Lilli Greco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Lilli Greco non capisce, ma che Dio lo benedica. »
(Marianna al bivio di Francesco De Gregori, 1973)
Lilli Greco e Francesco De Gregori nel 1978

Lilli Greco, pseudonimo di Italo Nicola Greco (Sezze, 1 giugno 1934Grottaferrata, 14 ottobre 2012), è stato un produttore discografico, compositore, musicista, e arrangiatore italiano.

Alcune produzioni le ha firmate con il vero nome, Italo.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Dopo essersi diplomato in pianoforte al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma con il maestro Rodolfo Caporali, inizia la carriera concertistica che abbandona nel 1957, quando viene assunto dalla RCA Italiana come assistente musicale, attività a cui presto affiancherà quella di produttore discografico.

Negli anni sessanta lavora con tutti i nomi più prestigiosi di questa casa discografica: per citarne alcuni, ricordiamo Jimmy Fontana, Gianni Morandi, Rita Pavone, Edoardo Vianello, Patty Pravo, Gabriella Ferri. In alcune occasioni si dedica anche alla composizione, in particolare con Jimmy Fontana con il quale scrive le musiche di Il mondo e Che sarà.

Negli anni settanta fonda insieme a Paolo Dossena la Delta, casa discografica con la quale scopre e lancia Riccardo Cocciante; la Delta lavora anche come casa di produzione, e in questa veste collabora con la RCA Italiana e le altre etichette satelliti come la IT, producendo i dischi di molti cantautori come Francesco De Gregori, Antonello Venditti e Paolo Conte (è proprio Greco che convince quest'ultimo a cantare, oltre che a scrivere canzoni per se stesso). Francesco De Gregori lo cita nella canzone Marianna al bivio.

Negli anni ottanta si dedica alla composizione di colonne sonore, diventando consulente musicale per Lina Wertmüller.

Ha a che fare anche con altri musicisti quali Gaio Chiocchio, Massimo Bizzarri, gli Avion Travel, Ennio Rega, Marcello Murru, Enrico Giaretta, Roberto Sironi, Nicoletta della Corte.

Nel 2007 Maurizio Becker pubblica per la Coniglio editore un libro intervista a Lilli Greco, intitolato C'era una volta la RCA. Conversazioni con Lilli Greco, che l'anno successivo vince il Premio SIAE come miglior libro di saggistica sulla musica italiana[1].

Ha collaborato con la rivista Musica leggera.

Dischi prodotti da Lilli Grecomodifica | modifica sorgente

Dischi in cui ha suonato Lilli Grecomodifica | modifica sorgente

Dischi arrangiati da Lilli Grecomodifica | modifica sorgente

Colonne sonore composte da Lilli Grecomodifica | modifica sorgente

Canzoni scritte da Lilli Grecomodifica | modifica sorgente

Anno Titolo Autori del testo Autori della musica Interpreti
1960 S'è fatto tardi Gianni Meccia Lilli Greco Gianni Meccia, Helen Merrill
1966 Pensiamoci ogni sera Gianni Boncompagni e Jimmy Fontana Jimmy Fontana Lilli Greco e Carlo Pes Jimmy Fontana (45 giri Pensiamoci ogni sera/Un regalo)
1970 Pa' diglielo a ma' Franco Migliacci e Roberto Gigli Jimmy Fontana, Mario Cantini e Lilli Greco Rosalino, Nada
1972 Cherie cherie Dresdy Lilli Greco F.M.2

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Festival del Libro Musicale, Premio Siae a C'era una volta la Rca

Bibliografiamodifica | modifica sorgente








Creative Commons License