Lorenzo Pucci (cardinale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lorenzo Pucci
cardinale di Santa Romana Chiesa
Scuola fiorentina del 1480-1510 ca, medaglia di lorenzo pucci (bronzo dorato).JPG
Medaglia di Lorenzo Pucci, 1480-1510 circa
CardinalCoA PioM.svg
Nato 18 agosto 1458
Consacrato vescovo 13 dicembre 1513
Creato cardinale 23 settembre 1513 da papa Leone X
Deceduto 16 settembre 1531

Lorenzo Pucci (18 agosto 145816 settembre 1531) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano, originario della famiglia fiorentina dei Pucci.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Professore allo Studio di Pisa, il 15 febbraio 1509 fu nominato vescovo coadiutore di Pistoia. Succedette alla medesima sede il 17 settembre 1518.

Papa Leone X lo nominò cardinale nel concistoro del 23 settembre 1513 e lo scelse come suo segretario personale. In questa veste compì numerose ambascerie, soprattutto a Firenze, dove il papa voleva che il gonfaloniere a vita Piero Soderini si ritirasse dall'incarico. Dopo la scomparsa prematura di Leone, prestò la sua opera anche per nuovo papa Medici, Clemente VII. Il 10 agosto 1521 Leone X lo nominò Commendatore del Monastero di San Giovanni in Fiore. Dopo il rovinoso conflitto contro Carlo V, il Sacco di Roma e la prigionia del Papa, e sopo la successiva riappacificazione tra Papa e Imperatore, Lorenzo Pucci fu tra quelli che più spinsero ad accelerare l'impresa della riconquista di Firenze dai ribelli repubblicani. Morì il 16 settembre 1531, poco dopo l'assedio di Firenze che aveva reinstaurato, definitivamente, i Medici a Firenze.

Il nipote Antonio e il fratello Roberto Pucci furono pure cardinali.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 37813554








Creative Commons License