifica | modifica sorgente

Hardy in TNA nel 2005 con il facepaint glow-in the dark.

Hardy ha debuttato nella Total Nonstop Action Wrestling (TNA) il 23 giugno 2004, nel secondo anniversario dello show, in un match contro il TNA X Division Champion AJ Styles, per il titolo. Inoltre ha debuttato con una nuova theme song "Modest", una canzone cantata da Hardy stesso, e con un nuovo soprannome, "The Charismatic Enigma". Il match finì in un no-contest quando Kid Kash e Dallas interferirono. Hardy ritornò in TNA il 21 luglio e si guadagnò una title-shot per il NWA World Heavyweight Championship. Hardy sfidò l'8 settembre, perdendo, contro l'NWA World Heavyweight Champion Jeff Jarrett. Nel mese di ottobre del 2004, ha vinto un torneo, guadagnando un'altra title-shot per il NWA World Heavyweight Championship il 7 novembre a Victory Road. Hardy è stato sconfitto da Jarrett, a causa delle interferenze di Kevin Nash e Scott Hall. Un mese dopo a Turning Point, Hardy, AJ Styles e Randy Savage sconfiggono Jarrett, Kevin Nash e Scott Hall. Hardy sconfisse Scott Hall in un single match, sostituendo Hector Garza a Final Resolution, il 16 gennaio 2005.

Ad Against All Odds, nel febbraio 2005, Hardy perse contro Abyss in un "Full Mayhem Metal" match per il primo contendente al NWA World Heavyweight Championship. Hardy, restituì il favore, battendo Abyss in un Falls Count Anywhere match a Destination X. Hardy poi iniziò un feud con Raven, sconfiggendolo in un steel cage match a Lockdown. Hardy è stato sospeso dalla TNA dopo che non si è presentato al suo "Clockwork Orange House of Fun" rematch con Raven, presumibilmente a causa di difficoltà durante il viaggio. La sospensione Hardy è stata revocata il 5 agosto, e tornò a Sacrifice circa una settimana dopo, attaccando Jeff Jarrett. Ha combattuto il suo primo match in TNA dopo quattro mesi a Unbreakable dell'11 settembre, perdendo per squalifica contro Bobby Roode, in seguito all'attacco di Jarrett. Per tutta ottobre 2005 Hardy fu coinvolto in una faida con Abyss, Rhino e Sabu. I quattro si affrontarono a Bound for Glory il 23 ottobre, nel quale Rhino vinse schienando proprio Jeff. Nel corso del match, Hardy ha effettuato una Swanton Bomb su Abyss da un'altezza di circa 5.18 m. Più tardi, nella stessa notte, Hardy ha partecipato a una 10-Men Battle Royal per il primo contendente al NWA World Heavyweight Championship, vinta da Rhino. A Genesis, nel mese di novembre, Hardy ha perso contro Monty Brown.

Hardy avrebbe dovuto lottare durante il pre-show di Turning Point, nel dicembre 2005, ma ancora una volta non si è presentato all'evento, probabilmente ancora una volta per problemi di viaggio. Hardy è stato sospeso in seguito e non apparve più in TNA. Nel mese di marzo, aprile e maggio 2006 Hardy è apparso in diversi eventi live della TNA in collaborazione con Dave Hebner e la United Wrestling Federation.

Ritorno in WWE (2006–2009)modifica | modifica sorgente

Intercontinental Champion e riunione degli Hadys (2006–2007)modifica | modifica sorgente

Nell'agosto del 2006 Hardy ha firmato un nuovo contratto con la WWE. Dopo un grandioso debutto a RAW contro il campione WWE Edge, battuto da Hardy per squalifica, il "King of Extreme" ha battuto Randy Orton, grazie all'aiuto di Carlito, guadagnandosi una shot per il titolo Intercontinentale, detenuto da Johnny Nitro. Hardy tuttavia non è riuscito a conquistare il titolo nel match svoltosi ad Unforgiven poiché è stato Nitro ad avere la meglio grazie all'aiuto di Melina. Il 2 ottobre 2006, Jeff Hardy batte Johnny Nitro e, a distanza di 5 anni e mezzo, diventa per la seconda volta campione Intercontinentale. Il 6 novembre 2006, Nitro riconquista la cintura grazie ad una stipulazione NO DQ, posta da Eric Bischoff, tornato General Manager di Raw, one night only; comunque, una settimana dopo, Jeff riprende il titolo al rivale in una puntata di Raw, trasmessa dall'Inghilterra. Nella puntata del 20 novembre Jeff Hardy è stato sfidato da Nitro in un Ladder Match (stipulazione tra le favorite da Jeff), il match è stato pieno di colpi di scena e ha visto trionfare Jeff dopo aver eseguito una powerbomb dalla scala ed un extreme Legdrop.

The Hardys.

In seguito, il suo feud da singolo con Nitro si è evoluto in una faida di tag team, coinvolgendo il fratello Matt e Joey Mercury, contrapponendo in una spettacolare serie di sfide gli Hardy Boyz agli MNM. Le 2 coppie si affronteranno prima a ECW December to Dismember e poi alla Royal Rumble e in entrambi i casi saranno i fratelli Hardy ad avere la meglio.

Il 19 febbraio 2007 perde il Titolo Intercontinentale in favore di Umaga. Due settimane dopo sconfigge Shelton Benjamin e si qualifica per il Money in the Bank Ladder Match in programma a WrestleMania valevole per una title shot per il Titolo del Mondo; Hardy lasciò il match dopo una mossa con la scala che vide coinvolto anche Edge (entrambi erano i favoriti per la vittoria finale) a vincere il match fu Ken Kennedy.

Nella puntata di RAW tenutasi la sera successiva Jeff e Matt vincono una Battle Royal conquistando il World Tag Team Championship. Matt e Jeff riescono a difendere le cinture di coppia con successo a Backlash e Judgment Day contro Trevor Murdoch e Lance Cade e a One Night Stand in un ladder match contro Shelton Benjamin e Charlie Haas; perdono le cinture in favore di Cade e Murdoch nella puntata successiva a One Night Stand. Tentano di riprendersi i titoli di coppia a Vengeance ma vengono sconfitti nuovamente da Cade e Murdoch. Il duo si divide nuovamente, Jeff resta a lottare a RAW, mentre Matt torna a SmackDown

Jeff Hardy come Intercontinental Champion.

Status di main eventer e rilascio (2007–2009)modifica | modifica sorgente

Jeff diventa il primo sfidante al titolo intercontinentale detenuto da Umaga, ma a Great American Bash viene sconfitto dal samoano. Nel corso della puntata di RAW del 2 settembre, Hardy sconfigge Umaga conquistando il titolo intercontinentale. A Cyber Sunday è in lizza con Shawn Michaels e Mr.Kennedy per il ruolo di sfidante per il titolo WWE detenuto da Randy Orton, ma viene scelto Shawn Michaels; Hardy sfida la stessa sera Mr.Kennedy, perdendo.

