Keizo Morishita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Keizo Morishita (Kitakyūshū-shi, 4 febbraio 1944Milano, 5 aprile 2003) è stato un pittore giapponese.

Dal 1963 studia a Milano all'Accademia di Belle Arti di Brera dove si diploma con Marino Marini.

Biografiamodifica | modifica sorgente

L'infanzia in Giapponemodifica | modifica sorgente

Gli anni di Accademia e gli inizimodifica | modifica sorgente

Nel 1963, diciannovenne, si sposta a Milano per studiare Arte e grazie ad una borsa di studio frequenta i corsi di Marino Marini all'Accademia di Belle Arti di Brera. Si diplomerà nel 1968. Diplomato in scultura, la sua attività si è contraddistinta in ambito pittorico. La sua identità culturale tende a rimaner quella d'origine, ma è sostenuta dall'estrema curiosità intellettuale che lo spinge fuori da un ambiente dove aveva consolidato importanti riconoscimenti critici. Il primo approdo è a Milano nei primi anni Sessanta, a contatto diretto con l'avanguardia artistica ancora legata allo spazialismo. La sua carriera ha inizio nel 1967 con una mostra alla Galleria La Chiocciola di Padova.

Gli anni Ottanta e Novantamodifica | modifica sorgente

Espone in Italia a Milano, Roma, Venezia, Torino, Firenze, Padova, Brescia; in Svizzera a Lugano e Ginevra; in Francia a Parigi e Saint Tropez; a Copenhagen in Danimarca; a Gand in Belgio; a Chester nel Regno Unito; a Taiwan; in Cina a Taipei; in Messico a Puebla e Mexico City; e nel suo Giappone a Tokyo, Osaka, Nagoya, Niigata, Kitakyūshū.

Gli ultimi annimodifica | modifica sorgente

Muore il 5 aprile 2003 a Milano. Hanno scritto di lui: Franco Russoli, Roberto Sanesi, Emilio Tadini, Valerio Adami, Ottavio Missoni, Milena Milani, Carlo Franza, Luigi Carluccio, Renzo Margonari, Walter Schönenberger, Taijin Tendo, Keiko Asako, Tani Arata, Rolly Marchi

