La terra dell'abbondanza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La terra dell'abbondanza
Terra specchio.jpg
John Diehl e Michelle Williams
Titolo originale Land of Plenty
Paese di produzione USA
Anno 2004
Durata 114 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Wim Wenders
Soggetto Scott Derrickson, Wim Wenders
Sceneggiatura Wim Wenders, Micahel Meredith
Montaggio Moritz Laube
Musiche Thom & Nackt
Scenografia Nathan Amondson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Mai interrompere il nemico quando sta per commettere un errore »
(Paul)

La terra dell'abbondanza è un film dell'autore regista tedesco Wim Wenders. Prodotto nel 2004, è stato presentato nella sezione in concorso alla 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Richiama, nel titolo, una conosciuta lirica dell'autore e cantante statunitense Leonard Cohen.

È una storia di fantasia del regista di Il cielo sopra Berlino e Lisbon Story (presente nel 2003 alla rassegna cinematografica veneziana con L'anima di un uomo). Wenders scava e descrive - con la consueta visionarietà - l'ansia e la disillusione che attraversano l'America nel convulso cambio di millennio.

Tramamodifica | modifica sorgente

Los Angeles, 2003. Paul è un reduce dalla guerra del Vietnam e fa parte di un corpo speciale per la sicurezza e la difesa contro gli attentati; Lanna, figlia di un missionario, ha vissuto in Africa e torna dopo lungo tempo nel suo paese a lavorare per una comunità di senzatetto. Entrambi hanno però qualcosa in comune. Paul è lo zio della ragazza, con la quale ha perso i contatti da molti anni. Incontratisi nuovamente, sono testimoni della morte di un uomo mediorientale, che consentirà loro di avvicinarsi l'un l'altro e di esprimere opposte visioni del mondo.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema







Creative Commons License