A Survivor Series prende parte al classico match ad eliminazione; il suo team, composto da Rey Mysterio, Kane, Triple H e Matt Hardy (che non poté combattere), sconfigge quello di Umaga, Mr. Kennedy, MVP, Finlay e Big Daddy V; il match vide come unici sopravvissuti Triple H e Jeff Hardy. Ad Armageddon Jeff Hardy sconfigge Triple H guadagnando lo status di primo sfidane al titolo WWE di Randy Orton. Alla Royal Rumble 2008 Orton sconfigge Hardy in un match valido per il titolo.

Dopo essersi qualificato per il Money in the Bank Ladder match per WrestleMania XXIV, il 10 marzo 2008 Hardy perde il titolo intercontinentale contro Chris Jericho. Il motivo per cui Hardy ha perso il titolo in favore di Jericho è perché è stato trovato positivo all'anti-doping ed è stato sospeso per 60 giorni dalla WWE;[2] Hardy quindi non ha preso parte parte al Money in the Bank match di WrestleMania.

Hardy è tornato a lottare nella puntata di Raw del 12 maggio, battendo Umaga. Durante la puntata di Raw del 23 giugno 2008 Hardy è stato il secondo wrestler ad effettuare un cambio di brand nell'ambito della Draft Lottery 2008, passando al roster di SmackDown. A SummerSlam 2008 ha perso un match contro MVP a causa dell'interferenza di Shelton Benjamin. A Unforgiven 2008 arriva ad un passo dal titolo WWE nello Scramble Match rimanendo campione fino a un secondo dalla fine quando viene beffato da Triple H. Nell'edizione seguente di Smackdown sconfigge MVP,Shelton Benjamin e The Brian Kendrick in un Fatal-4 Way match. Grazie alla stipulazione, ottiene un match per il WWE Championship a No Mercy contro il campione Triple H. Nel PPV No Mercy, però, Jeff ne esce sconfitto, andando molto vicino alla vittoria. Nelle settimane successive Jeff continua il feud con Triple H, sempre con in ballo il WWE Championship, titolo a cui aspira anche Vladimir Kozlov, wrestler russo fino a quel momento imbattuto. La faida fra i tre lottatori prosegue nelle settimane che precedono Cyber Sunday 2008, PPV interattivo dove gli spettatori possono scegliere le modalità degli incontri e chi vi partecipa. Il match per il WWE Championship è anch'esso soggetto alla votazione degli spettatori, i quali devono scegliere l'avversario del campione in carica Triple H. La scelta è fra un Single Match contro Jeff Hardy, un Single Match contro Vladimir Kozlov, oppure un Triple Threat Match nel quale verrebbero coinvolti entrambi i pretendenti al titolo. Il pubblico sceglie Hardy, che però anche questa volta non riesce a vincere, pur mettendo in seria difficoltà Triple H.

Jeff Hardy come WWE Champion.

Successivamente, Vickie Guerrero propone a Vladimir Kozlov un match con The Undertaker, nel quale se avesse vinto avrebbe ottenuto un title match valido per il WWE Championship con Triple H a Survivor Series 2008. Jeff Hardy non accetta questa proposta e irrompe nel match tra i due, facendo vincere Vladimir Kozlov per squalifica, che di conseguenza ottiene il title match con Triple H. Vickie Guerrero non ritiene che Jeff Hardy è degno di battersi per il titolo massimo, e nel momento in cui glielo dice, scatena in Jeff Hardy un incontrollabile rabbia, che lo porta ad una serie di vittorie importanti. Da qui in avanti Jeff Hardy lotterà con un nuovo attire, dipingendosi il volto, trasformandosi nella sua versione più estrema. Il debutto di questo cambiamento di Jeff avviene nella puntata di SmackDown, svoltasi nel Regno Unito, del 14 novembre 2008, dove Hardy riesce a sconfiggere Undertaker in un Extreme Rules Match. L'ultima vittoria prima del PPV, contro Triple H, gli vale il diritto di far parte del Triple Threat Match contro Vladimir Kozlov e lo stesso Triple H a Survivor Series 2008 per la conquista del titolo WWE. Nella mattinata di domenica sul sito della WWE compare un messaggio dove viene annunciato che Jeff Hardy è stato trovato incosciente nella sua camera la mattina stessa e che non si sa se sarà presente al match (kayfabe). A Survivor Series 2008, Jeff Hardy non si presenta e quindi il match per il WWE Championship viene conteso solo da Triple H e da Kozlov. Verso la fine del match, Vickie Guerrero esce dal backstage annunciando l'entrata di un terzo wrestler nel match, che non è Jeff Hardy, bensì Edge. Edge colpisce Triple H con una spear e in quel momento Jeff Hardy esce dai retroscena colpendo con una sedia Triple H e Vladimir Kozlov, per poi venire colpito da Edge di nuovo con una spear. Edge esegue quindi il pin su Triple H, aggiudicandosi il titolo mondiale. A WWE Armageddon, Jeff Hardy partecipa ad un 3 way match per il WWE Championship, dove partecipano Triple H e il detentore Edge. Ad uscire vincitore è Jeff, che si laurea nuovo campione, Triple Crown Champion e Grand Slam Champion.

Jeff Hardy in stile Extreme.

Al pay-per-view Royal Rumble, Jeff perde il WWE Championship a favore di Edge, a cause del turn heel del fratello, Matt Hardy, con il quale inizia una faida. Il 15 febbraio 2009 durante No Way Out partecipa ad un Elimination Chamber match valido per il WWE Championship. Entra per primo contro, dopo minuti e minuti di mosse aeree e non, con un counter sulla Spear elimina Edge. Successivamente vengono aperte le gabbie di Vladimir Kozlov e Big Show che attaccano violentemente Jeff, che riesce comunque a dare spettacolo come una Swanton Bomb dalla cima di una cella sul gigante, poi Jeff viene eliminato da Undertaker classificandosi terzo. Dopo settimane di provocazione da parte di Matt Hardy, che ammette che l'incidente con i fuochi d'ingresso, l'incidente con l'auto, la distruzione della sua casa, e la morte del cane Jack sono causa sua, così i due iniziano un feud in cui si rispondono a parole e raramente sul ring da lì a Wrestlemania XXV Jeff affronta dei jobber come Dolph Ziggler a Raw e Brian Kendrick nell'episodio 500 di Smackdown in un extreme rules. La faida è al il culmine quando i due si confrontano a Wrestlemania XXV in un Extreme Rules Match, è stato un match spettacolare ed estremo, con voli spettacolari, come quello di Jeff su Matt sui tavoli dei commentatori, e un salto da una scala di 5 metri il quale Matt schiva e costa a Jeff subire un Twist of Fate dal fratello, che porta a casa la vittoria. Al PPV Backlash si tiene la rivincita in un I Quit Match. In questo caso a vincere è il Charismatic Enigma, che ha legato il fratello Matt ad un tavolo ed è salito su una scala, come per tuffarsi su di lui, dopo alcune suppliche Matt cede dando la vittoria al fratello, che esegue comunque la Swanton Bomb sul fratello, dando così fine al feud.

