Manuela Leggeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manuela Leggeri
Manuela Leggeri 1.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrale
Squadra River Piacenza River Piacenza
Carriera
Squadre di club
1991-1992 Priverno Volley Priverno Volley
1992-1994 Gierre Roma Gierre Roma
1994-1995 Roma Pallavolo Roma Pallavolo
1995-1996 Jogging Altamura Jogging Altamura
1996-1997 Virtus R. Calabria Virtus R. Calabria
1997-1998 Volley Spezzano Volley Spezzano
1998-1999 Ester Napoli Ester Napoli
1999-2002 Volley Modena Volley Modena
2002-2005 Pieralisi Jesi Pieralisi Jesi
2005-2007 VC Padova VC Padova
2007-2008 Imola Volley Imola Volley
2008-2009 Sassuolo Volley Sassuolo Volley
2009-2011 Sirio Perugia Sirio Perugia
2011- River Piacenza River Piacenza
Nazionale
1994-2004 Italia Italia 326 pres.
Palmarès
 Campionato mondiale
Oro Germania 2002
 Campionato europeo
Bronzo Italia 1999
Argento Bulgaria 2001
 World Grand Prix
Argento Reggio Calabria 2004
Statistiche aggiornate al 6 agosto 2010

Manuela Leggeri (Sezze, 9 maggio 1976) è una pallavolista italiana.

Gioca nel ruolo di centrale nella River Volley.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Manuela Leggeri comincia la sua carriera nel Priverno Volley nel 1991, squadra militante in serie D. La stagione successiva fa il suo esordio nel campionato professionistico, in serie A1, con il Gierre Roma Pallavolo, dove resta per due stagioni, vincendo anche una Coppa CEV. Nel 1994, appena diciottenne, ottiene la prima convocazione in nazionale ed il suo esordio avviene durante un'amichevole giocata a Pisogne, il 30 maggio, contro il Daidei, una squadra giapponese.

Dopo una parentesi in serie A2 con la Roma Pallavolo, ritorna in serie A1 giocando una stagione nel Jogging Volley Altamura, una nella Virtus Reggio Calabria, una nel Volley 2000 Spezzano e una nel Centro Ester Pallavolo di Napoli, con la quale vince la sua seconda Coppa CEV e nello stesso anno con la nazionale ottiene la prima medaglia, un bronzo, al campionato europeo.

Nella stagione 1999-00 viene ingaggiata dal Volley Modena dove resta per tre stagioni: questo periodo corrisponde all'apice della carriera della giocatrice sia a livello di club che con la nazionale. Con la squadra modenese vince un campionato, una Coppa Italia, una Coppa CEV e una Champions League, mentre con la nazionale, di cui era diventata capitana, oltre ad essere una delle giocatrici convocate a partecipare per la prima volta alle Olimpiadi, quelle di Sidney, vince una medaglia d'argento al campionato europeo e una d'oro al campionato mondiale.

Nella stagione 2002-03 si trasferisce nel Giannino Pieralisi Volley di Jesi, ma in tre stagioni non porta a casa alcun risultato di prestigio. Con la nazionale, dopo un argento al World Grand Prix nel 2004 ed aver partecipato alle Olimpiadi di Atene, chiuse al quinto posto, decide di chiudere la sua carriera azzurra disputando l'ultima partita il 27 novembre 2004, in occasione dell'All Star Game di Pesaro.

Dopo due annate nel Volley Club Padova, nella stagione 2007-08 è al Vicenza Volley, dove conquista il secondo posto in Challenge Cup e premiata per il miglior servizio.

Nell'annata 2008-09 è al Sassuolo Volley, mentre dalla stagione 2009-10 viene acquistata dalla Pallavolo Sirio Perugia. Nella stagione 2011-12 passa al River Volley di Piacenza con cui vince, nel campionato 2012-13, sia la Coppa Italia 2012-13, che lo scudetto ed in quella 2013-14 la Supercoppa italiana e nuovamente la Coppa Italia.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

1999-00, 2012-13
2001-02, 2012-13, 2013-14
2013
2000-01
1992-93, 1998-99, 2001-02

Nazionale (competizioni minori)modifica | modifica sorgente

Premi individualimodifica | modifica sorgente

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 8 novembre 2002. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[1]
Collare d'oro al merito sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al merito sportivo
— Roma, 11 novembre 2004. Di iniziativa del Presidente del CONI.[2]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig.ra Manuela Leggeri. URL consultato l'11 aprile 2011.
  2. ^ Cerimonia di consegna dei Collari d'oro 2004. URL consultato l'11 aprile 2011.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License