Leon Powe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leon Powe
Leon Media Day.png
Leon Powe con la maglia dei Boston Celtics
Dati biografici
Nome Leon Powe jr.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 203 cm
Peso 109 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala grande
Ritirato 2012
Carriera
Giovanili

2003-2006
Oakland Technical High School
California G. Bears California G. Bears
Squadre di club
2006-2009 Boston Celtics Boston Celtics 189
2009-2011 Cleveland Cavaliers Cleveland Cavaliers 34 (149)
2011 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 16 (88)
2012 Atl. de San Germán Atl. de San Germán 4 (29)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Leon Powe jr. (Oakland, 22 gennaio 1984) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carrieramodifica | modifica sorgente

High school e collegemodifica | modifica sorgente

Dopo aver giocato, con eccellenti risultati, alla high school di Oakland, Powe si iscrisse alla University of California, Berkeley. Disputò il torneo NCAA dal 2003 al 2006 nei Golden Bears, con i quali, nonostante un infortunio gli abbia fatto saltare la stagione da sophomore (2º anno), mise insieme cifre impressionanti, da oltre 20 punti e 10 rimbalzi per partita.

NBAmodifica | modifica sorgente

Nel 2006 Powe si dichiarò eleggibile per il Draft NBA, venendo scelto solo al secondo giro di chiamate (49a complessiva) dai Denver Nuggets, che subito lo girarono ai Boston Celtics. Nell'anno da rookie, nonostante una squadra da sole 24 vittorie ed un roster piuttosto povero, Leon trovò pochissimo spazio.

Nel 2007-08, dopo le trade estive di Ray Allen e Kevin Garnett, Powe riuscì a conquistare un posto importante nella panchina dei Celtics, raddoppiando le sue medie realizzative (7,9 punti a partita) e riempendo il campo con grinta e difesa. Nelle finali NBA diventò inoltre protagonista della seconda partita della serie, che Boston riuscì a vincere grazie ad una sua inaspettata e fondamentale prestazione da 21 punti. In gara-5 giocò da centro titolare, causa l'infortunio di Kendrick Perkins, ed in gara-6 festeggiò con i suoi compagni la conquista del titolo NBA da parte dei Celtics. L'anno successivo si infortunò gravemente al ginocchio sinistro in gara-2 di play-off contro i Chicago Bulls, dovendosi fermare per il resto della post season. Il giocatore ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore e del menisco, ed è stato operato con successo in data 5 maggio 2009. Nell'estate 2009, da free agent, firma un contratto con i Cleveland Cavaliers.

Premi e riconoscimentimodifica | modifica sorgente

Boston Celtics: 2008

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License