Grazia Maria Spina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Maria Grazia Spina)
Grazia Maria Spina

Grazia Maria Spina, all'anagrafe Maria Grazia Spinazzi (Venezia, 3 giugno 1936), è un'attrice italiana, attiva in teatro, cinema e televisione.

Dopo gli esordi al Teatro Stabile di Trieste, debuttò alla Fenice di Venezia con Vittorio Gassman. La sua carriera teatrale si è svolta poi in particolare a Roma (Teatro Piccolo Eliseo) e Genova (Teatro Stabile), con un vasto repertorio comprendente Goldoni e un gran numero di autori celebri.
Ha interpretato decine di film e ha partecipato a decine di trasmissioni televisive, ed ha posato nuda nell'agosto 1974 per la rivista Playmen. Dal 1991 si dedica solo alla pittura. Nel 1997 riceve l'onorificenza di Commendatore.

Teatro e commedia musicalemodifica | modifica sorgente

1955 Il Carrozzone diretto da Fantasio Piccolimodifica | modifica sorgente

  • Un curioso accidente di C. Goldoni
  • Avevo più stima dell’idrogeno di C. Terron

Teatro stabile di Trieste (diretto da Sergio D’Osmo)modifica | modifica sorgente

1957-58 Compagnia di Vittorio Gassmanmodifica | modifica sorgente

1957 Piccolo eliseo di Romamodifica | modifica sorgente

1961modifica | modifica sorgente

1965modifica | modifica sorgente

1966modifica | modifica sorgente

1967-68modifica | modifica sorgente

1968-73 Teatro Stabile di Genovamodifica | modifica sorgente

1969modifica | modifica sorgente

Grazia Maria Spina in "La putta onorata", 1986

1977modifica | modifica sorgente

  • Don Jil dalle calze verdi di Tirso de Molina (ruolo di Don Jil), regia di L. Chiavarelli
  • Come tu mi vuoi di L. Pirandello, regia di L. Chiavarelli
  • La trilogia di Zelinda e Lindoro di C. Goldoni, regia di A. Zucchi

1979modifica | modifica sorgente

(ruolo di Ruth)

1982modifica | modifica sorgente

1986modifica | modifica sorgente

1987modifica | modifica sorgente

1988modifica | modifica sorgente

1989modifica | modifica sorgente

1990modifica | modifica sorgente

1991modifica | modifica sorgente

Teatro per i ragazzimodifica | modifica sorgente

  • Il gatto con gli stivali
  • L’isola dei pappagalli di Sergio Tofano

Filmografiamodifica | modifica sorgente

Film “La Bibbia” di John Huston. Grazia Maria Spina (ruolo della figlia di Lot)
Grazia Maria Spina in "Rugantino", 1973

Televisionemodifica | modifica sorgente

1971, “Il Corsaro” di M. Achard, regia di A. G. Majano.

Regia di Claudio Fino, con Sarah Ferrati e Salvo Randone

1958modifica | modifica sorgente

1960modifica | modifica sorgente

1961modifica | modifica sorgente

1962modifica | modifica sorgente

1963modifica | modifica sorgente

1964modifica | modifica sorgente

1965modifica | modifica sorgente

1966modifica | modifica sorgente

1969modifica | modifica sorgente

  • La base de tuto di Giacinto Gallina Regia di Carlo Lodovici
  • La zuppiera di Robert Lamoureaux, con Nando Gazzolo e Ave Ninchi

1970modifica | modifica sorgente

1974modifica | modifica sorgente

Grazia Maria Spina in "Chiunque tu sia", 1977

1971modifica | modifica sorgente

1973 TV Svizzeramodifica | modifica sorgente

1977modifica | modifica sorgente

1983modifica | modifica sorgente

Discomodifica | modifica sorgente

1967modifica | modifica sorgente

  • Storie varie di cani di Enzo Grazzini Lette da Gino Cervi e Grazia Maria Spina

Radiomodifica | modifica sorgente

  • Le mille lire con Raffaele Pisu (1967)
  • A tavola con Goldoni (1993)
  • e molte commedie, tra cui Port Royal di Henri De Montherlant

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License