John Newcombe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Newcombe
John Newcombe.jpg
Dati biografici
Nome John David Newcombe
Nazionalità Australia Australia
Altezza 183 cm
Peso 80 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Dati agonistici
Ritirato 1981
Hall of Fame (1986)
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 520-181
Titoli vinti 34[1]
Miglior ranking 1° (3 giugno 1974)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open V (1973, 1975)
Francia Roland Garros QF (1969)
Regno Unito Wimbledon V (1967, 1970, 1971)
Stati Uniti US Open V (1967, 1973)
Altri tornei
Tour Finals SF (1973, 1974)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 333–115
Titoli vinti 33[1]
Miglior ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open V (1965, 1967, 1971, 1973, 1976)
Francia Roland Garros V (1967, 1969, 1973)
Regno Unito Wimbledon V (1965, 1966, 1968, 1969, 1970, 1974)
Stati Uniti US Open V (1967, 1971, 1973)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open V (1965)
Francia Roland Garros F (1965)
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open V (1964)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

John David Newcombe (Sydney, 23 maggio 1944) è un ex tennista australiano.

È stato numero 1 al mondo sia nel singolare che nel doppio. In carriera ha vinto 26 titoli del Grande Slam, 7 in singolare, 17 nel doppio maschile (record)[2] e due nel doppio misto.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Juniormodifica | modifica sorgente

Dimostra il suo talento fin da giovane, a livelli Juniores vince infatti ben 5 titoli del Grande Slam. Nel 1961 centra l'accoppiata Australian Championships-Internazionali di Francia e si ripete anche l'anno successivo. Nel 1963 conquista per la terza volta il torneo di casa raggiungendo quota cinque titoli prima di passare tra gli adulti, un record tuttora ineguagliato.

Professionistamodifica | modifica sorgente

Il primo successo importante lo ottiene rappresentando l'Australia nella Coppa Davis 1964, viene schierato infatti nei match contro Canada e Cile vincendo tutti e tre i tornei disputati e aiutando così la sua nazione alla vittoria del torneo.[3]
Nel 1965 e 1966 trionfa nel doppio maschile a Wimbledon, la prima insieme a Tony Roche e la seconda con Ken Fletcher. Nel 1966 a ventidue anni raggiunge la prima finale in singolare di un torneo dello Slam, agli US Open si fa strada eliminando le teste di serie numero 5, Arthur Ashe, e la numero 1 Manuel Santana. Nel match decisivo contro il connazionale Fred Stolle viene sconfitto con il risultato finale di 4–6, 12–10, 6–3, 6–4. Ma le vittorie non si fanno attendere molto e nel 1967 conquista ben due titoli dello Slam, trionfa a Wimbledon dove gli viene assegnata la testa di serie numero 3 e sconfigge nettamente in finale il tedesco Wilhelm Bungert. Agli US Open partecipa come prima testa di serie e per il secondo anno consecutivo si presenta all'atto finale, di fronte si trova l'americano Clark Graebner e ne esce vincitore in tre set.
Nel 1968 con l'inizio dell'era open arriva il primo titolo nel doppio maschile, insieme a Tony Roche sconfigge nella finale di Wimbledon il team australiano formato da Ken Rosewall e Fred Stolle. All'Open di Francia 1969 ottiene i migliori risultati in carriera nel torneo Parigino. In singolare raggiunge i quarti di finale prima di venire sconfitto da Tom Okker, nel doppio maschile invece trionfa insieme a Roche riuscendo a sconfiggere, solo dopo cinque set, Roy Emerson e Rod Laver.
A Wimbledon come l'anno precedente gioca e vince la finale del doppio misto insieme a Roche, gli sfidanti erano Tom Okker e Marty Riessen, nel singolare invece viene sconfitto in finale da Rod Laver nell'anno in cui conquisterà tutti e quattro i tornei dello Slam. Anche nel 1970 si presenta in finale a Wimbledon sia nel singolo che nel doppio, sconfigge in entrambi i casi Ken Rosewall che nel doppio era accompagnato da Fred Stolle.
Il primo successo nel torneo di casa, gli Australian Open, arriva nel 1971 dove insieme a Roche sconfigge nel doppio maschile Tom Okker e Marty Riessen per 6-2, 7-6. A Wimbledon vince la sua terza finale nel singolare dove ha la meglio sull'americano Stan Smith in un match lungo cinque set e finito 6–3, 5–7, 2–6, 6–4, 6–4.
Cambia partner di doppio ed insieme a Roger Taylor vince il primo titolo agli US Open superando Stan Smith e Erik van Dillen. Nel 1973 sono ben quattro i titoli dello Slam conquistati, divisi equamente tra singolare e doppio. Agli Australian Open batte in finale Onny Parun per 6-3, 6-7, 7-5, 6-1. Al Roland Garros insieme a Tom Okker sconfiggono Jimmy Connors e Ilie Năstase in cinque set.
Agli US Open trionfa in singolare su Jan Kodeš e nel doppio, in una finale tutta australiana, sconfigge insieme a Owen Davidson il team formato da Rod Laver e Ken Rosewall. Nel 1974 ottiene il suo ultimo successo a Wimbledon, insieme a Tony Roche sconfigge Bob Lutz e Stan Smith. Con questa vittoria arrivano a sette le vittorie nel torneo londinese. L'anno successivo arriva l'ultima vittoria in singolare durante un torneo dello Slam, agli Australian Open 1975 infatti supera Jimmy Connors per 7-5, 3-6, 6-4, 7-6. L'anno dopo sempre al torneo australiano si presenta in finale sia nel singolo che nel doppio, nel primo viene sconfitto da Mark Edmondson mentre nel doppio insieme al compagno storico Roche ha la meglio su Ross Case e Geoff Masters.