Mostre personali e collettivemodifica | modifica sorgente

  • 1967 - Galleria La Chiocciola, Padova
  • 1969 - Galleria Richard Foncke, Gand, Belgio
  • 1970 - Studio Marconi, Milano Avec Marcel Duchamp
  • 1972 - Galleria 42 Bologna, Avec Marcel Duchamp; progetto per un monumento della Casa Imperiale Nipponica
  • 1972 - Galleria Barozzi Arte Contemporanea, Venezia
  • 1972 - Studio Paolo Barozzi, Milano
  • 1972 - Studio Marconi, Milano: Mitologia
  • 1973 - Galleria San Luca, Bologna: Mitologia
  • 1973 - Galleria interarte, Genova: Mitologia
  • 1974 - Galleria Il Triangolo, Pescara: Mitologia
  • 1974 - Galleria La Chiocciola, Padova: Il Paese delle Meraviglie
  • 1975 - Studio Marconi, Milano: Il Paese delle Meraviglie
  • 1975 - Galleria Menghelli, Firenze: Il Paese delle Meraviglie
  • 1975 - Galleria San Luca, Bologna: Il Paese delle Meraviglie
  • 1975 - Galleria Margherita, Taranto: Il Paese delle Meraviglie
  • 1975 - Galleria Lanza, Intra: Il Paese delle Meraviglie
  • 1975 - Galleria Richard Foncke, Gand Belgio: Mitologia
  • 1975 - Galleria Galliata, Alassio
  • 1975 - Galleria il Tritone Dialoghi Club, Biella: Arcipelago: Il Paese delle Meraviglie
  • 1976 - Galleria Documenta, Torino
  • 1976 - Galleria il Tritone Dialoghi Club, Biella
  • 1977 - Gallerie L’Enseigne du Cerceau, Parigi
  • 1977 - Galleria La Chiocciola, Padova
  • 1977 - Galleria Panchieri, Rovereto
  • 1977 - Galerie Marie-Louise Jeanneret, Ginevra
  • 1978 - Galleria Dieci, Trieste
  • 1978 - Galeria Lanza, Intra
  • 1979 - Jiyugaoka Gallery, Tokyo: Paesaggio Immaginario
  • 1979 - Ranka-Do Gallery, Osaka
  • 1979 - Akira Ikeda Gallery, Nagoya
  • 1980 - Studio Marconi, Milano: Sottile Senso di Nostalgia
  • 1980 - Seibu Departement store Gallery, Tokyo
  • 1980 - Ohfunato Dajichi Gallery, Ohfuriato
  • 1980 - Head Art Gallery, Urawa
  • 1980 - Gallerie Petit Formes Gallery, Osaka
  • 1981 - Galleria Dialoghi Club, Biella
  • 1981 - Azienda del Turismo Comune di Modena
  • 1981 - Studio d’Ars, Milano
  • 1982 - Chikugo Gallery, Kurume
  • 1982 - Kuraya Gallery, Kitakyushu
  • 1982 - Kumo Gallery, Tokyo
  • 1982 - Jiyugaoka Gallery, Tokyo
  • 1982 - Koh Gallery, Tokyo
  • 1982 - Banco Santo Spirito, Roma
  • 1983 - Galleria Lanza, Intra
  • 1983 - 505 Gallery, Tokyo
  • 1983 - Gallery Chimeria, Tokyo
  • 1983 - Studio Marconi, mostra per il Giappone, milano
  • 1983 - Galleria Dialoghi Club, Biella
  • 1983 - Galleria Nove Colonne, Trento
  • 1984 - Galleria Il Salotto, Cormo
  • 1984 - Galleria La Chiocciola, Padova
  • 1984 - Ginza Gallery, Tokyo
  • 1984 - Studio Malpensata, Lugano
  • 1984 - Galleria Passardi, Lugano
  • 1985 - Studio F.22 Palazzolo s/O Brescia: sottile Senso di Nostalgia
  • 1985 - Ginza Gallery, Tokyo: Le tentazioni di mister K
  • 1985 - Kumo Gallery, Tokyo: Le tentazioni di mister K
  • 1985 - Kodoshia Gallery, Inchionoseki
  • 1985 - Galleria Waldhause, Films Svizzera
  • 1986 - Casa della Cultura Gobierno Estado de Puebla, Messico
  • 1986 - Rafael Matos Galeria de Arte, Messico City
  • 1986 - Artestudio 36, Lecce
  • 1987 - Asia Art Gallery, Taipei Taiwan Republic of Cina
  • 1988 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia: Soffio d’incanto
  • 1989 - Villa Berlucchi, Franciacorta: L’eco di Sacco; con Achille Perilli e Julio Le Parc
  • 1990 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia: Dreams
  • 1990 - Galleria La Bussdla, Torino
  • 1990 - Banca Popolare di Milano
  • 1991 - Galleria Eight Street, Tokyo
  • 1992 - Galeri Ægidus, Randers, Denmark
  • 1993 - Tenju-en Museum, Nijgata
  • 1993 - Hambara-Hanga Museum, Mizunami-shi
  • 1993 - Hara Museurn Arc, Shibukawa-shi
  • 1994 - Città di Osimo, Sottile senso di nostalgia
  • 1994 - Big&Great, Palazzo Martinengo, Brescia
  • 1994 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia
  • 1995 - Gallery Apa, Nagoja
  • 1995 - Kunngi Gallery, Tokyo
  • 1996 - Galleria La Bussola, Torino
  • 1996 - Città di Castelmaggiore, Cremona: Pensieri colorati sulle rive del Po
  • 1996 - Città di Casal Maggiore, Cremona
  • 1996 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia: Oltre i confini
  • 1997 - Convento dell ‘ Annunciata, Rovato Brescia: Le Geometrie dell’Universo
  • 1998 - Galleria Artestudio, Milano
  • 1998 - Museo d’ Arte Moderna, Gazoldo degli Ippoliti
  • 1998 - Spazio Cultura, Milena Milani, Cortina d’Ampezzo:Paesaggio Immaginario
  • 1998 - Studio F.22, Palazzolo s/O brescia: At the end of the rainbow
  • 1998 - Museo d’ Arte Moderna, Gazoldo degli Ippoliti Mantova: Les couleurs de la memoire
  • 1999 - Galleria Anna Osemont, Albissola Savona
  • 1999 - Consolato Generale del Giappone di Milano
  • 1999 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia: Journey to the new Century
  • 2000 - Galleria del Naviglio, Milano: Pensando a lei
  • 2000 - Galleria del Naviglio, Venezia
  • 2000 - Galleria Giotto and Company, Vigevano
  • 2000 - Priamar Arte, Savona
  • 2000 - Cantine di Franciacorta, Erbusco: Vino e colori d’autore
  • 2000 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia Il colore dei sogni
  • 2001 - Comune di Cologne: Start up con Costalonga, Tornquist e Soulè
  • 2002 - Comune di Sesto Calende, Varese
  • 2002 - Debbie’s Choice, Chester GB
  • 2002 - Comune di Sondrio: Il colore dei sogni
  • 2002 - Comune di Montagnana
  • 2002 - Comune di Sondrio, Palazzo Pretorio: Dall’analisi iconica allo spazio totale
  • 2002 - Atelier d’ Arte Savaia Albisola -Savona: Paesaggi della memoria

Mostre postumemodifica | modifica sorgente

  • 2003 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia: Deep in my memories -mostra commemorativa con presentazione nuovo catalogo
  • 2005 - Comune di Teglio, Sondrio: L’atmosfera incantata del silenzio
  • 2006 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia: L’atmosfera incantata del silenzio
  • 2006 - Comune di Cesena: Deep in my memories
  • 2007 - Collezione d’arte contemporanea Lina Bortolon, Città di Feltre: Artisti del ‘900
  • 2009 - Studio F.22, Palazzolo s/O Brescia: L'enigma dell'isola
  • 2010 - Atelier Giuseppe Ajmone, Carpignano Sesia Novara: "Secondo il mio modo di vedere le cose..."

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License