Luigi Biggeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giorgio Napolitano e Luigi Nicolais, a sinistra, accompagnati da Luigi Biggeri, nelle vesti di Presidente dell'ISTAT, durante la mostra "Istat: 80 anni al passo con il Paese", 29 novembre 2006

Luigi Biggeri (Bibbiena, 20 novembre 1939) è un economista e statistico italiano, presidente dell'Istat dal 2001 al 2009.

Nel 1963 si laurea in Economia e Commercio presso l'Università degli Studi di Firenze, dove, dopo aver frequentato i corsi di formazione manageriale post-universitaria presso il CUOA, nel 1965 inizia a lavorare come tecnico laureato. Diventa professore ordinario presso l'Ateneo Fiorentino nel 1980: attualmente è professore di Statistica presso l'Università LUISS di Roma e professore emerito presso la Facoltà di Economia "Metodi Statistici per le Imprese".

In gioventù è stato un militante della CISLsenza fonte.

La sua attività lo ha portato a scrivere più di 170 lavori scientifici nel campo della statistica economica, ricevendo prestigiosi riconoscimenti internazionali come la medaglia d'oro dell'ISI "Adolphe Quételet" nel 1993, mentre nel 1994 è stato nominato fellow dell'American Statistical Association. Nel giugno 2011 il Ministro della pubblica istruzione, università e ricerca gli ha conferito il titolo di professore emerito.

Incarichi ricopertimodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License