Durante la puntata di SmackDown post Backlash, Jeff Hardy diventa il numero 1 contender al titolo del mondo dei pesi massimi (detenuto da Edge), sconfiggendo Rey Mysterio, Kane e Chris Jericho in un Fatal Four Way Elimination Match. Tuttavia Jeff non riesce a conquistare il titolo a Judgment Day, dove Matt Hardy interferisce durante il match, consegnando così la vittoria al campione Edge. Nell'edizione di SmackDown successiva a Judgment Day, Jeff Hardy sconfigge Edge in un match non valido per il World Heavyweight Title ma con questa vittoria Hardy ottiene il privilegio di scegliere la tipologia del match tra lui ed Edge per Extreme rules. Jeff Hardy sceglie un Ladder Match.

A Extreme Rules riesce a vincere il World Heavyweight Championship battendo proprio Edge, ma al termine del match CM Punk irrompe sul ring e sconfigge un provato Jeff Hardy incassando il Money in the Bank e vincendo il World Heavyweight Title. Il GM di Smackdown Theodore Long sancisce il match di rivincita tra Jeff e CM Punk a The Bash. Qui Jeff Hardy sconfigge CM Punk ma solo per squalifica, non riuscendo così a conquistare il World Title. Nel PPV Night of Champions 2009 Jeff riesce a sconfiggere CM Punk conquistando per la seconda volta il World Heavyweight Championship. La settimana successiva, a SmackDown, difende con successo il suo titolo contro un lanciatissismo John Morrison, ma subito dopo subisce un violento attacco da CM Punk, il quale effettua un turn heel. Nel PPV SummerSlam 2009 Jeff Hardy viene sconfitto da CM Punk in un TLC match, dove a nulla servì una strepitosa Swanton Bomb dalla cima di una scala alta circa 6 metri sul tavolo dei commentatori, perdendo così il World Title. Nel corso di Smackdown del 28 agosto 2009, registrato 3 giorni prima, Jeff ha preso parte ad uno "Steel Cage Match" contro il campione mondiale CM Punk dove, oltre al titolo, era in palio anche il posto di lavoro. Jeff Hardy è uscito sconfitto e per questo ha lasciato la WWE. Infatti questa stipulazione è stata messa in atto per permettere a Jeff di guarire da alcuni acciacchi tra cui un infortunio al collo e due ernie discali nella parte inferiore della schiena.

Ritorno in TNA (2010–presente)modifica | modifica sorgente

Immortal e World Heavyweight Champion (2010–2011)modifica | modifica sorgente

Jeff Hardy in TNA.

Il 4 gennaio Jeff ha fatto un'apparizione nello show di iMPACT! attaccando Homicide. Oltre quella data non si è più visto sulle scene, perché ha problemi giudiziari, ma ha comunque un contratto con la compagnia di Dixie Carter che lo aspetta non appena risolverà i suoi problemi. Nel corso dell'edizione di Impact dell'8 marzo 2010, ricompare attaccando a fine puntata il TNA World Heavyweight Champion AJ Styles. Nella puntata di TNA iMPACT della settimana seguente, Jeff affronta e sconfigge Styles. Due settimane dopo vince uno "Steel Cage Match" insieme a Rob Van Dam e Eric Young. A TNA Lockdown insieme a Rob Van Dam, Abyss e Jeff Jarret sconfigge il team formato da Sting, Desmond Wolfe, James Storm e Robert Roode. La sera successiva perde un match con Rob Van Dam valevole per la title shot del TNA World Heavyweight Champion vinto poi dallo stesso. Successivamente con il proseguire della sua seconda esperienza in TNA, Jeff formerà un nuovo Tag Team assieme a Mr Anderson con il nome di "Enigmatic Assholes", dove il debutto dello stesso avviene ad TNA Slammiversary 2010 dove Hardy ed Anderson sconfiggono i Beer Money. Nella settimana del 17 giugno in un match sancito per determinare il primo sfidante per il TNA World Heavyweight Championship di Rob Van Dam, Hardy pareggia il match per count out assieme a Mr. Anderson e Abyss, a fine match Hardy attacca Abyss dopo che quest'ultimo aveva attaccato Mr. Anderson. A TNA Victory Road 2010 perde un fatal 4-way valido per il TNA World Heavyweight Champion dove a vincere è stato RVD, gli altri due partecipanti erano Abyss e Mr. Anderson. Successivamente Jeff prende parte ad un torneo per decretare i due finalisti per il TNA World Heaviweight Champion lasciato vacante da RVD a causa di un infortunio subito contro Abyss (Kayfabe).

A TNA No Surrender 2010 affronta Kurt Angle per decretare il primo finalista del torneo, in questo match era anche in gioco la carriera di Angle perché se nel caso avesse perso si sarebbe ritirato dal wrestling. Il match finisce in un No Contest. Entrambi quindi passano il turno e si affronteranno in un triple treat match a TNA Bound For Glory 2010 assieme al vincitore dell'altra semifinale, Mr. Anderson.

Jeff Hardy in un house of show del 2010.

A TNA Bound For Glory 2010 Jeff Hardy sconfigge Kurt Angle e Mr. Anderson conquistando il TNA World Heavyweight Championship grazie all'aiuto di Hogan, Eric Bischoff, Abyss e Jeff Jarrett, effettuando quindi il suo primo Turn Heel in carriera da quando è ormai da anni stabilmente un main eventer. La settimana successiva, Jeff entra a far parte degli "Immortals", stable capitanata da Hulk Hogan dove, oltre al Charismatic Enigma, vi appartengono anche Eric Bischoff, Abyss e Jeff Jarrett. Nella puntata di Impact post-Bound For Glory, gli Immortals formano un'alleanza con la Fortune formata da Ric Flair, A.J. Styles, i Beer Money, Kazarian, Rob Terry, Douglas Williams e Matt Morgan. Proprio quest'ultimo, pochi giorni dopo, turna face e si candida come primo sfidante al titolo di campione del mondo.

