Luigi Sacchetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Sacchetti
Luigi Sacchetti.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra 600px Bianco e Nero (Strisce).png Zevio
Ritirato 1990 - giocatore
Carriera
Giovanili
Fiorentina Fiorentina
Squadre di club1
1975 Gioiese Gioiese 5 (0)
1975-1976 Asti Asti 21 (0)
1976-1982 Fiorentina Fiorentina 96 (5)
1982-1986 Verona Verona 87 (5)
1986-1987 Brescia Brescia 17 (0)
1987-1988 Verona Verona 10 (0)
1988-1989 Catanzaro Catanzaro 26 (2)
1989-1990 Alessandria Alessandria 8 (0)
Nazionale
1977
1980-1982
1983
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
Italia Italia U-23
 ? (?)
4 (0)
1 (0)
Carriera da allenatore
1997-1998 Verona Verona Allievi
1998 Carpi Carpi
2005-2006 Verona Verona Primavera
2006-2007 Novara Novara
2009- 600px Bianco e Nero (Strisce).png Zevio
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi Sacchetti (Reggio Calabria, 22 marzo 1958) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico dello Zevio.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Dopo la gavetta nella Gioiese e nell'Asti, Sacchetti esordì in Serie A con la Fiorentina, disputando sei stagioni da comprimario e facendosi apprezzare per il rendimento costante e continuo e la disponibilità a un lavoro oscuro di centrocampo. Nel 1982-83 passò al Verona neopromosso in Serie A.

Tra gli scaligeri ritrovò il suo ex compagno Bruni e fu utilizzato con più continuità. Si rivelò un giocatore prezioso per la duttilità che gli permetteva di ricoprire diversi ruoli a seconda delle esigenze tattiche, sobbarcandosi un faticoso lavoro di interdizione e raccordo a centrocampo, senza disdegnare anche pericolosi inserimenti in fase offensiva (con un potente tiro da 30 metri segnò un gol nella vittoria in Coppa UEFA contro la Stella Rossa a Belgrado). Paradossalmente, fu proprio per questa sua pregevole caratteristica di saper interpretare i più svariati ruoli, che venne sacrificato a giocare in posizioni poco congeniali che gli impedirono di manifestare al meglio il suo enorme talento calcistico. Fece parte della formazione gialloblù che vinse lo storico scudetto nel 1984-85. Un infortunio lo constrinse poi a giocare più saltuariamente e, dopo una parentesi al Brescia, a chiudere la carriera nelle serie minori.

In carriera ha totalizzato complessivamente 210 presenze e 12 reti in Serie A e 26 presenze e 2 reti in Serie B.

Ha poi intrapreso l’attività di allenatore nelle giovanili del Verona. Ha allenato anche le prime squadre di Carpi e Novara.

Dal 2009 allena la formazione dilettantistica veronese dello Zevio, che milita in Promozione.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Hellas Verona: 1984-1985

Titoli giovanilimodifica | modifica sorgente

Fiorentina: 1978, 1979

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License