Luciano Parinetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luciano Parinetto (Chiari, 193422 dicembre 2001) è stato un filosofo italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Ha insegnato filosofia morale all'Università degli studi di Milano. Nella sua opera convergono tanto lo studio delle filosofie orientali (fu traduttore in italiano del Tao Te Ching di Lao Tzu) che influenze di pensatori sia classici, come (Eraclito, Nietzsche e Marx), sia contemporanei della filosofia occidentale, quali (Deleuze e Guattari). È considerato uno degli interpreti eterodossi del marxismo in Italia.

Particolarmente importanti sono state le sue analisi sulle persecuzioni dei movimenti ereticali e sulla stregoneria,[1] nella cui repressione Parinetto leggeva il tentativo di annichilimento di qualsiasi diversità sociale da parte del potere (non solo religioso ma anche economico e culturale). Ha contribuito, spesso, con queste sue analisi, alla comprensione dell'emarginazione di tutte le istanze sociali e culturali minoritarie, non solo del passato ma anche contemporanee.

Altro tema centrale dell'opera di Parinetto è l'alchimia, intesa come sapere contrapposto alla scienza moderna e volto alla trasformazione dell'umano anziché del sociale.[2]

Luciano Parinetto aveva anche una profonda cultura musicale, tanto da essere stato collaboratore del settimanale L'Eco di Brescia come recensionista. Fu anche collaboratore del periodico La Verità, a cura del PCI.[3]

È in via di costruzione, presso la biblioteca di Chiari, la Fondazione Parinetto, che raccoglierà la sua vasta produzione sia come traduttore e curatore, sia come autore.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Vedi per esempio L. Parinetto, Una polemica sulle streghe in Italia intorno al 1750, riferimenti in Collegamenti esterni.
  2. ^ Vedi per esempio la recensione a I Lumi e le streghe
  3. ^ Vedi Luciano Parinetto di Renzo Baldo

Operemodifica | modifica sorgente

  • Alchimia e utopia, Pellicani, 1990; Mimesis, 2004.
  • Corpo e rivoluzione in Marx, Moizzi-contemporanea, 1977.
  • Faust e Marx, Pellicani, 1989; Mimesis, 2004.
  • Gettare Heidegger, Mimesis, 2002.
  • I Lumi e le streghe, Colibrì, 1998.
  • Karl Marx: sulla religione, La nuova Italia, 1980.
  • Il ritorno del diavolo, Mimesis, 1996.
  • La rivolta del diavolo: Lutero, Müntzer e la rivolta dei contadini in Germania, Rusconi, 1999.
  • La traversata delle streghe nei nomi e nei luoghi e altri saggi, Colobrì, 1997.
  • Magia e ragione, La Nuova Italia, 1974.
  • Marx diverso perverso, Unicopli, 1997.
  • Marx e Shylock, Unicopli, 1982.
  • Né dio né capitale, Ed. Contemporanea, 1976.
  • Nostra signora dialettica, Pellicani, 1991.
  • Processo e morte di Giordano Bruno: i documenti, con un saggio, Rusconi, 1995.
  • Solilunio: erano donne le streghe?, Pellicani, 1991.
  • Sulla religione, Nuova Italia, 1980.
  • Streghe e potere: il capitale e la persecuzione dei diversi, Rusconi, 1998.

Curatele e traduzionimodifica | modifica sorgente

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente


Controllo di autorità VIAF: 54169210 LCCN: n83142330








Creative Commons License