Luciano Odorisio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luciano Odorisio (Chieti, 7 marzo 1942) è un regista, sceneggiatore e attore italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Esordisce nel 1979 con il film L'educatore autorizzato. Nel 1982 gira a Chieti il film Sciopèn, ottenendo buoni successi in Italia (Leone d'oro ex aequo per l'opera prima al festival di Venezia) e all'estero. Il film descrive il progetto di ricostituire una orchestra stabile a Chieti con centoventi elementi. Risulta una commedia di costume sulla vita in provincia piena di pettegolezzi, intrallazzi, invidie.

Nel 1987 dirige il thriller La monaca di Monza. Nel 1999 dirige Senza movente, ritornando a descrivere l'ambiente di provincia.

È stato regista anche di alcune fiction televisive, tra cui Mio figlio e Io e mio figlio - Nuove storie per il commissario Vivaldi[1]. Nel 2013 è sua la serie TV, andata in onda in 4 puntate su Canale 5, Pupetta - Il coraggio e la passione.

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Attoremodifica | modifica sorgente

Sceneggiatoremodifica | modifica sorgente

Cinema

Televisione

Registamodifica | modifica sorgente

Cinema

Televisione

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Io e mio figlio. URL consultato il 20-01-2010.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License