Lato (beatmaker)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lato
Nazionalità Italia Italia
Genere Rap
Periodo di attività 1995 – presente
Etichetta Vibra Records
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web

Nicola Latini, più noto come Lato o Latootal (Senigallia, 2 dicembre 1976), è un beatmaker italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nella metà degli anni novanta, Lato fonda insieme al rapper Fabri Fibra il gruppo Uomini di mare. Fin dagli inizi si inizia a sentire il suo notevole talento nonostante i mezzi per la produzioni di beat siano davvero limitati.

Insieme agli Uomini di mare pubblica un demo nel 1996 intitolato Dei di mare quest'el gruv da dove si inizia a sentire un suono unico per il panorama hip hop italiano. Nel 1997 agli Uomini di mare si aggiunge il rapper Shezan Il Ragio e la formazione cambia nome in Qustodi del tempo, pubblicando nello stesso anno il demo Rapimento dal vulpla.

Nel 1999 viene pubblicato l'album di debutto degli Uomini di mare, intitolato Sindrome di fine millennio. Al disco hanno collaborato importanti artisti della scena hip hop italiana come Esa, Inoki, Joe Cassano, Nesly Rice e lo stesso Shezan Il Ragio. A partire dagli anni duemila, gli Uomini di mare hanno una battuta di arresto: ciò ha portato Lato alla produzione per altri artisti quali Marya e Gente Guasta, mentre Fabri Fibra ha intrapreso la carriera solista, pubblicando nel 2002 Turbe giovanili. Nel 2004, Lato torna a collaborare con Fabri Fibra e insieme realizzano l'ultima pubblicazione degli Uomini di mare, ovvero l'EP Lato & Fabri Fibra.

Nel 2011 Lato pubblica sotto lo pseudonimo di Latootal l'album Loopmannaro Breaks #1, il quale contiene una raccolta delle strumentali prodotte per altri rapper tra il 2004 e il 2011. Tutte le sue produzioni sono state effettuate nello Studio 114.

Discografiamodifica | modifica sorgente

Solistamodifica | modifica sorgente

Con gli Uomini di maremodifica | modifica sorgente

Con i Qustodi del tempomodifica | modifica sorgente

Con i Piante Grassemodifica | modifica sorgente

Con le Teste Mobilimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License