A TNA Turning Point 2010 quindi, Jeff Hardy difende il titolo dall'assalto di Matt Morgan, riuscendo anche per la prima volta a difendere un titolo assoluto in un pay-per-view. La sera successiva Hulk Hogan presenta un nuovo design della cintura, rinominato Immortal's Championship. Il feud con Morgan continua e i due si affrontano nuovamente a TNA Final Resolution 2010 in un No Disqualification match, dove l'arbitro speciale per l'occasione fu rappresentato da Mr Anderson. Dopo aver effettuato una Twist of Fate sopra una sedia d'acciaio, Hardy batte nuovamente Morgan. A TNA Genensis 2011, perde i titolo contro Mr. Anderson dopo che questi aveva sconfitto Matt Morgan diventando n. 1 Contender. Nell'episodio di Impact del 3 febbraio perde un match per il titolo contro Mr. Anderson a causa dell'intervento del team Fortune che effettuano un turn face ai suoi danni e a tutti gli altri membri del team Immortals. A TNA Against All Odds 2011 diventa di nuovo TNA World Champion battendo Mr. Anderson in un Ladder match. La settimana seguente sconfigge RVD in un match titolato con arbitro speciale Mr. Anderson. Il 3 marzo 2011 durante la puntata di Impact! in North Carolina perde il world title contro Sting.

Nel pay-per-view Victory Road, Jeff Hardy ha perso contro Sting un match per il TNA World Heavyweight Championship in meno di un minuto. Dopo questo incontro, i dirigenti della TNA si sono infuriati letteralmente con Jeff Hardy, che non era in condizioni di combattere il match; si pensa che a causa delle sue condizioni psicofisiche, alterate dall'assunzione di stupefacenti, l'incontro sarebbe stato terminato in poco più di un minuto proprio per cercare di nascondere le condizioni di Hardy alla platea.

Road to Redemption (2011-2012)modifica | modifica sorgente

Una delle spettacolari manovre aeree di Jeff Hardy.

Nella giornata del 23 agosto 2011, Jeff Hardy annuncia tramite Twitter che sarà presente ai tapings di Impact! della TNA, a Huntsville, in Alabama, che si terranno il 25 di agosto. Ritorna invece, negli show televisivi, l'8 settembre in una puntata di Impact!. Jeff ha chiesto scusa per "aver buttato nel cesso mesi della sua carriera", per i suoi problemi e che non vuole il perdono ma solo un'altra chance. Il 15 settembre, 6 mesi dopo lo stop, torna sul ring, sconfiggendo Jeff Jarrett. Nella puntata di Impact! del 6 ottobre esegue una Twist of Fate su Eric Bischoff mentre quest'ultimo lo stava insultando. Ad Impact! del 13 ottobre salva i Beer Money dagli Immortal; dopo, con un po' di perplessità, Bobby Roode e James Storm stringono la mano ad Hardy. A Bound For Glory attacca Jeff Jarrett, scaturendo una rissa fra i due. Da qui inizia una faida con Jeff Jarrett. Nella puntata di Impact! post-pay-per-view Hardy attacca Jeff Jarrett, dopo che quest'ultimo lo aveva criticato. Nella puntata di Impact! del 27 ottobre sconfigge Bully Ray con una Swanton Bomb. A fine match viene attaccato da Jeff Jarrett e Bully Ray, ma Hardy viene salvato da Mr. Anderson, che attacca i due. Inoltre si pensa a un ritorno del tag team fra i due chiamato "Enigmatic Assholes". Nella puntata di Impact! del 3 novembre Hardy e Mr. Anderson hanno sconfitto Jeff Jarrett e Bully Ray. Nella puntata del 10 novembre, invece, Hardy, insieme a Mr. Anderson]e Abyss, sconfigge Jeff Jarrett, Bully Ray e Scott Steiner. A Turning Point Hardy sconfigge per tre volte Jeff Jarrett, a causa dei numerosi rematch richiesti da quest'ultimo. Nel primo ha vinto in sei secondi, nel secondo in 6 minuti e nel terzo in dieci secondi.

Nella puntata di Impact! del 17 novembre Jeff viene interrotto da Karen Jarrett, mentre stava facendo un discorso all'universo TNA. Karen cerca di farsi colpire da Hardy, quando spunta da dietro Jeff Jarrett. Hardy se ne accorge e lo colpisce, facendolo fuggire dal ring. Nella puntata di Impact! del 24 novembre attacca Jeff Jarrett, mentre lo stava prendendo in giro. Poco dopo sono arrivati gli altri componenti degli Immortal, Bully Ray e Christopher Daniels ad attaccare Hardy, ma quest'ultimo viene salvato da A.J. Styles, Mr. Anderson e Rob Van Dam, che mettono in fuga i rivali. Nella stessa sera, nel main event, Jeff Hardy, A.J. Styles, Ken Anderson e Rob Van Dam, con James Storm all'angolo, sconfiggo Bobby Roode, Bully Ray e Christopher Daniels, con Kurt Angle al loro angolo, in un 4 vs. 4 elimination tag team match. I sopravvissuti sono stati A.J. Styles e Jeff Hardy. Inizialmente tale contesa doveva essere un 3 vs. 3, ma a match in corso si sono aggiunti Hardy e Roode. Proprio Roode, a fine match, attacca Hard' e Styles. Nella puntata di Impact! del 1º dicembre Hardy perde, nel main event, contro A.J. Styles e Bobby Roode. Inoltre, il General Manager di Impact! Sting annuncia che Jeff Hardy affronterà Jeff Jarrett nel pay-per-view Final Resolution in uno Steel Cage match; se Hardy vince diventa il primo contendente al TNA World Heavyweight Championship; se invece perde dovrà lasciare la federazione. Nella puntata di Impact! dell'8 dicembre Hardy sconfigge, insieme ad A.J. Styles, Jeff Jarrett e Bobby Roode. A Final Resolution, Jeff Hardy sconfigge Jeff Jarrett, diventando così il primo contendente al TNA World Heavyweight Championship. Nella puntata di Impact! del 15 dicembre Jeff Hardy sconfigge Bully Ray con una Twist of Fate. A fine match viene attaccato da Ray e dal TNA World Heavyweight Champion Bobby Roode.

Nei tapings di Impact! in onda il 22 dicembre, fa coppia con Sting, in uno Street Fight match, sconfiggendo Bobby Roode e Bully Ray. Nei tapings di Impact! in onda il 29 dicembre ha un segmento con Bobby Roode, dove i due vengono alle mani.

Una delle entrate di Jeff Hardy.
Jeff Hardy a Burlington.

