Marco Magistretti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Monsignor Marco Magistretti (Milano, 19 luglio 1862Lecco, 20 novembre 1921) è stato un sacerdote e storico italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Marco Magistretti (la cui famiglia era oriunda della Svizzera Ticinese, ma che da tre generazioni si era trapiantata in Milano) nacque, appunto in Milano da Carlo e da Ernesta Besìa, in parrocchia di S. Babila. Era il quinto e ultimo rampollo della sua distinta famiglia.

Avviatosi alla carriera ecclesiastica, dimostrò fin da giovine chierico una spiccala ìnclinazione per gli studi dì erudizione storico-ecclesiastica ; così che, ordinato sacerdote il 20 dicembre del 1884, fu dall'arcìvescovo Mons. Calabiana (al quale era carissimo) destinato come Cappellano Corale e Vice Cerimoniere delia Metropolitana. Epperò nel giugno del 1890 succedeva a Mons. Consonni come Prefetto e Maestro delie sacre Cerimonie, carica che poi egli tenne fino all'agosto del 1905 quando — laureatosi oramai in S. Teologia; insignito di molte onorificenze dalla Santa Sede; nominato Socio Corrispondente della R. Deputazione sovra gli Studi di Storia Patria (1901) — il Card. Arciv. Andrea Ferrari lo aggregava come Canonico Ordinario allo stesso Capitolo Maggiore della Metropolitana.

Mons. Magistretti non si era intanto accontentato di essere un semplice esperto e un pragmatico professionista delle liturgiche cerimonie; ma, spinto dalla naturale inclinazione, favorito dall'esuberante ingegno, incoraggiato e diretto da quella guida sapiente, maestro dei maestri, che fa il dottissimo Mons. Antonio Ceriani, Prefetto delia Biblioteca Ambrosiana, egli divenne l'acuto indagatore, lo studioso analizzatore, il critico erudito e ricostruttore di quegli antichi Riti, dei quali il Superiore Ecclesiastico l'aveva fatto Gran Cerimoniere.

In quella stessa preziosa Biblioteca Ambrosiana trovava pure il Magistretti un collega e compagno di studi nel giovane Dottore Achille Ratti, che poi come prefetto succedette al Ceriani e che dovenne Arcivescovo di Milano e Papa.

Operemodifica | modifica sorgente

  • Cerimonie della Messa Privata, Milano, Cogliati, 1887
  • Riti e Cerimonie per la solenne Dedicazione di una Chiesa, esposta e dichiarata ai fedeli, Milano, Cogliati, 1888
  • Appunti di Archeologia musicale: il Canto Ambrosiano nel secolo XII, Milano, 1892
  • Beroldus sive Ecclesiae Ambrosianae Mediolanensis Calendarium et Ordines saec. XII, Milano, Pogliani, 1894
  • Cenni storici sul Rito Ambrosiano, Milano, Cogliati, 1895
  • Cerimonie per la Consacrazione dei Vescovi, Milano, 1895
  • Regole di alcuni capi necessarii e più frequenti per l'osservanza delle Sacre Cerimonie e Canto Fermo Ambrosiano, Milano, Cogliati, 1896
  • Piccolo Cerimoniale per alcune Funzioni delle Chiese Parrocchiali della Diocesi di Rito Ambrosiano, Milano, 1896
  • Il Rito Ambrosiano, Milano, San Giuseppe, 1897
  • Monumenta Veteris Liturgiae Ambrosianae, vol. I, Milano, Hoepli, 1897, con prefazione di Mons. Ceriani
  • Delle Vesti Ecclesiastiche in Milano, Milano, Cogliati, 1897
  • Una Corrispondenza Ambrosiana del secolo XII, in "La Scuola Cattolica", 1898
  • Liturgia della Chiesa Milanese nel secolo IV, Milano, San Giuseppe, 1899
  • Notitia Cleri Mediolanensis de anno 1398 circa ipsius immunitatem, in "Archivio Storico Lombardo", 1900
  • Liber Seminarii Mediolanensis, "Archivio Storico Lombardo", 1916
  • Liber Notitiae Sanctorum Mediolani, con Ugo Monneret de Villard, Milano, 1917

Bibliografiamodifica | modifica sorgente








Creative Commons License