Madeline Kahn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Madeline Kahn, nome d'arte di Madeline Gail Wolfson (Boston, 29 settembre 1942New York, 3 dicembre 1999), è stata un'attrice statunitense.

Ha avuto due nomination per l'Academy Awards, quattro nomination per il Golden Globe e ha vinto un Tony Award ed un Emmy Award come miglior attrice. È conosciuta principalmente per i suoi ruoli nelle commedie cinematografiche americane.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Madeline Kahn è nata a Boston, Massachusetts, come Madeline Gail Wolfson da Paula e Bernard Wolfson. Sua madre aveva solo 17 anni quando lei nacque. I suoi genitori divorziarono quando lei aveva due anni, al ritorno di suo padre dalla II guerra mondiale. Dopo il divorzio Madeline e sua madre si trasferirono a New York. Già nelle scuole inferiori si appassionò alla recita partecipando a numerose produzioni scolastiche, sempre supportata dalla madre. Nel 1960 si diplomò alla Martin Van Buren High School del Queens, e successivamente si iscrisse alla Hofstra University, dove si laureò nel 1964 dopo aver studiato arte drammatica e musica.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Iniziò la sua carriera d'attrice subito dopo la laurea, adottando il nome di Madeline Kahn. Il primo ingaggio fu come corista nel revival Kiss Me, Kate, a teatro. Nel 1967 esordì a Broadway, mentre la sua prima apparizione in un film avvenne nel 1968 in De Düva: The Dove. Anche se la prima parte di rilievo la ebbe solo nel 1972 nella commedia dal titolo Ma papà ti manda sola? (What's Up, Doc? - 1972) dove ricevette anche la prima nomination all'Academy Award per miglior attrice non protagonista. Dal 1974 in poi la sua carriera continuò al cinema con una serie di commedie che le valsero numerosi riconoscimenti, affermandola come attrice di grande talento, anche in parti comiche. In particolare venne diretta da Mel Brooks in tre film consecutivi, Mezzogiorno e mezzo di fuoco, Frankenstein Junior e Alta tensione. In seguito nel 1981 lavorò ancora per Brooks in La pazza storia del mondo. Pur prediligendo ruoli comici piuttosto che drammatici, la sua carriera continuò anche negli anni '80 dove ebbe anche diversi incarichi per la televisione, ottenendo anche un proprio live show che però durò solo due stagioni a causa della scarsa audience. Tornò al teatro negli anni '90 vincendo tra l'altro il Tony Award per la sua interpretazione in The Sisters Rosensweig nel 1993. Parallelamente continuò la sua attività cinematografica prestando la sua voce in diversi lavori. Nel 1999 partecipò al suo ultimo film, Judy Berlin, per una casa indipendente.

Malattia e mortemodifica | modifica sorgente

A Madeline Kahn fu diagnosticato un cancro alle ovaie all'inizio del 1999. Nonostante fosse in cura continuò a lavorare, anche nella serie televisiva Cosby dove recitava nella parte di Pauline Fox. La malattia progredì rapidamente e l'attrice morì il 3 dicembre 1999 a New York City. Nell'ottobre del 1999, poco tempo prima di morire, sposò il suo compagno della vita, John Hansbury.

Teatromodifica | modifica sorgente

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Cinemamodifica | modifica sorgente

Televisionemodifica | modifica sorgente

Doppiatrici italianemodifica | modifica sorgente

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Madeline Kahn è stata doppiata da:

Come doppiatrice è sostituita da:

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 202717 LCCN: n79035985








Creative Commons License