Nella puntata di Impact! del 5 gennaio 2012, Jeff Hardy, insieme a James Storm e Abyss, combattono contro Bobby Roode, Bully Ray e Kurt Angle. Il match però finisce in un grosso caos, con scontri da una parte e dall'altra e non prevalgono vincitori. A Genesis, l'8 gennaio, Hardy sconfigge Bobby Roode per squalifica, il titolo così rimane nelle mani di Roode. Nella puntata di Impact! del 12 gennaio 2012 il TNA World Heavyweight Championship è di nuovo in palio, e questa volta se Bobby Roode si facesse squalificare perderebbe il titolo. Hardy, dopo aver eseguito una Twist of Fate e una Swanton Bomb, schiena Roode, ma interviene Bully Ray, che trascina l'arbitro fuori e fa terminare il match in No-contest. Nei tapings di Impact! in onda il 19 gennaio, Jeff affronta James Storm nel ruolo di primo sfidante al TNA World Heavyweight Championship. Il match finisce in No-contest dopo l'attacco di Bully Ray. Nei tapings di Impact! in onda il 26 gennaio, Jeff Hardy e James Storm sconfiggono Bully Ray e Bobby Roode in un Tables Match. Ad Against All Odds Jeff ha partecipato al Fatal-4 Way match per il TNA World Heavyweight Championship, contro Bobby Roode, James Storm e Bully Ray, non riuscendo però a conquistare la corona per un errore di Sting. Nei tapings di Impact! in onda il 16 febbraio ha un'altra opportunità di conquistare il titolo, ma questa volta è Kurt Angle ad impedirglielo. Nei tapings di Impact! in onda il 23 febbraio sconfigge, insieme a James Storm, Kurt Angle e Bully Ray in un No Disqualification match. I due hanno vinto grazie allo schienamento effettuato da Storm, dopo la chokeslam effettuata da Brandon Jacobs su un tavolo. Brandon ha accompagnato Jeff e Storm a inizio match e li ha assistiti da bordo ring. Nella puntata di Impact Wrestling dell'uno Marzo Kurt Angle sfida Jeff Hardy a Victory Road, il motivo di questa sfida è che Angle invidia Jeff Hardy per molte caratteristiche che rendono Jeff popolare e carismatico ma il fatto più umiliante per Angle sta nel fatto che anche suo figlio Cody imiti Hardy nel look e nel comperare molti suo gadget. La settimana seguente Jeff Hardy in coppia con Garret Bischoof battono Kurt Angle e Gunner. Nel pay-per-view Victory Road, Jeff perde contro Kurt Angle dopo che quest'ultimo schiena Hardy in maniera irregolare guadagnandosi la vittoria.

Jeff Hardy nella sua caratteristica entrata nel 2012.

A Impact Wrestling del 29 marzo perde un match contro Mr. Anderson grazie ad una interferenza di Kurt Angle non vista dall' arbitro.A Lockdown Hardy batte Kurt Angle in uno Steel Cage Match.Nella puntata di Impact Wrestling del 19 aprile si disputa un number 1 contender Triple threat match per il TNA World Heavyweight Championship dove Jeff perde contro Mr. Anderson e contro Rob Van Dam con la vittoria di quest'ultimo. A fine match Rob va ad accertasi delle condizioni di Jeff,che si rialza e scambia uno abbraccio sportivo con il vincitore. La Settimana seguente Jeff Hardy e Mr. Anderson vengono scelti da Hulk Hogan come sfidanti per i titoli di coppia detenuti da Samoa Joe e Magnus, perdendo la contesa. Nella puntata del 3 maggio perde contro Rob Van Dam, mentre il 10 maggio perde un Fatal-4 Way vinto da RVD con in gara anche Mr. Anderson e Robert Roode. A Sacrifice, perde contro Mr. Anderson a causa di un errore dell'arbitro. Nella puntata di Impact del 17 maggio però ottiene la sua rivincita. Ad Impact il 31 maggio combatte contro Devon per il TNA Television Championship, ma il match viene interrotto da Robbie E e Robbie T, cacciati poi dal ring dallo stesso Hardy e da Devon. Nella puntata di Impact wrestling del 7 giugno Hulk Hogan annuncia per Slammiversary un Triple Treath match tra RVD, Anderson e Hardy con in palio l'opportunità di concorrere per il World Title da sfruttare nell'episodio di Impact successivo al pay-per-view. A Slammiversary, il 10 giugno, è Anderson ad aggiudicarsi la contesa. Dal 14 giugno Hardy prende parte alle Bound for Glory series 2012, con in palio una nuova title shot per il TNA World Heavyweight Championship da incassare proprio a Bound For Glory. Nel corso del torneo Hardy accumula punti sconfiggendo wrestler del calibro di James Storm, Rob Van Dam, Kurt Angle e Samoa Joe. Il suo punteggio finale gli garantisce l'accesso alle semifinali del PPV No Surrender, nel corso del quale riesce prima a battere Samoa Joe e poi Bully Ray aggiundicandosi quindi il torneo e la possibilità di contendersi, a Bound For Glory, il titolo del campione in carica Austin Aries.

World Champion e abbandono (2012-2013)modifica | modifica sorgente

Jeff Hardy durante la Road of Redemption con dei suoi fans.

Il Charismatic Enigma inizia così un feud proprio con Aries in vista del loro match a Bound For Glory. Dopo svariate provocazioni, Aries colpisce Hardy alle spalle nell'ultima puntata di Impact! prima del PPV, accendendo definitivamente la loro rivalità in vista della resa dei conti. A Bound For Glory però è Hardy a trionfare, aggiudicandosi per la terza volta il TNA World Heavyweight Championship. Il giovedi successivo, ad Impact Wrestling, Jeff cambia il design della sua cintura ma Aries interrompe la celebrazione di Hardy insultandolo e rivendicando un rematch. La settimana successiva difende con successo il titolo contro Kurt Angle, ma al termine del match viene attaccato alle spalle ancora da Aries, in possesso ancora della sua vecchia cintura, ufficializzando così la sua richiesta di rematch per Turning Point. Nella puntata di Impact! del 1 novembre, Hardy sconfigge Robbie E. Il giovedi successivo ha un altro diverbio con Aries, al termine del quale viene sancita la stipulazione della loro nuova resa dei conti, un ladder match. A Turning Point Hardy sconfigge Aries recuperando così anche la vecchia cintura.

