Kina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la valuta di Papua Nuova Guinea, vedi Kina papuana.
Kina
Paese d'origine Italia Italia
Genere Hardcore punk
Periodo di attività 19821997
Album pubblicati 8
Studio 7
Live 1
Raccolte 0
Sito web

I Kina, nati nel 1982 ad Aosta, sono stati un gruppo di spicco della scena hardcore italiana ed europea[1]. Il gruppo si sciolse dopo una quindicina di anni di attività nel 1997 per poi riformarsi, con una formazione leggermente diversa, nel 1999 con il nome Frontiera. Le loro canzoni di punta sono state sicuramente Questi anni dell'album Se ho vinto se ho perso e Troppo lontano dell'album omonimo. Dopo 11 anni dallo scioglimento, nel marzo 2008 la band si è riunita per alcuni concerti[2].

Storia del gruppomodifica | modifica sorgente

Precedenti e genesimodifica | modifica sorgente

Nel 1982 gli aostani Autoffed tennero il loro unico concerto al Virus di Milano. Fu dalle loro ceneri che membri di questo precedente formarono i Kina che vedevano al loro interno Alberto Vertella alla voce e chitarra, Giampiero Capra al basso e Sergio Milani alla batteria.

Nel 1984 incidono su nastro il loro Nessuno schema nella mia vita! che uscirà sulla fanzine Subvert a marchio Subvert Tapes & Zines. Al nastro seguirà un lungo tour in Germania[1].

Blu Bus: Irreale reatàmodifica | modifica sorgente

Nella primavera del 1984 fondarono assieme al gruppo Franti l'etichetta Blu Bus Dischi, per la quale, nel 1985, esce il loro primo album dal titolo Irreale realtà. Al disco seguì un tour in Olanda assieme ai Cheetah Chrome Motherfuckers ed ai Negazione[1].

Nel 1986, il loro secondo album dal titolo Cercando..., prodotto in Italia dalla Blu Bus, viene contemporaneamente pubblicato in Inghilterra dalla Children Of The Revolution Records, al quale seguì un tour che contava 33 date in tutta Europa. Nello stesso anno registrano a Lubecca Troppo lontano, che verrà poi pubblicato come EP su 7" nel 1987[1].

Nel 1989, dopo uno split album con The Sphere, esce La Diserzione Degli Animali Del Circo firmato Kina & Howth Castle, in collaborazione con il nuovo progetto di Stefano Giaccone e Lalli dei Franti[3] e nel 1990 lo stesso Giaccone entrerà nei Kina dedicando l' anno soprattutto all'attività concertistica. Da questo lungo tour usciranno Your Choice Live Series e 'La gioia del rischio, due album che ne rappresentano una parziale documentazione[3].

Nel 1992 pubblicano il singolo Biko chicago, riprendendo come cover il noto brano di Peter Gabriel, pubblicato dalla X Mist.

Nel 1995 il gruppo apre il concerto dei Fugazi a Milano[3].

Nel 1996 partecipa all'album tributo agli Hüsker Dü con le cover "First of the last calls" e "In a free land", prima di sciogliersi nel 1997.

Dopo i Kinamodifica | modifica sorgente

Dopo lo scioglimento dei Kina, Ventrella e Sergio Milano formeranno i Frontiera[3].

Formazionemodifica | modifica sorgente

Il gruppo, subito partito come quintetto, diventò presto un trio composto da:

Discografiamodifica | modifica sorgente

Albummodifica | modifica sorgente

EP e 7"modifica | modifica sorgente

  • 1987 - Troppo lontano (7", Blu Bus)
  • 1992 - Biko chicago (7", SiS Records)

Split albummodifica | modifica sorgente

Kina & Howth Castlemodifica | modifica sorgente

  • 1989 - La Diserzione Degli Animali Del Circo (12" Minialbum, Inisheer)

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d Diego Nozza, Hardcore. Introdizione al punk italiano degli anni ottanta, Fano, Edizioni crac, 2011. ISBN 978-88-97389-02-6.
  2. ^ Notizia dal sito sowdust.it
  3. ^ a b c d Gianluca Testani (a cura di), Enciclopedia Rock Italiano, Arcana Editrice, 2006, p. 215.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License