Josef Masopust

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Josef Masopust
Josef Masopust (2011).jpg
Dati biografici
Nazionalità Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Rep. Ceca Rep. Ceca (dal 1993)
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Carriera
Giovanili
1946-1950 Banik Most Baník Most
Squadre di club1
1950-1952 Teplice Teplice  ? (10)
1952-1968 Dukla Praga Dukla Praga  ? (69)
1968-1970 Crossing Molenbeek 43 (9)
Nazionale
1954-1962 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 63 (10)
Carriera da allenatore
1973-1976 Dukla Praga Dukla Praga
1976-1980 Zbrojovka Brno Zbrojovka Brno
1980-1984 Hasselt Hasselt
1984-1987 Cecoslovacchia Cecoslovacchia
1988-1991 Indonesia Indonesia U-19
1992 Zbrojovka Brno Zbrojovka Brno
1993-1996 FK Pelikán Děčín
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Bronzo Francia 1960
W.Cup.svg  Mondiali di calcio
Argento Cile 1962
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 dicembre 2006

Josef Masopust (Most, 9 febbraio 1931) è un allenatore di calcio ed ex calciatore cecoslovacco, dal 1993 ceco.

Firma di Josef Masopust (2011)

Biografia/Carrieramodifica | modifica sorgente

Quarto di sei figli, crebbe calcisticamente nella squadra della sua città, il Baník Most. Prelevato nel 1950 dal Vodotechna Teplice, vi spese due stagioni prima di essere notato dal Dukla Praga quarta squadra della capitale ceca, con la quale Masopust giocò sedici stagioni dal 1952 al 1968 e vincendo 8 titoli nazionali (1953, 1956, 1958, 1961, 1962, 1963, 1964 e 1966) oltre a tre Coppe di Cecoslovacchia (1961, 1965 e 1966). Viste le rigide regole dei Paesi d’Oltrecortina, a Masopust non fu mai permesso di giocare in una squadra estera: divenne formalmente professionista nel 1968, a 37 anni[1], quando fu lasciato libero di giocare in Belgio nel Crossing Molenbeek.

Le sue caratteristiche di trequartista e mezzapunta capace di costruire il gioco e battere a rete lo misero presto in luce per l’utilizzo nella Nazionale cecoslovacca, con la quale prese parte ai campionati del mondo del 1958 in Svezia e a quelli del 1962 in Cile, dove la Cecoslovacchia raggiunse uno dei suoi migliori risultati in assoluto: fu finalista, sconfitta dal Brasile per 3-1 a Santiago, ma l'unico goal segnato dagli sconfitti fu proprio di Masopust. Da rilevare anche il terzo posto ottenuto nel 1° campionato d’Europa tenutosi nel 1960 in Francia.

Gli ultimi anni di carriera a Bruxelles coincisero con la trasformazione di Masopust da giocatore in giocatore/allenatore e quindi definitivamente allenatore: nel 1969 il cecoslovacco guidò il Molenbeek alla promozione in prima divisione belga; quindi, successivamente, tornato in patria, allenò lo stesso Dukla Praga (dal 1973 al 1976) e lo Zbrojovka Brno dal 1976 al 1980 vincendo lo scudetto cecoslovacco nel 1978; dopo un’esperienza alla guida della nazionale del suo Paese (1984/87) e un periodo di insegnamento in Indonesia, decise di ritirarsi definitivamente nei primi anni novanta.

Per i risultati ottenuti con la nazionale cecoslovacca, nel 1962 fu insignito del Pallone d'oro quale miglior giocatore europeo. Fu il primo calciatore dell' Est Europa e il primo calciatore ceco a ricevere questo premio. Nel 2005, per celebrare il proprio 50º anniversario, l'UEFA invitò ogni federazione nazionale ad essa affiliata di indicare il proprio miglior giocatore dell'ultimo mezzo secolo. La federcalcio ceca scelse Masopust, designato quindi Golden Player dall'UEFA.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Dukla Praga: 1953, 1956, 1958, 1961, 1962, 1963, 1964, 1966
Dukla Praga: 1961, 1965, 1966

Individualemodifica | modifica sorgente

1962
1966

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Lo status dei giocatori dei Paesi dell’allora blocco comunista filosovietico era formalmente di dilettanti.

Controllo di autorità VIAF: 11406205 LCCN: n88201059








Creative Commons License