Durante la puntata di Impact! del 22 novembre, sconfigge Christian York ma è successivamente attaccato da Bobby Roode, nuovo primo contendente, che reclama un match valido per il titolo a Final Resolution. Il 6 dicembre, sempre ad Impact!, vince un six man tag team match insieme a James Storm e A.J. Styles contro Christopher Daniels, Kazarian e Bobby Roode. Tre giorni più tardi, a Final Resolution, Hardy sconfigge Roode grazie anche all'intervento degli Aces & Eights capitanati da Devon e assoldati da Aries per impedire a Roode di avere la meglio. Al termine del match però lo stesso Hardy viene assalito dalla stable. Il 13 dicembre ad Impact!, in coppia con James Storm, si vendica dell'assalto in un tag team match. La settimana successiva, Hardy concede ad Aries un terzo risolutivo match per contendersi il titolo ma stavolta è Roode ad interferire favorendo il campione in carica e vendicandosi dell'affronto di Aries patito a Final Resolution. Nella puntata del 27 dicembre interviene nel match tra Austin Aries e Bobby Roode buttando fuori dal ring il primo e atterrando con una Twis of Fate il secondo. La settimana successiva, sempre ad Impact!, Hardy è nominato TNA Wrestler of the Year 2012. Sia Aries che Roode contestano l'assegnazione del premio e Hardy, prima di stendere entrambi, annuncia la difesa del suo titolo a Genesis in un Triple Threat Elimination match contro di loro. Il 10 gennaio, Hardy e Storm battono per squalifica Aries e Roode in un tag team match in seguito all'assalto di Aries, con la cintura, ai danni del campione. A Genesis Hardy difende ancora una volta con successo il titolo contro i rivali Roode e Aries.

Il 17 gennaio, ad Impact!, Hardy e Storm battono i Bad Influence (Christopher Daniels e Kazarian) in un Tag Team match. Al termine dell'incontro Daniels, nuovo primo contendente al titolo, attacca Hardy. La settimana successiva, Hardy batte Daniels conservando così la cintura. Dopo il match Tazz, rivelatosi un membro degli Aces & Eights, distrae il campione consentendo a un altro membro della gang di colpirlo alle spalle con una martellata alla gamba, infortunandolo (kayfabe).

Nell'episodio di Impact! del 21 febbraio, Hogan proclama Bully Ray #1 contender al World Heavyweight Title di Hardy, ufficializzando uno steel cage match per Lockdown. Dopo più di un mese Hardy rientra dall'infortunio, introdotto ad Impact! proprio dal suo nuovo avversario Bully Ray. I due vengono interrotti dai Bad Influence, sconfitti poi nel main event in un tag team match. Il 7 marzo, ad Impact!, Hardy sconfigge Austin Aries via DQ per l'interferenza di Matt Morgan, che stende il campione. Subito dopo Bully Ray accorre in suo soccorso allontanando Morgan. A Lockdown, il 10 marzo, Hardy viene sconfitto in uno steel cage match da Bully Ray che conquista il titolo con l'aiuto degli Aces & Eights, rivelando di esserne il Presidente. Il 14 marzo, a Impact!, attacca senza successo gli Aces & Eights insieme a gran parte del roster. La settimana successiva, Hogan sancisce per il main event dell'episodio un Fatal 4-Way tra Hardy, Kurt Angle, Magnus e Samoa Joe con in palio il posto di #1 contender al World Title di Bully Ray. A trionfare è proprio Hardy che schiena Samoa Joe. Nell'episodio di Impact! del 28 marzo, Jeff sfida Bully Ray ma ad intromettersi è Mr. Anderson. Hardy attacca quest'ultimo, ma viene atterrato da tutti gli altri Aces & Eights. A quel punto Samoa Joe, Kurt Angle, Eric Young e Magnus intervengono in suo soccorso mettendo in fuga la gang. Alla fine Jeff cambia idea e sfida Anderson nel main event perdendo via DQ dopo avergli sottratto un martello per poi colpirlo. Bully Ray interviene a recuperare il suo assistito e Hardy annuncia la stipulazione del loro World Title match che si disputerà l'11 aprile: Full Metal Mayhem. La settimana successiva Hardy salva Brooke Hogan dalle grinfie di Bully Ray. L'11 aprile durante l'episodio di Impact!, Hardy fallisce l'assalto al titolo, sconfitto da Bully Ray grazie all'aiuto di un martello passatogli da Tazz. Due settimane più tardi iniziano a circolare le prime voci su di un presunto ritiro di Hardy in seguito all'infortunio riportato durante il match con Ray (kayfabe). Il 30 maggio Jeff Hardy è annunciato a sorpresa da Samoa Joe come suo partner, insieme a Magnus, nel 6-man Tag Team match di Slammiversary contro Wes Brisco, Garett Bischoff e DOC. Tre giorni più tardi, a Slammiversary, i tre hanno la meglio sugli Aces & Eights. Il giovedì successivo, ad Impact!, Hogan sancisce per il main event un ladder match tra Hardy e il campione Bully Ray dove ad essere in palio non è la cintura ma un martello con cui poter colpire l'avversario. La contesa termina in un No Contest quando Ray è messo in fuga da Hardy, in possesso del martello.

La settimana dopo Hardy e Roode si qualificano d'ufficio alle Bound for Glory series per essere stati i vincitori delle due passate edizioni. Successivamente vengono attaccati da Wes Brisco e Garett Bischoff senza successo, ma ad avere l'ultima parola è Roode che colpisce Hardy alle spalle. Il 20 giugno Hardy sconfigge Roode nel suo primo match valido per le Bound for Glory series. Due settimane dopo batte anche Joseph Parks via DQ. Durante l'episodio successivo, ad Impact!, lui e Joseph Parks vengono sconfitti da Samoa Joe e A.J. Styles in un Joker's Wild Tournament Tag Team match. Il 25 luglio viene sconfitto da A.J. Styles. Due settimane dopo sconfigge Samoa Joe. Una settimana più tardi non riesce ad imporsi in un Bound for Glory Series 4-Way Ladder match vinto da Kazarian. Il 29 agosto sconfigge Kazarian. Nell'episodio successivo non riesce ad imporsi nel Last Chance Gauntlet match e, in virtù dei punti raccolti, non si qualifica per per le Final Four delle Bound for Glory series.

Due settimane più tardi sconfigge Manik. Dopo il match Chris Sabin attacca quest'ultimo, ma Jeff Hardy torna sul ring a salvarlo. Il 3 ottobre lui e Manik sconfiggono Chris Sabin e Kenny King. Dopo il match Sabin attacca Hardy e Manik alle spalle ma Austin Aries interviene in loro soccorso e propone un Fatal 4 Way, con in palio l'X-Division Title, per Bound for Glory: Manik vs Hardy vs Aries vs Sabin. Alla fine Hardy corregge ulteriormente il tiro e propone un Ultimate X match. La settimana successiva Hardy è sconfitto da Aries. Dopo il match Samoa Joe interviene a congratularsi con Aries per poi annunciare che sarà il quinto partecipante dell'Ultimate X match di Bound for Glory. Il 20 ottobre a Bound For Glory, Hardy esce sconfitto dall'Ultimate X match vinto da Chris Sabin.