Nel 1986 viene inserito nell'International Tennis Hall of Fame[4]

Statistichemodifica | modifica sorgente

Singolaremodifica | modifica sorgente

Vittorie (34)[1]modifica | modifica sorgente

Legenda
Grande Slam (7)
Tornei di fine anno (1)
Tornei indipendenti / Grand Prix / WCT (28)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 7 luglio 1967 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra Erba Germania Wilhelm P. Bungert 6–3, 6–1, 6–1
2. 10 settembre 1967 Stati Uniti U.S. National Championships, New York Erba Stati Uniti Clark Graebner 6-4, 6-3, 6-2
3. 19 agosto 1968 Germania ATP German Open, Amburgo Terra battuta Sudafrica Cliff Drysdale 6-3, 6-2, 6-4
4. 3 maggio 1969 Regno Unito British Hard Court Championships, Bournemouth Terra battuta Sudafrica Bob Hewitt 6-8, 6-3, 5-7, 6-4
5. 27 maggio 1969 Italia Internazionali d'Italia, Roma Terra battuta Australia Tony Roche 6–3, 4–6, 6–2, 5–7, 6–3
6. 7 giugno 1970 Marocco Morocco International, Casablanca Terra battuta Spagna Andrés Gimeno 6-4, 6-4, 6-4
7. 4 luglio 1970 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra Erba Australia Ken Rosewall 5–7, 6–3, 6–3, 3–6, 6–1
8. 18 luglio 1970 Regno Unito North of England Championships, Hoylake non conosciuta Davidson 6-4, 7-9, 6-4
9. 14 febbraio 1971 Stati Uniti U.S. Professional Indoor, Philadelphia Sintetico indoor Australia Rod Laver 7–65, 7–61, 6–4
10. 28 marzo 1971 Stati Uniti Chicago WCT, Chicago Sintetico indoor Stati Uniti Arthur Ashe 4-6, 7-6, 6-2, 6-3
11. 2 maggio 1971 Stati Uniti Dallas Open, Dallas Sintetico indoor Stati Uniti Arthur Ashe 7-6, 6-4
12. 3 luglio 1971 Regno Unito Torneo di Wimbledon, Londra Erba Stati Uniti Stan Smith 6–3, 5–7, 2–6, 6–4, 6–4
13. 16 luglio 1971 Svizzera Swiss Open Gstaad, Gstaad Terra battuta Paesi Bassi Tom Okker 6-2, 5-7, 1-6, 7-5, 6-3
14. 16 agosto 1971 Canada Canada Open, Montreal Terra battuta Paesi Bassi Tom Okker 7-6, 3-6, 6-2, 7-6
15. 7 maggio 1972 Stati Uniti Alan King Tennis Classic, Las Vegas Cemento Sudafrica Cliff Drysdale 6–3, 6–4
16. 6 luglio 1972 Stati Uniti St. Louis WCT, St. Louis Sintetico indoor Jugoslavia Nikola Pilic 6–3, 6–3
17. 26 agosto 1972 Stati Uniti Colonial National Invitational, Fort Worth Cemento Australia Ken Rosewall 5–7, 1–6, 7–5, 6–4, 6–4
