L'uomo che ride (film 1966)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo che ride
Titolo originale L'uomo che ride
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1966
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere avventura
Regia Sergio Corbucci
Soggetto A. Berlotto, Sergio Corbucci, A. Issaverdens, Filippo Sanjust, Luca Ronconi, Franco Rosetti
Sceneggiatura A. Berlotto, Sergio Corbucci, A. Issaverdens, Filippo Sanjust, Luca Ronconi, Franco Rosetti
Casa di produzione Sanson Film
Distribuzione (Italia) MGM
Fotografia Enzo Barboni
Montaggio Mario Serandrei
Musiche Carlo Savina
Scenografia Alessandro Dell'Orco, Piero Poletto
Interpreti e personaggi

L'uomo che ride è un film del 1966 diretto da Sergio Corbucci, liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Victor Hugo.

Tramamodifica | modifica sorgente

Bello (chiamato così per la sua faccia sfigurata che nasconde dietro una maschera) è un acrobata che si esibisce con la cieca Dea in un circo ambulante all'epoca del potere di Cesare Borgia di cui, anche grazie all'intervento della parente Lucrezia Borgia, diventa l'uomo di fiducia. Borgia sottopone l'uomo a un intervento di chirurgia plastica che gli rende il volto simile a quello di Astorre Manfredi, suo acerrimo nemico innamorato di Dea.


Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema







Creative Commons License