Il 31 ottobre Dixie Carter annuncia un torneo per la riassegnazione di un nuovo titolo mondiale, in seguito alla decisione di A.J. Styles di non voler più difendere il titolo nella federazione. Jeff Hardy figura tra gli otto partecipanti e al primo turno se la vede con Chris Sabin in un Full Metal Mayhem match che riesce ad aggiudicarsi la settimana successiva, qualificandosi per le semifinale dove trionfa su Roode in un table match. Il 19 dicembre viene sconfitto in finale, nel Dixieland match, da Magnus che si laurea nuovo World Heavyweight Champion. Nella puntata del 26 Dicembre Jeff Hardy & Sting vengono sconfitti in un handicap match da Ethan Carter III, Rockstar Spud e i BroMans (Robbie E & Jessie). Al termine del match Hardy comunica a Sting la sua decisione di voler abbandonare la TNA perché stanco dei giochi politici all'interno della federazione, e che sarebbe tornato soltanto se le cose si fossero sistemate (kayfabe).

Willow alter-ego (2014-presente)modifica | modifica sorgente

Dopo settimane di promo, Jeff Hardy fa il suo ritorno a Lockdown il 9 marzo 2014 con la gimmick di Willow, partecipando al Lethal Lockdown nel Team MVP e vincendo contro il Team Dixie. Quattro giorni dopo, ad Impact!, Willow viene sconfitto da Rockstar Spud via DQ per aver colpito il suo avversario con un ombrello, assalendo anche l'arbitro con una Willow of Fate (Twist of Fate). Infine esegue uno Splash dalla scala su Rockstar Spud al termine della contesa. Una settimana più tardi interferisce nel match tra Bobby Lashley e Ethan Carter III, aggredendo quest'ultimo e mettendolo in fuga. Il 3 aprile viene sconfitto, in tag con Bully Ray, da Bobby Roode e Ethan Carter III per essere stato distratto da Rockstar Spud e aver lasciato in inferiorità numerica il suo partner. La settimana successiva partecipa al 10-Man Over The Top Rope Gauntlet Match, con il palio una shot per il titolo, venendo eliminato grazie ad un interferenza di Rockstar Spud. Il 17 aprile sconfigge Ethan Carter III e Rockstar Spud in un Handicap match. Dopo la contesa è tratto in salvo da Kurt Angle dall'assalto dei due.

Vita privatamodifica | modifica sorgente

Jeff Hardy mentre firma vari autografi.

Jeff insieme a suo fratello Matt e al suo amico Shannon Moore conduce il "The Hardy Show", fino ad ora sono state fatte 11 stagioni dove vediamo impegnati i fratelli Hardy e i loro amici nella loro vita personale che si intreccia con la carriera in WWE e TNA.

Hardy è apparso sul 7 febbraio, 1999 episodio di That '70s Show dal titolo "That Wrestling Show", insieme a Matt, come un lottatore non accreditato. Matt Hardy e anche apparso su Il duro più duro all'inizio del 2001, parlando e combattendo con i concorrenti. E 'apparso il 25 febbraio 2002 episodio di Fear Factor per competere contro altri cinque lottatori della world Wrestling Federation.è stato eliminato al primo round.

Nel 2001, Jeff, Matt e Lita sono apparsi sulla rivista Rolling Stone nel 2001 Sports Hall of Fame issue. Nel 2003, Jeff e Matt, con l'aiuto di Michael Krugman, hanno scritto e pubblicato la loro autobiografia The Hardy Boyz: Exist 2 Inspire

Come parte della WWE, Hardy è apparso in molti dei loro DVD, tra cui The Hardy Boyz: Leap of Faith (2001) e The Ladder Match (2007). E 'anche presente nella Total Nonstop Action Wrestling Enigma rilascio: The Best of Jeff Hardy (2005) e Pro Wrestling Insider Ultimate: Hardy Boys - from the backyard to Big Time (2005). In data 29 aprile 2008, WWE pubblicato "Twist of Fate: The Matt and Jeff Hardy Story". Il filmato DVD mostra caratteristiche dei fratelli nell' OMEGA e WWE, e accenna anche brevemente alla prima esecuzione di Hardy con la TNA. Nel dicembre 2009, WWE ha pubblicato un DVD dal titolo : Jeff Hardy: My life, My rules.

Ha un tatuaggio di radici che parte in testa, dietro l'orecchio, e termina alla sua mano. Ha anche altri tatuaggi tra cui un drago che ha fatto per suo padre. è stato anche il primo tatuaggio che ha ottenuto nel 1998. in seguito ha avuto altri tatuaggi tra cui dei simboli cinesi per "pace" e "salute", così come tatuaggi di fuoco e di un'onda. Hardy per quanto riguarda i suoi tatuaggi li chiama "impulsi artistici". Hardy è molto amico di Shannon Moore, che ha conosciuto da allora intorno al 1987. egli è anche buon amico Marty Garner, Jason Arhndt e John Morrison. egli considera Vanilla Ice come una grande influenza su di lui, e fu anche soprannominato "Ice" da Scott Hall.

Hardy ha incontrato la sua fidanzata Beth Britt nel 1999, poco dopo che gli Hardy Boyz avevano vinto il WWF Tag Team championship per la prima volta. Hardy e suo fratello Matt è andato in un club a Southern Pines, North Carolina, dove Hardy l'ha incontrata. il 15 marzo 2008, è stato riferito che la casa Hardy era stata rasa al suolo da un incendio. Jeff e la sua ragazza non erano in casa al momento, ma il suo cane, Jack, è stato ucciso nel fuoco. si ritiene che l'incendio è stato avviato da cablaggio elettrico difettoso. nel mese di ottobre 2008, Hardy stava costruendo una nuova casa nella stessa zona, che avrebbe dovuto essere completato entro l'inizio del 2009. Nel mese di agosto 2010, Hardy ha annunciato che Britt era incinta del primo figlio della coppia, una figlia, nata il 28 ottobre 2010 e Jeff e Beth si sono sposati il 9 marzo 2011

Fuori dal ring Jeff è amico di Shannon Moore, Gregory Helms, Christian, R-Truth, John Cena, Triple H, Shawn Michaels e molti altri. Jeff Hardy aveva anche una relazione di amicizia con il defunto Umaga.

Jeff Hardy nel 2009 pubblicò un video dove insultò pesantemente CM Punk. Jeff insultò Punk definendolo un nerd, mandandolo a quel paese. Jeff e Punk (prima della loro faida in WWE nel 2009) erano buoni amici. Attualmente i due si sono chiariti.

