Kenneth Chenault

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ken Chenault con la moglie Kathryn

Kenneth Irvine "Ken" Chenault (Long Island, 2 giugno 1951) è un dirigente d'azienda statunitense, dal 2001 presidente e amministratore delegato di American Express.

Biografia, Studi e Carrieramodifica | modifica sorgente

Chenault è cresciuto a Long Island, figlio di un dentista e igienista dentale[1] . Ha frequentato la Waldorf School di Garden City.[2]. Nel 1976 consegue la laurea in Legge presso la Harvard Law School. Ha lavorato come avvocato associato presso lo studio legale Rogers & Wells a New York City e come consulente per Bain & Company.

American Expressmodifica | modifica sorgente

Entrato in American Express nel 1981,[3], divenne presidente e chief operating officer (CEO) nel 1997. Nel 2001 assunse la carica di amministratore delegato di American Express, è stato il terzo afro-americano della storia a diventare un CEO di una società Fortune 500.

Attualmente è co-presidente della Business Roundtable e fa parte del consiglio di amministrazione IBM, è inoltre membro del Council on Foreign Relations.[4] Nel 1995, il magazine "Ebony" lo ha indicato come uno dei 50 "living pioneers" della comunità afro-americana.[5] Chenault è stato inserito nel 2002 nella Junior Achievement U.S. Business Hall of Fame.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Kenneth Chenault Biography - Facts, Birthday, Life Story - Biography.com
  2. ^ "Ken Chenault: The Rise of a Star" Business Week 21 Dic. 1998
  3. ^ Anthony Bianco, KEN CHENAULT: THE RISE OF A STAR in Business Week, 21 dicembre 1998. URL consultato il 23 aprile 2010.
  4. ^ See for example the transcript of a luncheon over which he presided: New Realities in the Media Age: A Conversation with Donald Rumsfeld, Council on Foreign Relations, 17 febbraio 2006. URL consultato il 23 aprile 2010.
  5. ^ 50 who changed America - influential African Americans in Ebony (magazine), novembre 1995. URL consultato il 23 aprile 2010.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License