Klaus Fischer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Klaus Fischer
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Altezza 178 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1988 - calciatore
1992 - allenatore
Carriera
Giovanili
1961-1968 Zwiesel
Squadre di club1
1968-1970 Monaco 1860 Monaco 1860 60 (28)
1970-1981 Schalke 04 Schalke 04 295 (182)
1981-1984 Colonia Colonia 96 (31)
1984-1988 Bochum Bochum 84 (27)
Nazionale
1977-1982 Germania Ovest Germania Ovest 45 (32)
Carriera da allenatore
1992 Schalke 04 Schalke 04
Palmarès
W.Cup.svg  Mondiali di calcio
Argento Spagna 1982
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Klaus Fischer (Lindberg, 27 dicembre 1949) è un allenatore di calcio ed ex calciatore tedesco.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

È stato un centravanti.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Cresciuto calcisticamente nello Zwiesel, fu ingaggiato a 19 anni dal Monaco 1860 nel 1968. Nel 1971 fu squalificato un anno poiché coinvolto un caso di illecito sportivo riguardo alcune partite della Bundesliga 1970-1971 (inizialmente venne radiato, poi la squalifica fu ridotta). I primi trofei giunsero tuttavia con lo Schalke 04, con cui rimase 11 stagioni, divenendo uno dei più prolifici cannonieri della Bundesliga e vincendo una Coppa di Germania. Un'altra Coppa giunse durante la militanza nel Colonia. Chiuse la carriera a 39 anni nel Bochum.

Nel 1976 vinse il titolo di capocannoniere della Bundesliga. Con 268 reti è secondo nella classifica dei marcatori di tutti i tempi della Bundesliga, dietro a Gerd Müller.

Giocò 45 partite nella Nazionale della Germania Ovest dal 1977 al 1982, segnando 32 gol. Ha giocato due mondiali giungendo secondo al Campionato mondiale di calcio 1982.

Fischer era conosciuto particolarmente per le sue rovesciate. Per tre volte (1975, 1977 e 1982) ha vinto il premio Tor der Jahres[1] (gol dell'anno), organizzato dalla ARD, l'emittente pubblica tedesca, grazie ad altrettante rovesciate. Una di queste, realizzata nel secondo tempo supplementare, permise alla Germania di superare la Francia nella semifinale del Campionato mondiale di calcio 1982.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Schalke: 1971-72
Colonia: 1982-83

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ (DE) Tor der Jahres (sito ufficiale del concorso)

Controllo di autorità VIAF: 15560845








Creative Commons License