18. 7 ottobre 1972 Stati Uniti Redwood Bank Pacific Coast Championships, Alamo Cemento Sudafrica Cliff Drysdale 6–1, 6–1, 7–5
19. 28 ottobre 1972 Stati Uniti Vancouver WCT, Alamo Cemento Stati Uniti Marty Riessen 6–7, 7–6, 7–6, 7–5
20. 5 novembre 1972 Svezia Swedish Pro Tennis Championships, Göteborg Sintetico indoor Australia Roy Emerson 6–7, 7–6, 7–6, 7–5
21. 14 dicembre 1972 Sudafrica Johannesburg Indoor, Johannesburg Cemento indoor Australia John Alexander 6-1, 7-6
22. 1º gennaio 1973 Australia Australian Open, Melbourne Erba Nuova Zelanda Onny Parun 6–3, 6–7, 7–5, 6–1
23. 9 settembre 1973 Stati Uniti US Open, New York Erba Cecoslovacchia Jan Kodeš 6–4, 1–6, 4–6, 6–2, 6–3
24. 10 novembre 1973 Indonesia Jakarta Open, Giacarta Cemento Australia Ross Case 7-6, 7-6, 6-3
25. 10 febbraio 1974 Stati Uniti St. Petersburg WCT, St. Petersburg Cemento URSS Alex Metreveli 6–0, 7–6
26. 9 marzo 1974 Stati Uniti La Costa WCT, La Costa Sintetico indoor URSS Alex Metreveli 6-2, 4-6, 6-4
27. 30 marzo 1974 Stati Uniti American Airlines Tennis Games, Tucson Cemento Stati Uniti Arthur Ashe 6-3, 7-6
28. 1º aprile 1974 Stati Uniti New Orleans WCT, New Orleans Cemento Stati Uniti Jeff Borowiak 6-4 6-2
29. 14 aprile 1974 Stati Uniti Verizon Tennis Challenge, Orlando Cemento Cile Jaime Fillol 6-2, 3-6, 6-3
30. 12 maggio 1974 Stati Uniti WCT Finals, Dallas Sintetico indoor Svezia Björn Borg 4–6, 6–3, 6–3, 6–2
31. 12 ottobre 1974 Stati Uniti Hawaiian Open, Maui Cemento Stati Uniti Roscoe Tanner 7–6, 7–6
32. 20 ottobre 1974 Giappone Tokyo Indoor, Tokyo Cemento indoor Australia Ken Rosewall 3-6, 6-2, 6-3
33. 20 ottobre 1974 Australia Australian Indoor Championships, Sydney Cemento indoor Stati Uniti Cliff Richey 6–3, 6–4
34. 1º gennaio 1975 Australia Australian Open, Melbourne Erba Stati Uniti Jimmy Connors 7–5, 3–6, 6–4, 7–5

Finali perse (20)[1]modifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d Tornei riconosciuti dall'ATP
  2. ^ Slam: 11 record che non t'aspetti, 8 novembre 2011. URL consultato il 22 gennaio 2012.
  3. ^ Risultati sul sito daviscup.com. URL consultato il 22 gennaio 2012.
  4. ^ John Newcombe nell'International Tennis Hall of Fame. URL consultato il 22 gennaio 2012.

Controllo di autorità VIAF: 92276568 LCCN: n2003113411








Creative Commons License