La lingua del santo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La lingua del santo
La lingua del santo.jpg
Antonio (Antonio Albanese) e Willy (Fabrizio Bentivoglio)
Titolo originale La lingua del santo
Paese di produzione Italia
Anno 2000
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Carlo Mazzacurati
Sceneggiatura Franco Bernini, Umberto Contarello, Carlo Mazzacurati, Marco Pettenello
Fotografia Alessandro Pesci
Montaggio Paolo Cottignola
Musiche Ivano Fossati
Scenografia Leonardo Scarpa
Interpreti e personaggi

La lingua del santo è un film del 2000 diretto da Carlo Mazzacurati, ambientato tra Padova, i Colli Euganei e la laguna veneta.

Il film si ispira a un fatto di cronaca avvenuto nella notte del 10 ottobre 1991, quando le reliquie del mento e della lingua di Sant'Antonio da Padova furono trafugate dalla basilica del Santo da parte della Mala del Brenta per ricatto nei confronti dello Stato, e ritrovate due mesi dopo in circostanze misteriose vicino a Roma [1].

Tramamodifica | modifica sorgente

Il film racconta le avventure tragicomiche di due simpatici sbandati, Willy e Antonio, che penetrando di notte nella basilica del Santo a Padova rubano quasi per caso la preziosa reliquia di Sant'Antonio. Resisi conto del valore del malloppo decidono di chiedere un forte riscatto, ma hanno il problema di come riuscire a riscuoterlo senza essere catturati.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Felice Maniero: «Rubai le reliquie per ricattare lo Stato» - Cronaca - il Mattino di Padova

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema







Creative Commons License