Linda Evans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Linda Evans nata Evenstad (Hartford, 18 novembre 1942) è un'attrice statunitense, nota principalmente per il ruolo di Krystle Carrington nella soap opera Dynasty.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Linda Evans comincia la sua carriera d'attrice nel 1960. Inizia prendendo parte a numerose serie televisive di successo come Gli intoccabili (1962). Raggiunge una discreta popolarità nel suo esordio cinematografico, La notte del delitto nel 1963 con Richard Chamberlain. Dopo quel film interpreta numerose pellicole e continua a recitare per la Tv. Nel 1964 si aggiudica il suo primo Golden Globe nella categoria Miss Golden Globe.

In televisione è ricordata per essere stata Audra in La grande vallata (1965-1969), Barbara in Love Boat (1981-1983), Krystle in Dynasty (1981-1989 più un film nel 1991) e, Rose in Nord e Sud II (1986). Grazie a questi ruoli è diventata un'icona della storia della Tv.

Per i suoi contributi all'industria televisiva, Linda Evans ha avuto una propria stella nella Hollywood Walk of Fame. Attualmente l'attrice si è quasi definitivamente ritirata dalle scene, limitando le proprie apparizioni a qualche ospitata televisiva. Nel 2009 ha vinto il reality "culinario" Hell's Kitchen, nell'edizione britannica; il programma è simile a Il ristorante, programma andato in onda su Rai Uno condotto da Antonella Clerici, nel 2004.

Primi successi con La grande vallatamodifica | modifica sorgente

Il vero successo televisivo arriva nel 1965 quando viene scelta per essere tra i protagonisti del telefilm cult La grande vallata. Assieme a lei un cast stellare Barbara Stanwyck e Lee Majors primi fra tutti. Il telefilm narrava le vicende della famiglia Barkley, benestanti proprietari di un ranch. Un misto tra western (molto diffuso nei telefilm di quel tempo), dramma e sentimento. Nella serie la Evans interpretava la giovane Audra Barkley figlia di Barbara Stanwyck. Ha interpretato il ruolo dal primo all'ultimo episodio della serie per un totale di 112 puntate (4 stagioni), fino al 1969.

Il successo mondiale con Dynastymodifica | modifica sorgente

Quando la carriera della Evans sembrò arenarsi, conclusa La grande vallata infatti non trovò più un ruolo così importante in nessun'altra serie o film, arrivò Aaron Spelling che la volle come protagonista di un fortunato serial tv che ha fatto la storia della tv mondiale: Dynasty. Nella serie la Evans interpretò la dolce e buona Krystle Carrington, seconda moglie di Blake (John Forsythe) e rivale in amore della perfida Alexis (Joan Collins). Celebri e memorabili le furiose liti tra i due personaggi.

Un grande successo quindi per l'attrice che si ritrovò per ben 5 volte in nomination al Golden Globe ottenendolo infine nel 1982 (a pari merito con Barbara Bel Geddes della serie rivale Dallas). Inoltre vinse 5 People's Choice Awards e si ritrovò in nomination per un Emmy. Fu protagonista del serial tv dall'inizio alla fine, dal 1981 al 1989, per ben 201 episodi (9 stagioni) e nel 1991 interpretò ancora il ruolo nella miniserie conclusiva Dynasty: ultimo atto.

Dynasty non fu solo un successo della Evans e del resto del cast, ma anche della serie, seguitissima in tutto il mondo. In Italia fu inizialmente trasmesso da Rete 4 per poi passare a Canale 5, dove rimase fino alla fine. Si aggiudicò anche quattro Telegatti nella categoria di miglior telefilm straniero, oltre a numerose copertine sui settimanali più importanti.

Nel 1981, Linda Evans, posò nuda per la rivista Playboy.

Il bacio con Rock Hudsonmodifica | modifica sorgente

Durante la quarta stagione di Dynasty (1984-1985), il celebre attore Hollywoodiano Rock Hudson fu scelto per interpretare un personaggio importante, Daniel Reece. Daniel diventò presto l'amante di Krystle e Hudson e la Evans si dovettero baciare in una scena della soap. All'epoca l'attore era malato di AIDS, ma non era ancora noto al pubblico, e i due attori si baciarono. Quando la malattia dell'attore venne resa nota al pubblico la Evans fu sottoposta velocemente a diverse visite precauzionali, ma che ritraevano sempre l'attrice in ottima salute, anche perché come noto l'AIDS non si trasmette con un bacio. Si creò però un certo scompiglio in tutto il set della serie per diverso tempo. Questo motivo diventò presto uno degli argomenti più dibattuti dai media di quel tempo, tanto che i due attori si ritrovarono su numerose copertine di giornali in tutto il mondo.

Altri ruolimodifica | modifica sorgente

Interpretò il ruolo di Rose nella miniserie tv Nord e Sud II nel 1986 ottenendo discreto successo. Concluso Dynasty però cominciò a recitare molto meno, interpretando pellicole per il cinema e la Tv. Il suo ultmio lavoro, risale al 1997 ed è il film L'ultimo anello dell'inganno. Dopo quella parte decise di limitare le sue apparizioni a qualche ospitata televisiva. Nel 2009 grazie alla partecipazione con vittoria al reality Hell's Kitchen ha riacquistato l'amore che i telespettatori hanno provato negli anni per lei.

Da ricordare il film Tom Horn (1980) che vede la Evans protagonista al fianco di un mito, Steve McQueen.

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Cinemamodifica | modifica sorgente

Televisionemodifica | modifica sorgente

Riconoscimentimodifica | modifica sorgente

Walk of Famemodifica | modifica sorgente

  • Stella per il suo contributo all'industria televisiva, (1987)

Golden Globemodifica | modifica sorgente

Vinti:

  • Miss Golden Globe, (1964)
  • Miglior attrice in una serie drammatica, per Dynasty (1982)

Nomination:

  • Miglior attrice in una serie drammatica, per Dynasty (1983)
  • Miglior attrice in una serie drammatica, per Dynasty (1984)
  • Miglior attrice in una serie drammatica, per Dynasty (1985)
  • Miglior attrice in una serie drammatica, per Dynasty (1986)

Emmy Awardsmodifica | modifica sorgente

Nomination:

  • Miglior attrice protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1983)

People's Choice Awardsmodifica | modifica sorgente

Vinti:

  • Miglior interpretazione in una serie-Tv, (1982)
  • Miglior interpretazione in una serie-Tv, (1983)
  • Miglior interpretazione in una serie-Tv, (1984)
  • Miglior interpretazione in una serie-Tv, (1985)
  • Miglior interpretazione in una serie-Tv, (1986)

Soap Opera Digest Awardsmodifica | modifica sorgente

Vinti:

Nomination:

Doppiatrici italianemodifica | modifica sorgente

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Linda Evans è stata doppiata da:

Curiositàmodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Predecessore Miss Golden Globe Successore
Donna Douglas
1964
non assegnato
Predecessore Golden Globe per la miglior attrice in una serie drammatica Successore
Yoko Shimada
per Shogun
1982
per Dynasty
ex aequo con Barbara Bel Geddes
per Dallas
Joan Collins
per Dynasty

Controllo di autorità VIAF: 104719675 LCCN: n83151844








Creative Commons License