Lucienne Camille

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lucienne Camille, pseudonimo di Sylvia Bayo (Kent, 2 dicembre 1940Londra, 2 gennaio 2006), è stata un'attrice britannica attiva in Italia soprattutto negli anni '70 e '80.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Orfana di padre all'età di dieci anni, crescendo si trovò a gestire una bellezza ed una prosperosità assolutamente fuori dal comune.

Dopo aver svolto vari mestieri, fra cui la ballerina e la spogliarellista in vari locali notturni, apparve in numerosi episodi della serie televisiva Up Pompei, (1969-1971), per cui ricevette anche una candidatura ai premi BAFTA.

Negli anni successivi apparve in alcuni film ai confini del porno, con l'unica eccezione di La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone (1975) e di Bordella, (1975), entrambi di Pupi Avati.

Dopo questa prestigiosa partecipazione ed alcune apparizioni in alcuni serial televisivi, all'inizio degli anni settanta, scarseggiate le offerte di lavoro, passò definitivamente al cinema pornografico, dove è conosciuta come Lucienne.

Disgustata dal cinema e dai mass media, si ritirò all'inizio degli anni ottanta scomparendo totalmente. La sua ultima apparizione pubblica fu registrata alla notte degli Oscar del 2005.

È morta nel silenzio più assoluto e fra l'indifferenza dei media all'inizio del 2006, logorata da una terribile leucemia.

Oltre all'infinità di manifesti pubblicitari per cui posò e le numerose pellicole che girò, di Lucienne Camille ci rimane il ricordo di un'attrice bellissima e brava che non fu mai capita dai registi con cui lavorò, confinata ad intraprendere una carriera indegna del suo valore artistico.

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License