Jorge González

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Jorge González (disambigua).
Jorge González
Dati biografici
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 232[1] cm
Peso 198 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centro
Ritirato 1989
Carriera
Squadre di club
1986-1989 Sport Club Santa Fe
Nazionale
1988-1989 Argentina Argentina
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 
Jorge González
Nome Jorge González
Ring name Giant González
El Gigante
Nazionalità Argentina Argentina
Nascita Formosa
30 gennaio 1966
Morte General José de San Martín
22 settembre 2010
Altezza dichiarata 234[2] cm
Peso dichiarato 200[2] kg
Debutto WCW, 19 maggio 1990
Ritiro New Japan Pro Wrestling, dicembre 1995
Progetto Wrestling

Jorge González (Formosa, 30 gennaio 1966General José de San Martín, 22 settembre 2010[3]) è stato un wrestler e cestista argentino.

Ha lottato nella World Wrestling Federation (WWF) e nella World Championship Wrestling (WCW) nei primi anni novanta come Giant González e El Gigante. Più che per le sue modeste qualità di lottatore, con i suoi 234 cm di altezza, Jorge González viene ricordato nel mondo del wrestling professionistico per essere stato l'atleta più alto ad avere mai calcato un ring.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Come sportivo González fu originariamente un giocatore di basket di buon successo arrivando anche a far parte della Nazionale argentina. Debuttò nel mondo del wrestling nel 1990 nella World Championship Wrestling, lottando col ring name El Gigante e arrivando ad affrontare Ric Flair in un feud per il World Heavyweight Championship.

Basketmodifica | modifica sorgente

Iniziò la carriera di giocatore di pallacanestro nelle giovanili dell'Hindú Club de Resistencia all'età di 16 anni. Successivamente, León Najnudel, allora coach della Nazionale di pallacanestro dell'Argentina, raccomandò al Club de Gimnasia y Esgrima La Plata di mettere sotto contratto il giocatore per la squadra che militava allora in seconda divisione. Durante il 1986, González aiutò il Gimnasia ad ottenere la promozione in prima divisione. In seguito firmò un contratto da professionista con lo Sport Club Cañadense, ma giocò poco a causa di un grave infortunio che lo tenne fermo per gran parte della stagione (quasi 9 mesi).

Nazionale argentinamodifica | modifica sorgente

Il coach León Najnudel incluse González nella squadra nazionale argentina di basket che prese parte nel 1985 al FIBA South American Championship (medaglia di bronzo) e al Torneo americano di qualificazione alle Olimpiadi 1988 (quinto posto), dove attrasse l'attenzione degli scopritori di talenti della squadra degli Atlanta Hawks.[4]

World Championship Wrestling (1989–1992)modifica | modifica sorgente

Nel 1989, il proprietario degli Hawks, Ted Turner, offrì a González la possibilità di entrare nel wrestling professionistico come wrestler della World Championship Wrestling (WCW), anch'essa di sua proprietà. Dopo un anno di allenamento, González fu introdotto nella federazione come "El Gigante", wrestler face, il 19 maggio 1990 al pay-per-view Capital Combat.

Nel corso dei successivi due anni, lottò contro la stella della federazione Ric Flair per il WCW World Championship, partecipò a una edizione della "Chamber of Horrors" al ppv Halloween Havoc 1991 ed ebbe un appuntamento sulla TBS con Missy Hyatt. Inoltre prese parte a un feud con Sid Vicious e One Man Gang. La faida era incentrata sul fatto di determinare chi fosse il "vero gigante" della WCW. Gonzàlez fece anche qualche apparizione nella New Japan Pro Wrestling prima di firmare per la World Wrestling Federation nel 1993.

World Wrestling Federation (1993)modifica | modifica sorgente

Debuttò nella World Wrestling Federation nel 1993 col nome Giant Gonzalez, accompagnato dal manager Harvey Wippleman ed indossando un buffo costume che avrebbe dovuto farlo sembrare un incrocio tra Bigfoot e un cavernicolo; al suo debutto eliminò The Undertaker dalla Royal Rumble, partecipando al pay-per-view nonostante la sua presenza non fosse stata inizialmente annunciata. Iniziò quindi un feud che lo portò a lottare contro il becchino a WrestleMania IX, incontro perso per squalifica per aver addormentato The Undertaker con il cloroformio, e a SummerSlam 1993, nuovamente sconfitto. In quest'ultima occasione si separò da Wippleman. La sua ultima apparizione avvenne in una Battle Royal per l'Intercontinental Championship tenutasi nel corso di una puntata di Monday Night Raw del settembre 1993. Nel corso della battle royal venne eliminato dalle forze congiunte di "Macho Man" Randy Savage, Diesel, Bastion Booger, 1-2-3 Kid, Marty Jannetty, Adam Bomb e Bam Bam Bigelow. Tre giorni dopo, la WWF annunciò che Gonzalez aveva lasciato la compagnia per scadenza di contratto il 7 ottobre 1993.

Dopo aver lasciato la WWF, lottò in Giappone nella New Japan Pro Wrestling, dove rimase dal 1994 sino al dicembre 1995, successivamente si ritirò dal mondo del wrestling.

Altri mediamodifica | modifica sorgente

Nel 1994 partecipa a un episodio della serie Baywatch e a due puntate della serie tv Thunder in Paradise con protagonista Hulk Hogan. Altra apparizione tv fu un cameo nella serie Hercules nell'inferno degli dei.

Vita privatamodifica | modifica sorgente

Ritornato in Argentina ha cominciato a soffrire di gravi problemi di artrite, legati al suo gigantismo, tanto da essere costretto a vivere su una sedia a rotelle. Fu anche costretto a emodialisi a causa dell'insufficienza renale dovuta al diabete.[5]

Mortemodifica | modifica sorgente

Il 22 settembre 2010 muore all'età di 44 anni per complicazioni legate al gigantismo e al diabete.

Nel wrestlingmodifica | modifica sorgente

Finishermodifica | modifica sorgente

Mosse caratteristichemodifica | modifica sorgente

Managermodifica | modifica sorgente

Titoli e riconoscimentimodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (EN) Jorge González - 7 feet 7.25 inches (231.8 cm) in thetallestman.com. URL consultato il 6 aprile 2013.
  2. ^ a b Shields, Brian and Kevin Sullivan (2009). WWE Encyclopedia. DK/BradyGAMES. p. 112. ISBN 978-0-7566-4190-0
  3. ^ Muere el jugador de baloncesto más alto de la historia de Argentina El Economista, 26 settembre 2010
  4. ^ (ES) Falleció el basquetbolista más alto de Argentina in Télam, 2010-09-24. URL consultato il 2010-09-25.
  5. ^ (EN) Whatever Happened To Giant Gonzalez?, Jim Cornette Speaks Out, Paul Orndorff

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License