Lati artisticimodifica | modifica sorgente

Hardy ha un insieme eclettico di interessi al di fuori del wrestling. Egli chiama il suo lato artistico "The Imag-I-Nation". Una volta Hardy ha costruito una statua di alluminio di 30 piedi (9,1 m) di nome "Neroameee", fatta interamente di carta stagnola e posta al di fuori del suo studio di registrazione (un rimorchio verniciato con lo spray). In un'altra occasione ha creato un vulcano artificiale nel suo cortile, che poi saltò col suo dirtbike motocross. Ancora in un'altra occasione, Hardy ha creato una riproduzione in grande scala del taunt con mano del fratello Matt, il "V1", che è stato fatto vedere in "The Hardy Show". Hardy è anche un artista e poeta.

In più Hardy ha anche imparato a suonare la chitarra da autodidatta e in seguito ha comprato un kit di batteria. Nel 2003 Hardy ha formato una band, i Peroxwhy? Gen, con i membri della band Burnside 6, e il wrestler Shannon Moore. Ha anche convertito un rimorchio in uno studio di registrazione in cui la band ha registrato due canzoni,.. una canzone era "September Day", scritta in risposta agli attacchi dell'11 settembre 2001. I Peroxwhy? gen si divisero nel 2004 poco dopo la registrazione della seconda canzone, "Modest", successivamente utilizzata da Hardy come musica d'ingresso nella Total Nonstop Action Wrestling. Attualmente Peroxwhy?gen ha solo tre membri, Hardy, Shannon Moore e JR Merrill.

Arresto per possesso di drogamodifica | modifica sorgente

Nel settembre 2009 Jeff Hardy è stato arrestato dalle polizia di Moore, North Carolina, in collaborazione con quella di Fayetteville, per possesso di steroidi anabolizzanti e traffico di medicinali non vendibili senza prescrizione medica. Durante la perquisizione dell'abitazione di Jeff Hardy, situata vicino alla cittadina di Cameron, gli agenti hanno trovato 262 pillole di Vicodin, 168 di Soma, 555 millilitri di steroidi anabolizzanti, della cocaina ed altre droghe varie per un valore complessivo di circa 2.500$. Jeff Hardy è stato così rinchiuso nel carcere di Moore per alcune ore prima che qualcuno pagasse la sua cauzione di 125.000$ e lo facesse uscire.[3][4] La data dell'udienza è stata posticipata 19 volte; l'udienza finale è avvenuta l'8 settembre 2011: Jeff Hardy si è dichiarato colpevole del possesso di droga a fini personali e di spaccio, ha scontato 10 giorni in carcere mentre deve ancora scontare 29 mesi di libertà vigilata ed una multa di $ 100.000 come parte di un patteggiamento che lo terrà fuori dalla prigione.

Nel wrestlingmodifica | modifica sorgente

Jeff Hardy mentre esegue la Swanton Bomb.
La Whisper in the Wind.
Hardy mentre esegue la sua Twist of Hate.
Mosse finalimodifica | modifica sorgente

In singolo

In coppia

Mosse caratteristichemodifica | modifica sorgente
Managermodifica | modifica sorgente
Musiche d'ingressomodifica | modifica sorgente
  • "Loaded" (Zack Tempest) (WWF/E; 1998-2003, 2006-2008)
  • "Tourniquet" (Marilyn Manson) (ROH; 2003)
  • "Modest" (Cantata da lui stesso) (TNA; 2004-2006)
  • "No More Words" (Endeverafter) (WWE; 2008-2009)
  • "Modest" (V2) (TNA; 2010)
  • "Modest"(Remix) (V3) (TNA; 2010-2011)
  • "Another Me" (Cantata da lui stesso) (TNA; 2011)
  • "Resurected" (Cantata da lui stesso) (TNA; 2011-2012)
  • "Similar Creatures" (Cantata da lui stesso) (TNA; 2012-2013)
  • "Time & Fate" (Cantata da lui stesso) (TNA; 2013-presente)
Soprannomimodifica | modifica sorgente
  • "The Charismatic/Extreme Enigma" (WWE / TNA)
  • "The Legend Thriller" (WWE)
  • "The Rainbow–Haired Warrior" (WWE)
  • "The Anti-Christ of Professional Wrestling" (TNA)
  • "The Best Wrestler on Planet Earth" (TNA)
  • "The Artist" (TNA)
Condotta in pay-per-viewmodifica | modifica sorgente

1999

  • No Mercy- Terri Runnels Invitational Tag Team Ladder Match - New Brood vs Edge e Christian: Vittoria
  • Survivor Series - Hardy Boyz ed Edge e Christian vs The Hollies e Too Cool: Sconfitta
  • WWE Armageddon - Tag Team Battle Royal: ( Partecipanti ) : The Dudley Boyz, Edge & Christian, The Headbangers, The Mean Street Posse, The Acolytes, Too Cool, The Godfather & Mark Henry: Sconfitta

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

2013

2014

  • TNA Lockdown - Team MVP ( MVP, The Wolves and Willow The Wisp (Jeff Hardy) vs Team Dixie ( Bobby Roode, Austin Aries and The Bro Mans ).

Vittoria

Titoli e riconoscimentimodifica | modifica sorgente

Jeff Hardy con il titolo World Tag Team Championship.

National Championship Wrestling

  • NCW Light Heavyweight Championship (2)

New Dimension Wrestling

  • NDW Light Heavyweight Championship (1)

New Frontier Wrestling Association

  • NFWA Heavyweight Championship (1)

North East Wrestling

  • NEW Junior Heavyweight Championship (1)

NWA 2000

  • NWA 2000 Tag Team Championship (1)

Organization of Modern Extreme Grappling Arts

  • OMEGA New Frontiers Championship (1)
  • OMEGA Tag Team Championship (1)

Pro Wrestling Illustrated

Total Nonstop Action

Universal Wrestling Association

  • UWA World Middleweight Championship (1)

World Wrestling Federation / Entertainment

Wrestling Observer Newsletter

  • Best Flying Wrestler (2000)
  • Feud of the Year (2009) contro CM Punk
  • Most Disgusting Promotional Tactic (2008) Hardy attaccato sulle scale prima delle Survivor Series
  • Worst Worked Match of the Year (2011) contro Sting a Victory Road

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Biografia di Jeff Hardy - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling
  2. ^ (EN) Jeff Hardy suspended for 60 days, WWE.com, 11 marzo 2008. URL consultato l'11 marzo 2008.
  3. ^ Arrestato Jeff Hardy, l'accusa è possesso di droga - Wrestlingmania
  4. ^ Jeff Hardy Arrestato Per Possesso Di Droga

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License