Stazione di London King's Cross

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da King's Cross Station)

Coordinate: 51°31′55.74″N 0°07′24.05″W / 51.53215°N 0.123347°W51.53215; -0.123347

bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati del termine, vedi King's Cross.
Facciata principale di London King's Cross

La stazione di London King's Cross è una stazione ferroviaria e metropolitana di Londra (Regno Unito), sita nel distretto di Camden. Si trova adiacente alla stazione di London St.Pancras e vicina alla nuova British Library.

Storiamodifica | modifica sorgente

Modello illustrante la stazione di London St Pancras (a sinistra) e quella adiacente di King's Cross (a destra).

La stazione è stata aperta il 14 ottobre 1852. È stata colpita dagli attentati terroristici del 7 luglio 2005, rivendicati da terroristi di al-Qaida.

Simbolomodifica | modifica sorgente

Molte grandi stazioni di Londra posseggono un simbolo, compreso in un cerchio, che rimanda più o meno al nome dello scalo stesso: quello di King's Cross rappresenta una grande "X" (croce – cross – di sant'Andrea) con sopra una corona (disegno bianco in campo rosso).

Trasportimodifica | modifica sorgente

Nazionalemodifica | modifica sorgente

L'interno della stazione, con un treno ad alta velocità della GNER

Da King's Cross partono treni per le principali città situate alle regioni di East Anglia, Yorkshire and the Humber e Nord Est, e nella Scozia, tra cui Cambridge, Peterborough, York, Darlington, Durham, Hull, Newcastle, Leeds, Edimburgo, Glasgow, Dundee e Aberdeen.

Metropolitanamodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi King's Cross St. Pancras (Metropolitana di Londra).

La stazione metropolitana, comune a quella di St.Pancras e chiamata King's Cross-St.Pancras, serve numerose linee:

Letteratura e Filmografiamodifica | modifica sorgente

La signora omicidi (The Ladykillers)modifica | modifica sorgente

La stazione, le strade circostanti e la funzione di approccio ferroviario sono di spicco nel film-commedia del 1955 The Ladykillers (La signora omicidi in italiano). Nella storia, una banda ruba un furgone di sicurezza nei pressi della stazione e la signora Wilberforce, un'anziana vedova in una casa con vista sulla ferrovia, assiste involontariamente in movimento i proventi attraverso la stazione.

Harry Pottermodifica | modifica sorgente

Il binario alla stazione di London King's Cross.

Nella saga letteraria di Harry Potter e nei relativi film tratti da essa, la stazione di King's Cross assume un ruolo chiave: costituisce il punto di partenza e di arrivo di tutte le storie descritte nei primi sei libri della serie e, parimenti, è l'ingresso ufficiale nel mondo fantastico creato dalla scrittrice J. K. Rowling; in essa viene mostrata l'esistenza di un binario segreto, ovvero il binario 9¾, posto tra il 9 ed il 10 ed al quale si accederebbe oltrepassando una barriera di mattoni permeabile ai maghi solo quando sta per partire o arrivare l'Hogwarts Express, il treno a vapore diretto alla scuola di magia.

Pietra Filosofalemodifica | modifica sorgente

Harry si fa accompagnare alla stazione dagli zii, i signori Dursley (nel film viene invece accompagnato da Hagrid), ma all'inizio non trova il binario. Chiede informazioni ad un ufficiale, ma questi pensa che Harry lo stia prendendo in giro. Avvicinatosi ad un gruppo di persone alle quali ha sentito pronunciare la parola Babbani, Harry si unisce alla famiglia Weasley e, passando attraverso la barriera tra i binari 9 e 10, raggiunge il binario 9¾ per prendere l'Hogwarts Express.

Camera dei Segretimodifica | modifica sorgente

Harry e Ron si lanciano verso la barriera tra i binari 9 e 10 per raggiungere il binario 9¾, ma questa è stata bloccata dall'elfo domestico Dobby, che vuole impedire ad Harry di tornare ad Hogwarts, così i ragazzi si schiantano contro il muro e perdono l'Espresso, ricorrendo alla macchina voltante del signor Weasley per raggiungere la scuola di magia e stregoneria.

Doni della Mortemodifica | modifica sorgente

Nell'ultimo capitolo della saga del maghetto, Harry si ritrova insieme al professor Silente nella stazione di King's Cross, ora avvolta da una fitta nebbia e da un manto misterioso. In quel momento Harry è stato appena colpito dall'Anatema-Che-Uccide scagliato da Voldemort e riapre gli occhi, nudo, sul pavimento della stazione. La scena è una sequenza immaginaria, presumibilmente un limbo tra la vita e la morte. King's Cross appare anche nell'epilogo del libro, in cui i protagonisti principali (ovvero Harry, Hermione e Ron) accompagnano i figli a prendere l'Espresso per Hogwarts. Questa scena si svolge diciannove anni dopo la Battaglia.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Londra - Principali stazioni ferroviarie Eurostar a London Waterloo

Blackfriars | Cannon Street | Charing Cross | Euston | Fenchurch Street | King's Cross | Liverpool Street | London Bridge | Marylebone | Moorgate | Paddington | St Pancras | Victoria | Waterloo








Creative Commons License