Luc Plamondon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La stella di Luc Plamondon a Toronto

Luc Plamondon (Saint-Raymond-de-Portneuf, 2 marzo 1942) è un paroliere canadese, noto in Italia soprattutto per aver collaborato con il cantautore Riccardo Cocciante nella realizzazione dell'opera musicale Notre Dame de Paris.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Luc Plamondon al Festival di Cannes nel 2012.

Canadaese di lingua francese, popolarissimo nel Québec, studia pianoforte e materie classiche presso il Petit Séminaire de Québec. Portato sia per la pittura che per le lettere, sarà a lungo indeciso se seguire l'attività di pittore o quella di paroliere.

Sceglierà la seconda strada dopo aver assistito alla rappresentazione del musical americano Hair.

Negli anni settanta, realizza testi per numerosi cantanti canadesi ed europei, quali Julien Clerc, Nicole Croisille, Françoise Hardy, Johnny Hallyday, Diane Dufresne, Riccardo Cocciante, Claude Dubois, Nicole Martin, Renée Claude, Emmanuëlle, Robert Charlebois, Pierre Bertrand, Fabienne Thibeault, Nanette Workman, Martine St-Clair, Diane Tell, Ginette Reno, Julie Arel, Donald Lautrec, Petula Clark, Catherine Lara, Monique Leyrac e Marie Denise Pelletier.

Il suo primo successo giunge nel 1970 con Les Chemins d'été, scritta su musica di André Gagnon e cantata da Steve Fiset.

A partire dal 1976, inizia la sua collaborazione con il compositore Michel Berger con la realizzazione dell'opera rock Starmania.

Negli anni ottanta, scrive Lily Passion insieme all'artista francese Barbara.

Nel 1982, scrive la sua prima canzone per Céline Dion, Le piano fantôme.

Nel 1990, realizza i testi di La Légende de Jimmy, su musiche di Berger, mandata in scena a Parigi per sei mesi consecutivi e successivamente nel 1991 in Canada a Montréal e a Québec, senza però ripetere lo stesso successo di Starmania.

Nel 1991, realizza Dion chante Plamondon (Dion canta Plamonton), nel quale Céline Dion interpreta le sue canzoni. In Francia l'album sarà reintitolato Des mots qui sonnent (Parole che suonano).

Guy Cloutier nel 1995 gli dedica l'album doppio Les grandes chansons de Luc Plamondon - 25 ans de succès, 25 chansons.

Nel 1998, con il cantautore italo-francese Riccardo Cocciante, scrive il suo capolavoro, l'opera musicale Notre-Dame de Paris che debutta a settembre al Palais des Congrès di Parigi. Lo spettacolo ottiene un successo talmente strepitoso e senza precedenti che l'opera è proposta in tutto il mondo, con rappresentazioni in Corea del Sud, Belgio, Svizzera, Canada, Russia, Germania, Bielorussia, Spagna, Repubblica Ceca, Italia, Gran Bretagna e Stati Uniti.

Vive nella cittadina di Montreux in Svizzera, dove presiede il Freddie Mercury Live Music Awards.

Sebbene la sua musica contenga molti anglicismi e abbia accettato dei riconoscimenti dalle istituzioni canadesi, Plamondon è un nazionalista francofono e un sostenitore dell'indipendenza del Québec. Si oppone fieramente alla pirateria informatica.

Suo fratello Louis Plamondon è un membro della Camera dei comuni canadese.[1]

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Cavaliere dell'Ordine Nazionale del Quebec - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Nazionale del Quebec
— 1990
Ufficiale dell'Ordine del Canada - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine del Canada
«Moderno poeta e amante della lingua francese, Luc Plamondon spinge i confini del linguaggio dell'immaginazione con creatività e semplicità. Le sue opere rock sono rappresentazioni sensibili delle speranze e della solitudine dell'uomo contemporaneo. Autore favorito, ha scritto pezzi memorabili che hanno rivelato, consolidate e completamente trasformato nuovi talenti e carriere. Un parnassiana da molto tempo difensore dei diritti d'autore, che gioca un ruolo unico nella comunità artistica internazionale.»
— nominato il 1º maggio 2002, investito il 27 aprile 2007[2]
  • 2003 - Allée des célébrités canadiennes

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Elizabeth Thompson, "Passion and Tears: Jean Sworn In", Montreal Gazette, 28 September 2005, A1.
  2. ^ (EN) Sito web del Governatore Generale del Canada: dettaglio decorato.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Videomodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 65104673 LCCN: n92039180








Creative Commons License