Luca Romani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luca Romani (Perugia, 26 marzo 1966) è un regista italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Si occupa di televisione dagli anni '80. Nel 1988 ha ottenuto il primo contratto come montatore presso la sede regionale dell'Umbria della Rai, azienda con cui, da allora, collabora quasi ininterrottamente.

È stato assistente al programma per le rubriche di Rai 3 Harem con Catherine Spaak, Duello di Giorgio Rossi e Un giorno in pretura. Per quest'ultima produzione ha curato la regia del processo di appello per la strage di Bologna. Nel 1991 ha iniziato a lavorare per i programmi di Gad Lerner Profondo Nord e Milano, Italia realizzando inchieste giornalistiche e curando la regia dei servizi filmati, collaborazione che proseguirà nell'edizione condotta da Gianni Riotta in cui è anche regista dei collegamenti.

Nel 1995 è stato incaricato di realizzare la regia dei servizi di Alberto Angela per il programma Quark speciale. Nelle tre successive stagioni, ha collaborato ancora con Piero Angela in Superquark, realizzando servizi in veste di autore e regista. Nel 1999, per il programma Geo & Geo, è stato regista dei servizi esterni di Sveva Sagramola. Successivamente, ancora per Rai 1, ha firmato la regia di due edizioni di Lineablu di Donatella Bianchi e Marco Zavattini.

Nel 2000, con un contratto artistico in esclusiva, è stato chiamato a curare la regia del nuovo programma in prima serata di Piero e Alberto Angela Ulisse - Il piacere della scoperta, trasmissione su Rai 3 con cui ha collaborato per cinque edizioni. Ulisse ha vinto il Premio Flaiano per il programma culturale nel 2001[1]. Durante le riprese di una puntata nel Sahara, insieme alla troupe, è stato rapito e derubato da banditi[2][3].

Per il National Geographic, insieme a Valerio Massimo Manfredi, ha realizzato il documentario L'Egitto a Roma.

Insieme a Guido Genovesi, concorrente del Grande Fratello 5, ha collaborato alla scrittura de Il mio reality (Tagete Edizioni).

Nel 2005 ha curato la regia de La Banda, inchiesta in sei puntate di e con Piero Dorfles. Da cinque bienni accademici è docente del corso Giornalismo di convergenza - Il linguaggio delle immagini presso la Scuola di Giornalismo RadioTelevisivo di Perugia[4].

Per Canale 5, dalla sesta edizione, ha curato la regia live della casa per il prime-time di Grande Fratello. Dal 2006 è anche tornato alla regia di Lineablu su Rai 1. Dal 2012 collabora inoltre con Rai 3 per La Grande storia e nel 2013 ha curato la regia di È uno di quei giorni che... con Massimo Bernardini, Federica Gentile e Mario Lavezzi.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Associazione culturale Ennio Flaiano
  2. ^ Quotidiano.net
  3. ^ Corriere.it
  4. ^ Docenti della SGRTV

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License