Maddalena Sibilla di Hohenzollern

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ducato di Prussia
Hohenzollern
POL Prusy książęce COA.svg

Alberto I
Alberto Federico
Giovanni Sigismondo
Giorgio Guglielmo
Federico Guglielmo
Federico
Modifica
Maddalena Sibilla di Hohenzollern.

Maddalena Sibilla di Hohenzollern (Königsberg, 30 dicembre 1586Dresda, 12 febbraio 1659) era figlia di Alberto Federico di Prussia, duca di Prussia, e di Maria Eleonora di Jülich-Kleve-Berg.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Maddalena Sibilla crebbe, insieme alle sue sorelle, nel Castello di Königsberg, divenendo una fervida protestante ed un'ammiratrice del sovrano svedese Gustavo Adolfo. Venne data in moglie al principe Elettore Giovanni Giorgio I di Sassonia, che sposò a Torgau il 19 luglio 1607[1]. A causa dell'educazione ricevuta, Maddalena Sibilla ebbe a soffrire dell'iniziale atteggiamento favorevole tenuto dal marito nei confronti degli Asburgo durante la prima fase della Guerra dei Trent'Anni, culminata con la Pace di Praga del 1635, assai favorevole allo schieramento cattolico. In accordo con le sue convinzioni, ella sostenne la causa dei prigionieri svedesi che lavoravano nella fortezza di Dresda e mantenne l'amicizia che la legava alla regina svedese Maria Eleonora, sua nipote. Promosse la pittura e la poesia presso la corte sassone. Rimasta vedova l'8 ottobre 1656, si ritirò nella Frau Kurfürstin-Haus di Dresda. Morì nel 1659 e fu sepolta nella Cattedrale di Freiberg.

Figlimodifica | modifica sorgente

Maddalena Sibilla diede al marito i seguenti figli[2]:

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Hohenzollern 2
  2. ^ Wettin 10

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 76673753








Creative Commons License