Lorenzo Bettini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lorenzo Bettini
LorenzoBettini.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Carriera
Giovanili
1948-1949 Bianco e Nero.svg Villanovese
Squadre di club1
1949-1951 Brescia Brescia 41 (24)
1951-1952 Roma Roma 25 (9)
1952-1953 Palermo Palermo 20 (8)
1953-1954 Roma Roma 15 (9)
1954-1955 Udinese Udinese 31 (20)
1955-1957 Lazio Lazio 41 (15)
1957-1961 Udinese Udinese 126 (47)
1961-1962 Inter Inter 24 (9)
1962-1963 Modena Modena 13 (2)
1963-1966 Alessandria Alessandria 61 (21)
Nazionale
1955-1956 Italia Italia B 5 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Lorenzo Bettini (Villanuova sul Clisi, 15 gennaio 1931Gavardo, 21 gennaio 2008) è stato un calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Giocava come attaccante o mezzala.[1]

Carrieramodifica | modifica sorgente

Iniziò la carriera agonistica nelle giovanili della Villanovese, per poi passare al Brescia nella stagione 1949-1950. Esordisce in Serie B il 28 maggio 1950 segnando due gol al Vicenza. Da titolare, nel 1950-1951, segnò 22 gol in 37 presenze; venne presto acquistato dalla Roma neoretrocessa, che vinse immediatamente il campionato di Serie B 1951-1952. Esordì infine in Serie A con la maglia del Palermo, squadra in cui passò in prestito,[1] siglando il suo primo gol all'esordio, il 14 settembre 1952, nella gara contro i campioni uscenti della Juventus. Alla fine della stagione il Palermo si salvò e Bettini, dopo 20 presenze ed 8 reti, ritornò alla Roma per la stagione 1953-1954, collezionando 15 presenze e 9 reti.

Nel 1954-1955 tornò a giocare da titolare con l'Udinese, squadra rivelazione di quell'annata: segnò 20 reti, classificandosi secondo nella classifica marcatori dietro al milanista Gunnar Nordahl. Con la retrocessione a tavolino dei friulani, Bettini si trasferì alla Lazio, vestendone la maglia fino al 1957 per poi tornare all'Udinese. Con le reti segnate nel corso delle quattro stagioni in bianconero diventò miglior realizzatore della squadra in Serie A (67 reti), record eguagliato il 6 gennaio 2010 da Antonio Di Natale e da quest'ultimo poi superato.

Nell'estate del 1961 passò all'Inter di Helenio Herrera, disputando da titolare una prima stagione chiusa al secondo posto e venendo poi ceduto al Modena nel 1962-1963. Chiuse la carriera in Serie B vestendo la maglia dell'Alessandria per tre stagioni.

Dopo il ritiromodifica | modifica sorgente

Ritiratosi dal calcio ritornò in provincia di Brescia, dove gestì un distributore di carburante fino alla morte, che lo colse a 77 anni nel 2008.

Statistichemodifica | modifica sorgente

Presenze e reti nei clubmodifica | modifica sorgente

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1949-1950 Brescia Brescia B 4 2
1950-1951 B 37 22
1951-1952 Roma Roma B 25 9
1952-1953 Palermo Palermo A 20 8
1953-1954 Roma Roma A 15 9
1954-1955 Udinese Udinese A 31 20
1955-1956 Lazio Lazio A 32 12
1956-1957 A 9 3
1957-1958 Udinese Udinese A 31 12
1958-1959 A 33 7
1959-1960 A 31 14
1960-1961 A 31 14
1961-1962 Inter Inter A 22 9
ago.-nov. 1962 A 2 0
nov. 1962-1963 Modena Modena A 13 2
1963-1964 Alessandria Alessandria B 27 7
1964-1965 B 29 12
1965-1966 B 5 2
Totale carriera 397 164

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Roma: 1951-1952
Inter: 1962-1963

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Marco Sappino, Dizionario del calcio italiano, vol. 1, Baldini & Castoldi, novembre 2000, p. 77.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

  • Dario Marchetti (a cura di), Lorenzo Bettini in Enciclopediadelcalcio.it, 2011.







Creative Commons License